Recensioni

Quale, tra le nuove serie di questo Autunno, è la tua preferita?

Lettori fissi

Powered by Blogger.
domenica 19 aprile 2015


"Aveva nome la morte e dietro ad essa seguiva l'inferno"






Così inizia il Pilot della nuova serie Tv "The Messengers" targata CW; un incipit alquanto controverso dove sono presenti due amiche che uscendo dal loro posto di lavoro, l'Houston Hospital, vengono aggredite da un ragazzo incappucciato che prima di sparare cita la frase in alto.

Suppongo che lui non sia dalla parte dei buoni, ma che raffiguri in qualche modo un messaggero di Satana venuto per creare caos e guerra.

La mia attenzione si sposta immediatamente sulla conoscenza dei principali personaggi, i quali non si conoscono tra loro e abitano in luoghi diversi.

Vera Buckley



Vera è una donna in carriera e fa parte del Governo. Il suo lavoro è sincronizzare i meteoriti nello spazio o tutto ciò che proviene da esso grazie ad una radio specifica. È spalleggiata dal suo amico con cui già la shippo che la segue e la supporta in tutto. In questo momento ci troviamo in New Mexico e mentre controlla qualcosa al computer vede il radar captare qualcosa facendo scattare l'allarme di pericolo.
I due cercano in tutti i modi di prevedere la caduta di questo "meteorite", facendo alcune analisi si accorgono che è ormai vicinissimo alla terra; a quel punto Vera esce fuori dal furgoncino e mentre alza gli occhi al cielo vede la scia dell'oggetto che si sta dirigendo poco fuori la zona dove sono adesso. L'impatto rilascia un'onda magnetica devastante che invade tutta la zona vicina.



La ragazza subito dopo il contatto con tale auro cade a terra morta per poi risvegliarsi in condizione ottimali e senza alcun ricordo del perché sia successo qualcosa del genere.
Con l'amico decidono di andare nel luogo dell'impatto e prima che arrivi l'esercito per cacciarli via riescono a prendere un pezzo sul quale studiarci.

Erin


Erin è una ragazza madre con una bellissima bambina. Quella mattina esce di casa e scherza un po' con Amy fin quando non le arriva una telefonata che le fa pensare che l'ex compagno stia nuovamente molestando lei e la bimba. Salita in macchina si dirige verso la scuola quando ad un certo punto succede l'inaspettato e l'onda d'urto colpisce entrambe; naturalmente la figlia viene portata di corsa in ospedale in quanto sta lottando tra la vita e la morte. Erin, invece, rimane morta per qualche minuto e come Vera quando si risveglia non capisce cosa sia successo. La sua vera preoccupazione è raggiungere la figlia e quando arriva da Amy scopre quanto sia grave la situazione. Il padre raggiunge subito l'ospedale e la prima cosa che pensa è offendere l'ex compagna incolpandola di tutto e minacciandola di toglierle la bambina. (Ma io dico hai una figlia che sta morendo e ti preoccupi solo di pensare a quello che devi dire ad Erin. SAPPI già mi stai sulle palle.)
La ragazza, raggiunta la bambina, inizia a piangere e quando la bacia una lacrima cade sulla ferita in testa che magicamente guarisce facendo svegliare Amy che chiede alla madre di portarla via dall'ospedale.

Peter



Peter è un ragazzo turbolento che vive in casa famiglia, frequenta una scuola in Arkansas e ha una ragazza a cui piace; purtroppo come tutti gli adolescenti ha qualche problema con altri ragazzi del college e questo sarà uno dei motivi per cui scapperà dalla sua città, ma prima di concludere è bene specificare che lui è l'unico che all'uscita di scuola prima di incontrare l'onda riesce a scorgere nel cielo, il meteorite che si sta schiantando in terra.


Rimane imbambolato finché la ragazza non lo distoglie da tale visione. Il pomeriggio, come tutti i giorni precedenti, va in piscina per allenarsi e proprio nel momento in cui è dentro l'acqua l'onda lo colpisce in pieno. I soccorsi arrivano e sembra che per lui non ci siano speranze fin quando non si risveglia e si rende conto di non sapere cosa sia successo.
La sera si reca alla festa a cui era stato invitato, ma i bulli incontrati la mattina lo prendono a botte tanto da farlo cadere a terra; ormai lui non è più Peter, ma un messaggero di Dio, così preso dall'ira ricambia il gesto del nemico uccidendolo; questo motivo lo spinge a cercare la ragazza di cui è innamorato e prima di lasciarla gli confiderà i suoi veri sentimenti.


