Recensioni

Quale, tra le nuove serie di questo Autunno, è la tua preferita?

Lettori fissi

Powered by Blogger.
martedì 4 novembre 2014



“Damon?”
“I’m back.”

OPPOVERA ME.

Spiegatemi una come fa a non sclerare davanti a una scena così? Dopo aver aspettato ben due giorni per potersela vedere in santa pace?
NON PUO’.

E, infatti, sono ancora qui che sclero, sclero e risclero, mentre ‘sti benedetti tre minuti finali continuano a tornarmi in mente. Non riesco a liberarmene, peggio di quando guardo i film di paura e ci sono quelle tremende scene di sgozzamento che continuo a sognare per almeno una settimana.
Solo che questa non è una scena spaventosa.
No.
Questa è la scena più bella di tutto ‘The Vampire Diaries’.
Quella che aspettavamo da sempre e che ci siamo immaginate in mille situazioni o condizioni diverse.
Finalmente l’abbiamo avuta, e vi giuro che non poteva essere migliore di così.

“Damon?”
“I’m back.”
(vedete? Non smetto di ripeterla!)

Ma, dato che l’episodio non è durato soltanto quattro minuti, meglio iniziare a raccontare dall’inizio. Teniamoci il meglio per dopo, che vi aspetta un finale col botto!
Andiamo per ordine. La prima scena ha un che di assurdo.
Stefan è tranquillamente addormentato nel suo letto in quel di Savannah, vestito con una canottiera che, devo dire, me lo rende piuttosto hot.
Comunque, il ragazzo viene svegliato dalla vibrazione del cellulare.
Chi lo starà cercando nel bel mezzo della notte? Ma è il suo nuovo migliore amico, Mr. Tripp ‘cadutalibera’ Fell!
L’uomo inizia a ringraziare Stefan per averlo aiutato a catturare il povero Enzouu: finalmente potrà sfruttarlo per avere tutte le informazioni di cui avrà bisogno.

Paura eeeh? Pensavi davvero che quel pazzo assatanato avrebbe semplicemente ucciso il vampiro? Le sue intenzioni erano molto diverse. Sembra, infatti, che abbia già usato tutti i metodi necessari per spingerlo a dargli i nomi dei suoi amichetti immortali: ma Enzou è un duro, ragazzi, non cede mai.
Tripp si è quindi ormai convinto che il problema vampiresco a Mystic Falls ‘non sia poi così serio’ (eccecredo, quelli nella città un ci possono nemmeno entrà!)

Ma Stefan non può rilassarsi neanche un attimo: Enzou 'qualcosina' l’ha spifferata, in fondo. Tripp ha infatti spedito uno dei suoi cacciatori di vampiri a Savannah, per scovare il ‘succhiasangue’ che si è nascosto in quei paraggi. (chissà chi è……)
Eh sì Stef, è ora di cambiare aria mi sa..

La telefonata si chiude con un moto patriottico del nostro Tripp: le famiglie fondatrici devono restare unite in questo periodo oscuro e incerto, per liberare la città dal giogo del sovrannaturale e riportare la speranza tra gli abitanti.

Ma, dato che, come ho detto, Stefan non riesce ad avere neanche un attimo per respirare, non appena saluta Tripp, sente dei rumori strani provenire dalla cucina.
Santo cielo, che sia già il cacciatore? Come ha fatto ad arrivare così presto? Cos’è, ha bevuto una Red Bull e se l’è fatta volando da Mystic Falls a Savannah??
Ma no! E’ solo la piccola Ivy che, dopo aver ridecorato sala e cucina, (‘Fratelli in Affari’ docet..) sta reintegrando le forze con una sacca di sangue.

La ragazza è in una completa crisi isterica. Peggio di me dopo la 5x22. Fa veramente paura.

Scopriamo così che fine abbia fatto il ‘dick of a boss’ di Stefan; effettivamente la sua assenza stava diventando allarmante. Voglio dire, poteva essersene andato in vacanza negli Hamptons e invece..
è stato il primo vero pasto della neonata vampira: si può dire che abbia sacrificato la sua vita per la rinascita di Ivy.
Speriamo che non sia stata l’ultima cazzata inutile della sua esistenza e che Ivy non si riveli l’ennesima palla al piede. I mean, a quel punto era meglio tenersi il ‘dick of a boss’, almeno faceva ridere.


