Recensioni

Quale, tra le nuove serie di questo Autunno, è la tua preferita?

Lettori fissi

Powered by Blogger.
lunedì 4 maggio 2015

Eccoci qui!
Allora, io davvero non so da che parte cominciare.
Come prima cosa, vorrei mandare un messaggio a Zio George!



Insomma sul serio, questo episodio mi ha mandata in estasi per un motivo ben preciso: Rhaegar Targaryen!
Adesso, io lo so che la cosa non ha senso, perché non lo abbiamo mai visto ed è morto e c'è la possibilità, a mio parere remota, che fosse un rapitore e stupratore etc etc. Ma io ho una cotta imbarazzante per il Principe Drago.



In parte, il fatto che sia già morto quasi mi consola, perché Martin non può ucciderlo.
Contorto.
E poi sono triste.
Perché, ovviamente George non poteva permettere che arrivassimo a metà stagione senza soffrire per la morte di qualcuno.
Dunque, rendiamo omaggio a Ser Barristan Selmy.


Ma cerchiamo di fare un po' di ordine.
Daenerys continua a governare, mentre noi siamo qui, seduti davanti al pc, attendendo inutilmente che muova le sue graziosissime e reali chiappe verso Westeros che, per rubare le parole a Tyrion, sta ad Ovest e noi invece stiamo ad Est!



Il suo governo procede al solito. Problemi, richieste sanguinolente, ribelli.
Ma ogni tanto, qualche momento di serena gioia arriva, e questa volta non stiamo parlando di Daario Naharis che si denuda.
Daenerys guarda il suo regno dalla balconata del palazzo e Ser Barristan la sorprende alle spalle.
Lui è rimasto l'ultimo appiglio della regina al continente occidentale, e l'ultimo in grado di raccontarle e ricordarle cosa sia stata la sua famiglia.
E attraverso i suoi racconti, Dany e noi tutti, scopriamo qualcosa di Rhaegar.




Ed ecco che nella mia testa si forma l'immagine di questo Principe bellissimo, aitante, coraggioso, gentile e scanzonato, che se ne va in giro a cantare per il popolo. Potevo immaginarlo mentre convinceva Ser Barristan ad ubriacarsi in una locanda, mischiato tra la gente. Come se poi fosse possibile per lui nascondere quei capelli argentati.
Ovviamente no.
Ovviamente mai.
Ed era un'atmosfera così carina quella che si era formata. Con Daenerys che si lasciava coccolare dai racconti di un Ser Barristan quasi paterno, che dovevamo aspettarcelo quello che è successo dopo.

Mentre Dany concede udienza al popolo, i figli dell'Arpia attaccano la città.
Il tutto culmina in un combattimento contro gli Immacolati, in un vicolo. Verme Grigio se la vede brutta e Ser Barristan sente le urla ed i rumori della battaglia.
Allora decide di andare.



E combatte nonostante l'età, forse è consapevole dell'altamente probabile esito infausto, oppure, semplicemente, quando combatte torna il cavaliere che aveva sfidato Rhaegar Targaryen durante i tornei, quello che aveva combattuto valorosamente la guerra del Re Folle.



E in qualche modo vince, pur perdendo.
Vince perché muore esattamente come dovrebbe morire un guerriero.
Grigio ma combattente.
E forse non è stato neanche un guerriero più abile a batterlo, è stato il tempo che sconfigge ogni cosa e sfianca ed ingrigisce.
La scena termina con la sua inevitabile morte.



Lui disteso a terra, al fianco di Verme Grigio.
Io credo che il comandante degli immacolati sia ancora vivo, voi?

Ad ogni modo, Daenerys non rimarrà ancora a lungo senza qualcuno che le ricordi che il suo posto è ad Approdo del Re.
Infatti Ser Jorah sta tornando portando con se Tyrion.
Non vedo l'ora.
Seriamente, io pretendo questo incontro.
Tyrion è il Re indiscusso della molestia e diciamocelo, ha la capacità di dire la cosa sbagliata al momento sbagliato. Sebbene sia la verità.
Riconosce Mormont e ricostruisce quello che gli è successo nell'arco di qualche minuto, giungendo all'ovvia conclusione.



