Recensioni

Quale, tra le nuove serie di questo Autunno, è la tua preferita?

Lettori fissi

Powered by Blogger.
domenica 5 ottobre 2014

Ed eccoci qui con la mia prima vera recensione... perciò sono sicurissima che sarete buonissimi con me...mi scuso in anticipo per eventuali errori. 

la mia primaria sensazione relativamente a questa serie..
dai ammettiamolo... un po' si somigliano 
Quando Cecilia mi ha proposto di seguire A to Z, sono andata a vedere di che si trattava e sulle prime ho pensato che come argomento fosse abbastanza inflazionato... una storia d'amore
La seconda cosa buffa sono i due protagonisti: "The Mother" Cristin Milioti e l'angioletto custode di Drop Dead Diva, Ben Feldman (la mia parte cinica ha pensato che, dato che uno era un angelo custode sfigato in amore e l'altra è schiattata, si fossero incontrati ai piani alti e poi reincarnati per un polpettone romantico indigesto). Già vedendo il trailer di questa nuova serie targata NBC, però, sono rimasta piacevolmente sorpresa e ancora di più con il Pilot.



Intanto per la voce femminile narrante che introduce velocemente i personaggi Andrew e Zelda e sembra seguire tutta la vicenda dall'alto spaziando dal passato al futuro. 
Questa voce misteriosa conosce tutti i particolari intimi e nascosti delle vite di Andrew e Zelda e dei loro migliori amici Stu (Henry Zebrovsky) e Stephie (Leonora Crichlow)Per intenderci è l'effetto amica suicida di Desperate Housewives che portava sfiga a tutto il quartiere con una percentuale di omicidi, tragedie, intrighi che nemmeno a Mystic Falls o ai Party della Signora in Giallo. Ma qui se non altro porta romanticismo.



Il vero protagonista di A to Z, sembra essere il Destino: come gioca con le persone, le fa incontrare e scontrare, le mette alla prova, le separa. Questo è un elemento usatissimo dagli americani, anche in HIMYM, dove assistiamo a tutti i "segni" che conducono alla persona giusta ( non si sa come ma è sempre 'sta Cristin Milioti, boh? ce l'avrà d'oro come Elena Gilbert e Sookie Stackhouse) e che però davvero produce nello spettatore la reazione "magari sta succedendo anche a me" che ti fa, tuo malgrado, appassionare a una serie. 
A to Z perché sappiamo già che la storia finirà (se bene o male non si sa) e ogni puntata inizia con una lettera dell'alfabeto che ne racconta un pezzettino, già nella sigla in sottofondo la voce ci ricorda che Andrew e Zelda usciranno insieme "8 mesi, 3 settimane, 5 giorni e un'ora".

davvero molto carina la grafica della sigla 

L'effetto miele non è indigesto però: sono 25 minuti di relax che fanno ridere, anche se non tantissimo, perché questi due attori non hanno un vero talento comico e questo secondo me è un punto debole della serie.
Già nella prima puntata vengono introdotti tantissimi aspetti ma con molta leggerezza e velocità.
ANDREW è un ragazzo normalissimo, ma ha un lato romantico nascosto, sogna infatti di trovare la sua anima gemella e di vivere un amore come quello dei suoi genitori, ha perso la mamma da piccolo ed idealizza la sua donna ideale, lavora in un'agenzia per incontri online dove incontra ZELDA avvocatessa super razionale e allergica ai sentimentalismi, che vuole intentare una causa all'agenzia, per uno sbaglio del loro programma di incontri. Sua madre è un' hippie devota all'amore libero (Zelda potrebbe avere 10 padri diversi) e all'Universo che risolve qualsiasi problema. Tutto questo ha fatto diventare la nostra protagonista eccessivamente concreta e un po' cinica. 
  
Zelda nel suo bellissimo Silver Dress
Scopriamo subito che Zelda lavora nell'edificio a vetri di fronte all'ufficio di Andrew e che il Destino, nelle settimane precedenti, li ha fatti avvicinare senza accorgersi, tantissime volte. Ora si prenderà gioco di loro facendoli innamorare: un uomo che crede ciecamente ai volopattini e una donna che per difesa ha smesso di credere a qualsiasi cosa. 
Zelda sulle prime negherà incredula e infastidita di essere la ragazza dei sogni che Andrew aveva visto in un vestito color argento (sembra tipo vestita di alluminio, abbastanza orrendo) ad un concerto 2 anni prima. Andrew allora metterà in dubbio tutto il suo sistema di pensiero, ma alla fine Zelda ammetterà di essere la ragazza con il silver dress e si arrenderà all'AMMMORE.

"Lea, gentilmente allungami la torta gelato che nun me posso alzà"


Carinissimo il cameo di Ritorno al Futuro con Lea Thompson. Beh alla fine aveva ragione Andrew perciò possiamo ancora credere nel Destino, nel Vero Amore e negli Hoverboards (volopattini).

Vi aspetto per la recensione della 1x02
"B is for Big glory"        



Elena


7 commenti:

Eli ha detto...

Questo invece devo ancora vederlo!
Rimedierò! U.U

Diretta Telefilm ha detto...

Ehhh ce ne sono sempre così tante da vedere, che nemmeno io so bene cosa scegliere e alla fine me le vedo quasi tutte :D

adriana ha detto...

Dopo aver letto la tua recensione, ho visto il pilot!
Avevi ragione, proprio carino!
Ma la seconda puntata quando esce?

Diretta Telefilm ha detto...

Non ho ancora visto questa serie...Mannaggia a me! Devo recuperare ma ho troppissimi arretrati mamma miaaaaaa! :(
Cecilia*

Diretta Telefilm ha detto...

Mi fa molto piacere che la recensione ti abbia incuriosita a vedere il Pilot :) la seconda puntata esce ogni giovedì e da noi in streaming il venerdì *Elena

Diretta Telefilm ha detto...

E poi bisogna trovare anche il tempo di avere una vita al di là delle serie tv :D

Seleny Luna ha detto...

Ohhh ma quante serie TV ci sono??? Non lo conoscevo! !!!

Posta un commento

News Letter

Reign cancellato?

A quanto pare non avremo una quinta stagione di Reign . Si concluderà con la quarta stagione, anche a causa di importanti uscite di a...

Datario

Rubriche

Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic

Google+ Badge