Raul



Raul è un agente sotto copertura in Messico e quando viene colpito dall'onda è insieme ai suoi colleghi che lo hanno salvato da morte certa. La particolarità che lo contraddistingue dagli altri è il suo potere di sentire i pensieri altrui, indi per cui riesce a salvarsi le chiappe perché capta quello che hanno intenzione di fargli i colleghi: tre colpi di pistola al petto.
Salvatosi da i due individui e raggiunto il fiume, supera il confine che separa il Messico dall'America; si dirige verso un market sulla statale ed è qui che incontra due persone già conosciute: Erin e Amy in fuga dall'ospedale. Loro non si conoscono, ma gli spiriti si riconoscono tanto che la bambina rimane a fissarlo per un tempo indeterminato capendo che ciò che a davanti è uno dei ricercati d'America.
Raul appena si rende conto di tutto esce dal market e sale in macchina delle due puntando una pistola contro Erin e obbligandola a guidare verso Houston; Amy dal canto suo si fida di questo ragazzo (Te credo. Avrà anche avuto un incidente, ma unnè mica scema la bimba) tanto da fargli domande su domande senza rendere conto alla madre che le chiede di non rivolgergli parola.

Joshua



Joshua è un uomo di fede e ha una rete televisiva dove parla di Dio e dei suoi aspetti; ha una moglie bellissima che aspetta un bambino e un padre autoritario. Durante la messa in onda del programma Joshua sta citando alcuni passi della Bibbia, quando ad un certo punto si accascia a terra.

"Giovanni 10;10 - Io sono venuto affinché abbiano vita e l'abbiano in abbondanza"



Il risveglio per lui è un po' diverso dagli altri: non si ricorda cosa sia successo, ma la sua indole carismatica è ampliata in tutto il suo essere tanto che chiede di trasmettere in via del tutto eccezionale un monologo su quello che sta per accadere sulla terra. E a dirla tutta il suo modo di fare mi ricorda in particolare l'Arcangelo Michele, il guerriero che sconfigge il Demonio e lo spedisce negli Inferi. 

The Man

Un uomo sconosciuto di cui non sappiamo il nome, che possiamo interpretare come Demone di Lucifero oppure Satana in persona, sta cercando i Messaggeri di Dio;; forse per soggiogarli oppure per tentarli come fa con Vera quando la raggiunge in casa e le dice dove sia Michel, il figlio scomparso e che solo lui può aiutarla nel ritrovarlo; l'unica cosa che vuole in cambio è che uccida il rapinatore. Ancora non ci è dato sapere chi sia in verità, ma la cosa certa è che non è dalla parte dei buoni.





Lo vediamo in pochi frammenti di questa puntata, ma già dal suo modo di fare capiamo che sarà il cattivo di turno e che darà del filo da torcere al resto del gruppo. 
L'ultima tappa dove lo troviamo è l'ospedale dove si trova la ragazza dell'inizio della puntata. Non so precisamente cosa voglia fare, unico indizio che abbiamo per adesso è il movimento finale delle dita della donna che iniziano a muoversi. 





CONSIDERAZIONI FINALI:
Per essere un pilot non è stato male, anzi ce ne so di peggio. Io lo consiglio vivamente anche se all'inizio può sembrare lento ed è giusto così perché non possiamo avere tutto e subito no? Per chi ama il genere Sci-Fi può ritenersi fortunato perché dopo la cancellazione di Costantine avevamo bisogno di qualcosa di nuovo oltre a continuare a soffrire per Supernatural.
SAPPIATELO però che per me Lucifero sarà sempre e comunque Mark Pellegrino, quindi non mi venite a dire che questo sia meglio perché potrei infuriarmi.
Ultima cosa, ma non meno importante: ho visto il rating e sono rimasta alquanto allibita dal notare solo un misero 0.3 che per quanto sia plausibile perché il Venerdì è segno di sbornia non di serie TV, non mi sembra uno dei peggiori che abbiamo mai fatto vedere, non credete?

After That, vi saluto e vi aspetto per la prossima recensione sperando in un ascesa.
Qui sotto troverete il promo...



Voto puntata: 8




Bacio
MissW. 

2 commenti:

Dario Aliberti ha detto...

Per niente male come pilot, sono d'accordo con te :)
ps. "Constantine" non è stato ancora cancellato, giusto per precisare

Miss W. ha detto...

Ciao Dario, sì hai ragione non è stato ancora cancellato, ma è come se lo fosse purtroppo =( Grazie comunque per aver commentato, alla prossima xD

Posta un commento

News Letter

Reign cancellato?

A quanto pare non avremo una quinta stagione di Reign . Si concluderà con la quarta stagione, anche a causa di importanti uscite di a...

Datario

Rubriche

Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic

Google+ Badge