Ivy è arrabbiatissima con Stefan, perché crede che la colpa della sua prematura morte sia del vampiro e lui, diciamoci la verità, non è che le stia dando proprio una grande mano per aiutarla ad affrontare la situazione. Stefan l’inutile sociopatico scocciato. Potrebbero farci uno spin-off. Ma tanto stasera ti svegli!

PS: un applauso per il riferimento alla cultura Pop anni ’90, con Buffy l’ammazza Vampiri.

Comunque, la ragazza ha proprio voglia di sfogare la rabbia; si avventa contro Stefan con l’intenzione di ferirlo ma, con un tempo che definirei assolutamente ‘comico’, il vampiro le spezza il collo, bloccando almeno per qualche ora le sue fisime mentali da mal di testa.

Urge un aiuto, e Stefan lo sa. Quindi, a chi rivolgersi per risolvere il caso della ‘Neo-vampira Schizofrenica’ se non alla buon vecchia Caroline, l’amica di sempre, la spalla su cui piangere, colei che è pronta ad aiutarti in ogni situazione e ad accoglierti col sorriso fra le labbra?


Sì..magari ultimamente un po’ meno.
Comunque, Stefan si presenta al Whitmore con un baule misterioso, chiedendo a una Caroline sconvolta e appena uscita dalla doccia di fargli ‘un favore’.
Non so lei, ma se tu fossi venuto da me, dopo tutto il casino delle scorse puntate, quel baule te l’avrei infilato in su per..insomma ti avrei cacciato con poca grazia, caro il mio vampiro.
Dopo pochi secondi ecco sbucare la sorpresa misteriosa: una nuova e splendente Ivy ancora leggermente arrabbiata. Cioè, fammi capire Stefan, hai davvero rinchiuso la tua attuale fidanzata in un baule?

Il ragazzo prega Caroline di fare da babysitter alla neonata per un po’, giusto il tempo per ottenere un bell’anello solare da Luke.
Ovviamente la nostra Barbie Vampire non è affatto felice della situazione e Stefan si ritrova costretto a tirare fuori le sue doti da leccaculo ammaliatore:

Stefan le promette che, non appena finito con Luke, Caroline non dovrà mai più aver a che fare con lui o vederlo ancora; sì certo Stefan perché questo è ESATTAMENTE ciò che Caroline desidera.
Psicologia femminile zero virgola zero proprio eh.

Vi giuro che io le scene fra Stefan e Caroline non le capisco più.
Voglio dire, da una parte c’è lei che è evidentemente molto attirata da lui ma dall’altra..cioè Stefan, questa è praticamente nuda davanti a te e tu non ti fermi a pensarci neanche un secondino?? Fra questo e il fatto che te ne vuoi andare da Luke..mi fai davvero venire un paio di dubbi caro..

Ivy intanto è sempre meno sopportabile, con le sue allusioni al ‘Friendzonamento’ di Caroline e l’iperattività incontrollata. Vi prego, spezzatele il collo un’altra volta. ADESSO.
Ma andiamo avanti e spostiamoci in un luogo molto frequentato del College: la classe di ‘qualcosadipocoindefinito’ del professor Saltzman.

Il tema della lezione di oggi è ‘Homecoming’. Che nome poco spoileroso..

E’ questo il nome della festa che si terrà la sera stessa vicino al College e che, ovviamente, ha un’origine sovrannaturale.
Ora, io voglio dire, da me al massimo si festeggiava la “Sagra del cinghiale” e questi non fanno altro che dilettarsi in feste strafighe dalle origini interessanti e misteriose..c’è veramente qualcosa che non torna.