Daenerys ascolterà Tyrion, lui probabilmente ha moltissimo da offrirle, soprattutto ora che non c'è più Ser Barristan. E probabilmente, questo Tyrion non lo dice, Varys giungerà poco dopo dandogli man forte.
Mentre Jorah? Che ne sarà di lui?
Sarò senza cuore, ma io non sono in pena per il suo destino. Non credo che Dany lo faccia uccidere, ma sono piuttosto scettica sul fatto che possa perdonarlo.
Soprattutto ora che si è ridotto all'ombra di se stesso.
Staremo a vedere.

Ma spostiamoci a Nord, dove Jon Snow da prova della sua incredibile resistenza.
Chiedo scusa.
Stannis non è riuscito a convincerlo a combattere per Grande Inverno, Davos neanche, e dunque è il momento di usare l'artiglieria pesante: le tette!
Melisandre prova in tutti i modi a persuaderlo, a convincerlo, a plagiarlo, ma Jon resiste e la respinge.




Non può andare con una donna, un po' per il giuramento, in realtà più per il ricordo ancora indelebile di Ygritte. Il primo amore non si scorda mai, il primo amore può renderti idiota e convincerti a fare di tutto, forse per questo Melisandre sferra un colpo basso. Ma davvero basso basso.



Quando si dice che una donna non sappia accettare un rifiuto.
E comunque mi è venuta la pelle d'oca, quella donna è inquietante.



Comunque il mondo intero resta affascinato dal carisma di questo giovane, capace di attirare consensi anche solo respirando, come se nelle sue vene scorresse sangue di re. Come se.
Già, gente, perché voi tutti saprete la teoria.
Ed in questo episodio, non ho potuto fare a meno di notare una certa insistenza in proposito.
In primo luogo Stannis.
Quando la moglie definisce Jon "un bastardo nato da una puttana in una taverna" lui risponde quello che ogni sostenitore della teoria R+L=J ripete tipo mantra: "forse, ma non era da Ned Stark, comunque".
Ma non è tanto questo.
In effetti, ce lo vedete Ned a tradire la moglie con una prostituta?
Io no, ma è anche vero che tutti gli uomini possono fallire e anche Ned potrebbe aver ragionato con la spada una volta nella vita!
E' il racconto di Ditocorto, a mio parere, la cosa più significativa. Il racconto e il suo sguardo quando Sansa accusa Rhaegar di aver rapito e stuprato la zia.
Mentre Lord Baelish usa tutto un altro termine.
L'ha scelta.
La conversazione avviene nelle cripte di Grande Inverno, davanti alla fredda statua di Lyanna. Sansa le sta porgendo i suoi omaggi, ma non l'ha mai conosciuta e Ned ne parlava sempre poco.
Così Lord Baelish la raggiunge e decide di raccontarle qualcosa di lei.
Lyanna era bellissima e promessa sposa a Robert Baratheon. Stando ai libri, anche lui da giovane si presentava come piuttosto avvenente e forte. Sebbene a noi sembri difficile da credere.
Ad ogni modo, lui l'aveva vista durante un torneo.
Grandi nomi, grandi cavalieri si battevano in quel  gioco.
La vittoria fu del giovane e bellissimo Rhaegar, il quale donò la corona di rose blu di bellezza a Lyanna. Gesto non molto cavalleresco nei confronti della moglie, ammettiamolo, ma comunque romantico.
"Il fatto che Rhaegar scelse tua zia scatenò una guerra"



"L'ha scelta, l'ha rapita e l''ha stuprata"
E lo sguardo di Lord Baelish dice tutto, racconta un'altra storia. Una storia d'amore. Un amore impossibile ed egoista e che, in perfetto stile Martin, culmina in mai una gioia.
Nel libro, Ned trova Lyanna in punto di morte, sanguinante, che stringe in mano la corona di bellezza e ripete la parola "promettimelo".
Ma basta congetture, torniamo a noi.
Ditocorto saluta Sansa, sta tornando ad Approdo del Re.
La saluta riempendole la testa di piani.
Piano A. Appena vedi Stannis, gettati dietro la sua gonnella, fagli fare il lavoro sporco e poi fatti regalare il Nord.
Piano B. Circuisci Ramsey e poi fatti regalare il Nord, usando il V power.
Detto ciò, se ne va.



