Recensioni

Quale, tra le nuove serie di questo Autunno, è la tua preferita?

Lettori fissi

Powered by Blogger.
sabato 3 maggio 2014
Dopo American Horror Story, Hannibal e la più recente Salem, arriva l’attesissima serie prodotta stavolta da Showtime: Penny Dreadful. Antonio Bayona (The Orphanage) alla regia e il nominato tre volte all’Oscar John Logan (Il Gladiatore, Skyfall, Hugo Cabret, Star Trek e il recente Noah) alla sceneggiatura. 

Ambientata nella Londra del 1918, perfettamente ricostruita, Penny Dreadful unisce i migliori racconti Horror e la dura verità di Jack lo squartatore. Il titolo chiaramente si riferisce alle pubblicazioni di bassa qualità dell’epoca che costavano solo un penny e che racchiudevano truci racconti horror. 

La serie ripropone personaggi come Dracula, Dorian Gray, Frankenstein e Jack The Ripper riletti magistratamente da John Logan. 
Tutto ha inizio con l’attoruccio di circo, Ethan Chandler (Josh Hatnett), abile a maneggiare le armi da fuoco, che in questo preciso momento fa tappa a Londra. Ethan è il tipico personaggio semplice, sicuro di sé, senza paura e corteggiato da tutte le “donzelle” che con la sua pistola le colpisce al cuore. Tutte qualità che vengono subito capovolte da Vanessa Ives. L’incredibile, Vanessa Ives, che, al contrario, è fredda e misteriosa. I due si incontrano 

all’interno di una locanda e lei gli propone un “lavoro notturno” per conto del ricco e famoso Sir Malcolm. La figlia di questo celebre borghese, infatti, viene rapita da una figura incerta, i cui indizi fanno risalire probabilmente a un Vampiro: probabilmente a Dracula. Ethan, dopo aver accettato la proposta, viene catapultato in un mondo a lui sconosciuto. Questo tris si ritrova, così, faccia a faccia con alcuni vampiri e un demone, costretti a combatterli per sopravvivere ma dell’adolescente scomparsa ancora nulla. Il demone, sconfitto lodevolmente dal trio, viene portato dal Dottor Frankenstein: cupo, tormentato e ossessionato dalla morte. Questo esaminandolo scopre sotto la pelle una serie 

di incisioni con simboli egizi. Sir Malcolm a quel punto vuole sia Ethan che Victor al suo fianco, ma Ethan è rapito dal fascino di Vanessa e Victor è molto titubante. 
Primo episodio pieno di tutto ciò che si possa provare. tre sono le sequenze che vi faranno innamorare di questa serie: La prima è i Veri vampiri. Quando parlo di veri vampiri, non parlo di uomini e donne perfettamente in forma e bellissimi ma i veri esseri che sono, cioè demoni. Capaci di storcersi come solo Emily Rose riusciva; terrorizzati dalla luce e non di cui venir affascinati, ma di cui avere paura.

La seconda, che rinominerei “Gli Amanti”, è la scena di Vanessa e Ethan nella villa di Sir Malcolm. La fredda Vanessa mette alla prova, con un gioco di carte e di metafore, la sensibilità e la stabilità mentale di Ethan. Terza sequenza, il Dottor Frankenstein e il suo laboratorio. Qui il regista Antonio Bayona mette a repentaglio tutto ciò che è stato creato in questi anni dai suoi colleghi. Quando la creatura del dottore prende vita non ci sono urla, ne spaventi. Niente di quelle scene cult viste in altri film. La creatura, infatti, è nuda, triste, enigmatica e barcollante, che si è appena svegliata da un lungo sonno, con lo sguardo di un bambino che ringrazia il padre con le lacrime agli occhi. Lacrime che la creatura prende dal viso del suo creatore e poggia su di sè. Un insieme di sentimenti contrastanti che fanno cedere all’emozione.
Penny Dreadful solo in un primo episodio ti fa provare: felicità, paura e tristezza. E’ capace di emozionare con ottimi controcampi e larghe inquadrature che si stringono in piccoli dettagli inquietanti capaci di sbalordire e di spaventare come un piccolo ragno che percorre il corpo spaventato di Vanessa e una mano tremolante di una creatura che vi farà stupefare. 

Voglia da parte della produzione di farlo sembrare un Horror: musiche crescenti e lunghi silenzi prima di uno spavento, ragni, teschi, sangue. Penny Dreadful vuole essere un Horror…e lo è!





-Riccardo

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Non ho visto il pilot! mi hai incuriosito, lo guarderò sicuramente!
Bravo, bella recensione!
un bacio, Eli

Anonimo ha detto...

Stupenda recensione, bravissimo! Questo pilot è stato bellissimo, concordo su ogni cosa che hai detto, perfino le luci e i colori erano ipnotici in ogni scena!

Aspetto con ansia il prossimo episodio e spero di leggere anche la tua recensione! Grazie per tutto l'aiuto che ci dai con il blog!

*Vale

Cecilia ha detto...

Ciao Riccardo! bravissimo, bella recensione e belle anche le Gif..sono felicissima di averti fra i nostri Recapper! Purtroppo devo dirti l'amara verità..a me il pilot non è piaciuto per niente! ç___ç
Guarda non chiedermi perché...sono parecchio confusa e in questo momento mi sento un pesce fuor d'acqua! Non so bene cosa non mi ha colpito...è stato tutto l'insieme che proprio non mi ha preso, pensa che mi sono addormentata un casino di volte e non sono nemmeno riuscita a finirlo...sono davvero delusa! pensavo di adorarlo...mi piacciono molto anche gli attori! :(
Ad ogni modo non mi fermo mai al pilot, vedrò le prossime puntate prima di decidere!
Speriamo bene! :)
Un abbraccio e complimenti ancora per la recensione!

Daniela ha detto...

"Quando parlo di veri vampiri, non parlo di uomini e donne perfettamente in forma e bellissimi ma i veri esseri che sono, cioè demoni. Capaci di storcersi come solo Emily Rose riusciva; terrorizzati dalla luce e non di cui venir affascinati, ma di cui avere paura." AMEN!
FINALMENTE UNO SHOW CON VAMPIRI VERI! Alleluja cazzo!
Complimenti per la recensione! :) Io ho amato questo Pilot! *_*
Aspetto con ansia il prossimo! ma quando sarà?

Seleny Luna ha detto...

noooooooo*___________*waw!!!!!!!!!!!!!!!!!!!devo assolutamente vederla!!!che spettacolo!*_*Un bacione bella...

Diretta Telefilm ha detto...

Porca miseria che recensione!
Ho amato questo pilot immensamente.
Alla fine dell'episodio ho esclamato "Showtime regna!", perché questo canale sforna certi capolavori inimitabili.
Che dire, uno legge questa recensione e corre a guardarsi l'episodio immediatamente perché incuriosito ai massimi livelli.
Descrizione dettagliata ma senza esagerare, spiegazioni dei dettagli tecnici che mi hanno fatta rimanere a bocca aperta.
Infatti da oggi in poi devo trovare un nuovo termine per definire quello che scrivo io perché non c'è paragone proprio a confronto.
Grazie per questa bellissima recensione, mi hai fatto amare questa serie ancora di più e non credevo fosse possibile.


-Sara

Posta un commento

News Letter

Reign cancellato?

A quanto pare non avremo una quinta stagione di Reign . Si concluderà con la quarta stagione, anche a causa di importanti uscite di a...

Datario

Rubriche

Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic

Google+ Badge