Secondo la spiegazione di Alaric:
“Nathan Whitmore, un soldato della guerra civile, sfigurato da innumerevoli battaglie, non si sa come sopravvisse solo per tornare a casa dalla donna che amava. Quando finalmente tornò alla sua fattoria, trovò sua moglie a letto con suo fratello e fece quello che qualsiasi uomo sano di mente avrebbe fatto: uccise il fratello a sangue freddo e poi inseguì l’amore della sua vita fuori, nei campi di grano. La leggenda vuole che la signora Whitmore vaghi ogni anno, proprio questa notte, vestita di bianco e coperta del sangue del suo amante, correndo attraverso i campi di granturco urlando per avere salva la vita.”
Insomma, la morale della storia sembra piuttosto semplice:


Alaric, ma cosa fai? Ti prendi gioco di Damon?? Ma non lo sai che non si parla male degli assenti, specialmente se defunti?
Guarda, mi hai messo in imbarazzo anche Elena! Voglio dire, davanti a tutti così..specialmente davanti a Tyler, che sa tutta la storia e che sicuramente avrà ricollegato la tua allusione..

Ok, forse lui non ha proprio ascoltato tutto tutto.
Per mia grande felicità, anche Elena non sembra affatto turbata dalle parole del professore. Uffa uffa uffa, qualcuno mi ridia la noiosa, triste, malinconica meravigliosa Elena Gilbert di prima, perché questa copia sempre sorridente e gatta morta mi dà veramente sui nervi!
Ma anche Alaric deve essere del mio stesso parere, dato che le chiede di nuovo se per caso non abbia già cambiato idea sulla faccenda della memoria. Dai Saltzman, ammettilo che hai fatto una cazzata su. 


Elenina. Guarda cosa succede fra tre puntate eh, guarda.
Ma c’è un solo argomento che in questo periodo sembra davvero interessare Ms Gilbert. LE FESTE. Ormai è una PR affermata e, come imposto da suo ruolo, chiede ad Alaric se parteciperà all’Homecoming.
Ma il professore non ha assolutamente intenzione di ritrovarsi in quel luogo pieno di persone; rimarrà a casa a bere Bourbon, cercando di dimenticare quanto la sua vita faccia schifo.

Elena inizia a prenderlo in giro, minacciandolo che diventerà il nuovo professor Shane (uuuh non me lo ricordare..) se continuerà a comportarsi come un ‘vampiro eremita disgustato da se stesso’.
E poi comincia anche lei con la storia dello ‘Starting Over’. Ma che avete tu e Stefan oh? Sembrate uno di quei DVD motivazionali che vanno tanto di moda in America. “Ricominciate da capo, voltate pagina e siate felici!”


Infine, dopo aver citato Enzo Miccio, Elena se ne va, intimando ad Alaric di presentarsi alla festa alle otto, senza discussioni. Speriamo ci sia anche la dottoressa Jo..sono così carini insieme!
Seguiamo ancora Elena nella sua caccia agli invitati: ecco che tocca al povero Liam (povero perché mi immagino già la sua faccia nel ‘conoscere’ Damon), che in realtà non vede l’ora di andarsene alla festa con Elenina.
Sì. Questi due flirtano come se non ci fosse un domani.
Sì. Ad Elena il tipo piace.
No. A me invece no. O almeno, non finché non si troverà un’altra ragazza.
ELENA E’ GIA’ OCCUPATA.

Alla fine dello scambio..i due hanno una sorta di appuntamento per la festa. Sarebbero anche carini, idealmente parlando. Ma poi mi ricordo che lei è Elena Gilbert (anche se smemorata) e la cosa torna a risultarmi strana. Anzi, proprio sbagliata.

Ma passiamo alla parte veramente importante dell’episodio.
Bonnie e Damon stanno vagando nel bosco, mentre Kai è alla ricerca del punto esatto da cui aprire il varco per tornare nel futuro.
Come sempre in questa stagione, lo scambio di battute fra Damon e Bonnie è esilarante.
“Sto pensando a ‘cena e cinema’. No, sai cosa? Al diavolo ‘cena e cinema’, passiamo direttamente alla parte divertente”
IO. TI. AMO.

I due sembrano essersi scambiati i ruoli: adesso Damon è diventato quello positivo, mentre tutta la negatività è passata nel cuore di Bonnie. E col senno di poi..non ha neanche tutti i torti.

Si parla del diavolo e..ecco che Kai spunta tra gli alberi, informando i nostri eroi che quelli in cui si trovano in questo momento, è il punto esatto in cui ‘l’eclissi avverrà. In perfetto allineamento con la “Costellazione dei Gemelli.”