Mai come in questo episodio, Sansa mi ha ricordato il Nord.
Fredda, algida, inespressiva. Simile alla statua di Lyanna.
Per lungo tempo, ho pensato che Sansa fosse la meno Stark di tutti, ed invece, in quella cripta, ho avuto la travolgente sensazione che si trovasse esattamente nel posto al quale apparteneva. Il Nord. L'inverno.
E sembra così simile all'inverno ora che i grilli nella sua testa sono stati tutti decapitati brutalmente.

Andiamo oltre.
Approdo del Re è in piena cat fight.
Se nello scorso episodio, Margaery sembrava aver segnato un punto, in questo Cersei (la cagna major) stravince.
Munisce l'Alto Passero di un corpo armato con lo scopo di punire i peccatori e lo indirizza verso un peccatore in particolare.



Ser Loras.
No.
Adesso, io sono molto preoccupata, soprattutto perché, a quanto pare, gli sceneggiatori hanno deciso di non seguire la trama del libro.
Non uccidetemelo.
I Tyrell sono la luce nel buio.
Cioè fanno troppo ridere. Margaery, Loras ed Olenna regalano gioie infinite, non uccideteli, ve ne prego.
E poi Cersei farebbe bene a stare attenta al fatto che il mostro che ha creato non le sfugga dalle mani.
Perché se è vero che Ser Loras giace con gli uomini e a quanto pare la sodomia, secondo loro, è peccato, lei tende a dimenticare di aver copulato ripetute volte con il fratello, e, Cara Cersei, questo si chiama incesto e, a meno che tu non abbia capelli argentati, occhi viola e draghi intorno, è peccato!

In tutto ciò, Tommen resta un povero piccolo cucciolo vittima di due streghe.
La sua totale incapacità può essere riassunta nella frase "ma tu e mia madre non andavate d'accordo?".



Ovviamente, non è in grado di liberare Loras, non è in grado di imporsi per incontrare il Passero Solitario e non è in grado di ordinare alle sue guardi di sterminare quella manica di fanatici.
Il che, unito alla mia simpatia e dunque preoccupazione per Loras, mi ha portata a fare un pensiero bruttissimo per un secondo.
Per un attimo io ho peccato.
Ho molto peccato.
Ho rimpianto Joffrey.
Ma poi mi è passata subito.

Infine  Jaime e Bronn arrivano a Dorne.
Jaime da prova di essere davvero astuto. Infatti paga il silenzio di un contrabbandiere con una borsa colma d'ora, come se l'onore avrebbe potuto portare questo a tacere.
Niente di tutto ciò avviene.
Loro due si ritrovano in un combattimento, che ha di buono il fatto di insegnare una nuova mossa allo sterminatore di Re.




Come se i problemi non fossero abbastanza, come se non fosse sufficientemente difficile recuperare Myrcella, il trafficante di cui sopra va a raccontare alle figlie di Oberyn dell'arrivo di Jaime.
Quattro donne.
Incazzate e che vanno d'accordo.



Tutto ciò non fa presagire bene.
Staremo a vedere, comunque.
Al momento non possiamo fare altro che attendere il prossimo episodio!
Un bacio, Mika!

Valutazione Puntata:



Se volete saperne di più passate per la nostra pagina
e per le pagine nostre amiche:

https://www.facebook.com/JonSnowTheBastardItalia
https://www.facebook.com/pages/%E1%83%A6-I-cant-live-without-my-favorite-series-and-movies-%E1%83%A6/777484872326990
https://www.facebook.com/TelefilmMood

News Letter

Reign cancellato?

A quanto pare non avremo una quinta stagione di Reign . Si concluderà con la quarta stagione, anche a causa di importanti uscite di a...

Datario

Rubriche

Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic

Google+ Badge