Damon dovrà scavare il terreno, fino ad arrivare ai tunnel sottostanti, all’interno dei quali avverrà l’incantesimo: la luce della luna e le parole di Bonnie attiveranno l’ascendente, permettendo ai tre compagni d’avventura di tornare a casa.

A questo punto, Bonnie vorrebbe sapere che cavolo dovrà dire per attivare il benedetto ascendente. Ragazzi, parliamoci chiaro, quanto ci mettereste voi a imparare a memoria cose tipo “THOSMANO SFODANTIS ASCIOLAS WOLOPHIS MANTURAL AMOO”?? E’ normale che la ragazza sia un po’ in ansia.

Ma quel gran simpaticone altruista di Kai si rifiuta di rivelare l’incantesimo prima del momento giusto e se ne va in città, per prendere dei ‘rifornimenti importanti’, che, conoscendolo, consisteranno in cinque vasetti di marmellata e dieci confezioni di ‘ciccioli’. Oppure uno strumento di tortura. In fondo è un po’ bipolare.


Nel frattempo Care è sempre costretta a fare da balia ad Ivy, divenuta ormai non solo una ruba vestiti professionista, ma anche una grandissima rompi scatole.
Vuole solo mangiare, ridere e divertirsi: io vorrei sapere come fa a pensare di aver capito tutto di come essere un vampiro dopo, tipo, soli tre minuti.
Stefan sono centocinquant’anni che non ci leva le gambe e ora arriva lei, za za, ‘cattura, mangia, soggioga’. 

E’ ovvio che Caroline preferirebbe essere ovunque, piuttosto che starsene chiusa in camera con la fidanzata isterica di Stefan, e così si lascia andare a una piccola confessione, che, come spiegherò subito, me la rende ancora più simpatica di prima.

“Preferirei essere alla festa, proprio come preferirei avere amici che non mi ignorano per mesi e poi si fanno vivi solo quando sono loro ad aver bisogno d’aiuto.”

Pensateci. In fondo se l’unico fisicamente umano della compagnia è Matt, a livello di sentimenti ed emozioni credo che in umanità Caroline non possa batterla nessuno.
Petulante, permalosa, comprensiva, lunatica, disponibile, pronta a dare giudizi troppo affrettati, coraggiosa, altruista, dispotica e leggermente isterica. Ditemi se può esistere una donna più umana di lei. E’ così piena di difetti, ma allo stesso tempo così adorabile e piena d’amore da offrire che davvero non riuscirei ad odiarla neanche volendo. E giuro che, specialmente nella scorsa stagione, la voglia di odiarla era veramente forte. 

Però, anche lei la sua dose di sofferenza l’ha avuta. Certo, non è stato uno sfacelo come quelli di Elena o Jeremy, ma almeno loro ‘l’amore della vita’ sono riusciti a trovarlo e farlo proprio.
Caroline invece, prima di tutto, si è beccata un sacco di delusioni. Damon, Matt, Tyler e adesso Stefan. (No, Klaus è un caso a parte.) Tutti pronti ad esserci quando le cose vanno bene e velocissimi a scappare se la situazione inizia a diventare poco gestibile. Ma bravi, che gran coraggio che dimostrate.

E Caroline rimane sola, delusa ogni volta nelle aspettative, ma sempre decisa a non abbandonarsi mai allo sconforto. Una ragazza reale, piena di difetti ma animata da un cuore enorme. Una di quelle che nella vita soffriranno tanto, ma prima o poi riusciranno a conquistarsi il loro pezzetto di felicità.

Ovvio, quella scema di Ivy ha capito tutto, e inizia a punzecchiare Caroline per farsi dire ciò che esattamente prova per il più giovane dei fratelli.

“Sai, il mio rapporto con Stefan è strettamente..complicato.”
Piccola Caroline, forse (e dico forse perché dei sentimenti di Steffy non ho ancora capito ‘na mazza) hai sbagliato di nuovo.
Ogni volta scegli il ragazzo più difficile da conquistare, quello ancora innamorato di un’altra (vedi MattyPants) o il lupo mannaro ancora in fase di assestamento, e ora addirittura un vampiro centenario in pieno momento ‘starting over’, a cui è appena morto il fratello che gli aveva rubato la fidanzata. Tesoro mio, uno meno complicato no, eh?

No! Perché a lei, come a tutte noi in fondo, piacciono le sfide e le situazioni apparentemente senza speranza. Ama soffrire, compatirsi, innervosirsi e arrabbiarsi, perché sa che, una volta raggiunto l’obiettivo, la soddisfazione sarà ancora più grande.
Le cose semplici a noi, UN CI PIACCIONO.

Comunque, in tutto questo Ivy vuole fare un gioco da tavola. E ovviamente Caroline ci crede anche.
MA SEI IMPAZZITA?? Credi davvero che, dopo aver rotto tutto il giorno per uscire e andare alla festa, Ivy voglia davvero farsi una partita a Scarabeo con te? Povera illusa.
Infatti, dieci secondi dopo..





La scena successiva è  molto più spaventosa.
Una ragazza vestita di bianco sta correndo scalza in mezzo ad un campo di granturco: il suo vestito è completamente insanguinato, mentre l’espressione disperata ci fa supporre che si tratti proprio della fantomatica Lady Whitmore.
Data la fama di Damon, inizio ad avere paura che, per qualche oscuro motivo, il vampiro abbia ucciso anche lei. Tanto voglio dire, NON LI AMMAZZA TUTTI LUI????

Invece, per fortuna, questo non è affatto un flashback e la ragazza è soltanto una studentessa scelta per interpretare il personaggio come ‘overture’ della festa per l’Homecoming.
Ma tutti questi campi di granturco non vi fanno venire nostalgia di ‘Smallville’?
Quasi quasi sto aspettando che il nostro Clark spunti da qualche punto indefinito della distesa dorata e ci ammali con la sua figaggine da alieno incompreso!

Comunque, finalmente la festa può avere inizio!!
La nostra Elenina tutta party e feste è già pronta a darsi alla pazza gioia insieme al suo nuovo amico, che non vede l’ora di rimanere solo con lei (JUST SAYING..), mentre la dottoressa Jo è davvero alla celebrazione, tutta in tiro e tesa come una corda di violino.
Che stia sperando nell’arrivo del suo cavaliere senza macchia (Alaric), per iniziare davvero a festeggiare?
Basta notare l’espressione furba sul viso di Elena per capire che l’incontro fra i due è DESTINATO ad avvenire ed io non vedo l’ora. QUANTO LI SHIPPOOOO

Brava. Pensa alla loro di vita amorosa, che è meglio.

Nel frattempo, la nostra Caroline si è svegliata, più arrabbiata che mai, ed è alla disperata ricerca di Stefan. Come sempre il vampiro non risponde alle sue chiamate, alimentando ancora il sospetto che di lei non gliene freghi poi così tanto, in fondo.
Ma chissà dove sarà il nostro Stefan..

La risposta alla nostra domanda arriva immediata, quando lo vediamo presentarsi di fronte ad un Alaric ancora leggermente arrabbiato con lui. Ma proprio leggermente.
Ovviamente Stefan ha bisogno di un favore: dato che Ivy è davvero poco gestibile, perché non farla soggiogare da Alaric in modo che se ne vada felice e contenta per la sua strada, liberando il povero piccolo Stefan da questa enorme responsabilità?
Ma prof. Saltzman non sembra molto convinto..

“Mi stai chiedendo di aiutarti a rompere con lei?”
“Ti sto chiedendo di concederle un nuovo inizio.”
“Vuoi dire, di concedere A TE un nuovo inizio.”
“Mi dispiace Stefan, non è così facile.”
“Beh lo è stato quando hai soggiogato Elena per farle dimenticare Damon.”

Seh va beh, questa è la conversazione delle frecciatine.
Fra tutti e due avete fatto più casini in queste poche puntate che nelle cinque stagioni precedenti.
Conversazioni fra premi Nobel, proprio.

“Tu l’hai dimenticato per primo, amico.” Ahiai..l’Originale si sta alterando..
“Perché non te ne vai, prima che io soggioghi te e ti faccia ritornare il ragazzo che conoscevo?”

 AND THE WINNER IS:

Nel frattempo la nostra Ivy si è trovata un bel ragazzetto da “catturare, mangiare, soggiogare” e non vede l’ora di poter sperimentare il suo perfetto autocontrollo.
Sì, certo, e tanto ti chiami Caroline Forbes.
Infatti poco dopo..

Ma passiamo ai tre moschettieri, che si stanno preparando alla partenza.
Damon scava la famosa ‘fossa’ per arrivare ai tunnel, Bonnie continua a comportarsi da ‘Pipino pessimista’ e Kai torna all’accampamento con le famose provviste per il viaggio (delle figurine, un cercapersone..e altre cose che, sinceramente, non ho idea di cosa siano).

“Il futuro sembra grandioso..ma il 1994 è stato casa mia per la maggior parte della mia vita, non vorrei diventare nostalgico.”

I suoi compagni non vogliono più saperne delle sue strane battutine o dei giochetti mentali, soprattutto Bonnie che, prendendosi un’enorme responsabilità, pone Kai davanti ad una scelta: o le dice subito l’incantesimo che dovrà eseguire, o può scordarsi di andare via con la successiva eclissi solare.

Purtroppo la cosa non sembra toccarlo più di tanto: alla fin fine sono quattordici anni che aspetta, cosa vuoi che sia un giorno in più o meno.
Eppure sotto c’è qualcos’altro e Bonnie se n’è accorta. Così, decide di compiere l’unico gesto con il quale potrebbe riuscire a smascherare le vere intenzioni del pazzoide fulminato.

“Tu vuoi la mia magia? Prendila.”
Bonnie offre i suoi poteri e, conseguentemente, la sua vita, a Kai, con l’intenzione di smascherare il Bluff del secolo. 

Lo scambio di sguardi fra i due è particolarmente profondo: mi sembra di essere in uno di quei film Western dove i duellanti si osservano per minuti prima di decidere a spararsi.
Kai però, non è certo Clint Eastwood (magari..) e non si fa ripetere l’offerta due volte: inizia a risucchiare tutta la magia della strega, mentre Damon cerca di fermare la pazzia che sta avvenendo sotto i suoi occhi.
Bonnie da parte sua, sembra molto tranquilla e sicura, tanto da riuscire a ‘calmare’ anche l’agitato Damon. 

E, dato che le intuizioni femminili raramente sono sbagliate, quella di Bonnie si rivela essere più che giusta. Kai, infatti, blocca il suo attacco dopo pochi istanti, lasciando andare la ragazza vittoriosa.
BINGO! Il pazzoide non ha idea di quale sia l’incantesimo da pronunciare e, per questo, non potrebbe fare niente anche rubando tutto il potere della nostra Bennet.
Ma ciò vuol dire che..


Grande Bonnie, colpo da maestro!
La ragazza ci mette un attimo a fare due più due: Kai non aveva bisogno di lei semplicemente per i suoi poteri; aveva bisogno di lei per il sangue che le scorre nelle vene, quello dei Bennet.
Sicuramente, l’incantesimo che lo aveva rinchiuso in questa ‘prigione intertemporale’ era stato lanciato da una Bennet, e solo un’altra strega della stessa famiglia, utilizzando il grimorio, avrebbe potuto liberarlo.

“Credo che la congrega dei Gemelli abbia utilizzato un incantesimo Bennett per creare questo posto. E se fosse questo il motivo per cui mia nonna mi ha mandata qui? L’ultima cosa che mia nonna mi ha detto è stata di essere forte; e se questo fosse stato il modo per dirmi che ho il potere di andare via da qui?”

E infatti, come per magia ecco che dalle viscere dell’animo Bennett escono le parole giuste: sangimi manea ascenderam cavea. Cioè voglio dì, più facile di così si m(u)ore.

Nel frattempo, in quel del Whitmore College, Elena e Liam sono indaffarati nel complicatissimo compito di uscire dal labirinto dell’Homecoming: difficile per Elena, dato che il nostro dottorino si è studiato la mappa satellitare del labirinto su Google Maps.

I due continuano a flirtare, iniziando a conoscersi meglio, finché il povero ragazzo (che invece di stare in quel dannatissimo campi di granturco vorrebbe tanto limonarsi la Gilberta per tutta la notte..) non inizia a fare allusioni un po’ più..beh, allusive.
La ragazza sembra ritrarsi a riccio, cercando di sviare il discorso, asserendo che lui non sia effettivamente il suo tipo e il giovane inizia a farsi due domandine.

“Sei ancora infatuata del tuo ex. Una studentessa di medicina eccessivamente ambiziosa, che vuole diventare disperatamente una dottoressa per dimostrare al ragazzo che l’ha lasciata di aver fatto un grosso errore.”
“In realtà è morto.”
CAVOLO ELENA, NON PUOI DIRLO COSI’! Fino a due settimane fa piangevi come ‘na matta e ti drogavi per vederlo e ora ne parli come se fosse stato tuo zio taccagno di ventiquattresimo grado.

Ovviamente l’’Awkward moment’non tarda ad arrivare ed il ragazzo si scusa perla tremenda Gaffe, dato che non aveva capito che dopo Stefan c’era stato un altro ragazzo.
Tesoro, non scusarti, non se lo ricorda neanche lei.

Ma lasciamo perdere questa scena così irritante e passiamo alla mia OTP dell’episodio: Alaric (anche detto prof. Bourbon) + dottoressa Jo (anche detta dottoressa Jo).
I due si incontrano PER PURO CASO davanti al falò nel campo e impiegano pochi secondi per capire di essere caduti in pieno nella trappola dell’appuntamento combinato.
Beh, poco male. In fondo non è che si dispiacciano ed avere una bella fiaschetta di Bourbon da condividere..non potrà far altro che bene.

Intanto il nostro caro Tyler se ne sta andando a fare quello che doveva fare in groppa al suo amatissimo Pick-Up. Ma ecco che riceve un messaggio da Liv, la quale finalmente sembra accettare la proposta di uscire con lui! YAYYY ‘Love is in the aiiir..’

Purtroppo, dato che non ce n’è uno fra loro che non sia sfigato, ecco spuntare dal nulla il ragazzo attaccato precedentemente dalla piccola, inesperta e insopportabile Ivy.
Tyler cerca di evitarlo, portando il Track fuori strada e perdendo il controllo del veicolo.
Guarda caso, arriva dritto dritto in mezzo alla festa dell’Homecoming’, provocando un incidente piuttosto grave e un sacco di feriti.

Porca miseria. Ci rendiamo conto di cosa è appena successo? Se anche soltanto uno di coloro che sono rimasti coinvolti dovesse morire, la maledizione di Tyler verrebbe risvegliata, portandolo di nuovo a essere un lupo mannaro. Dai, no povero Tyler, si stava impegnando così tanto per non uccidere nessuno!!!!

Le scene seguenti sono concitate e convulse: Tyler è solo in un luogo indefinito della campagna insieme al ragazzo investito, agonizzante sul terreno; Elena e Liam si ritrovano illesi in mezzo ad un sacco di ragazzi feriti e provano ad aiutare il più alto numero possibile di persone; anche Alaric e la dottoressa Jo sono nella stessa situazione, con lei che dà prova del profondo sangue freddo che la contraddistingue e lui che cerca in ogni modo di controllare la fame.
Elena e Liam riescono a salvare a turno due ragazze in difficoltà: la prima è la finta Lady Whitmore, che, data per spacciata dal nostro dottorino, riesce a sopravvivere soltanto grazie al sangue della vampira; la seconda è un’altra studentessa, che per il contraccolpo si è ritrovata la trachea ostruita e rischia di morire soffocata.
Elena vorrebbe curarla con il proprio sangue e sta per rivelare a Liam la sua vera identità, quando il ragazzo, incapace di darsi per vinto un’altra volta, prende in mano la situazione e pratica un’incisione alla gola della ragazza, liberando la trachea e permettendole di respirare.
Ecco come si fa colpo su Elena Gilbert, caro mio! Sai quanti punti hai guadagnato così? Scommetto che di qui a fine episodio…

Ma andiamo per ordine, ci arriveremo a tempo debito!
Vi giuro, questa è davvero una puntata di Smallville! Avete presente quando Clark si ritrovava vicinissimo al dover svelare a Chloe la sua vera identità ma succedeva sempre qualcosa che gli permetteva di sviare la situazione? Ecco, in questo momento Elena è Clark, mentre Liam è Chloe. Ora capisco il contesto!

La stessa identica cosa accade poco lontano, fra Jo e Alaric.
Il nostro originale è rimasto ferito da un ramo d’albero (ma guarda, proprio del legno doveva toccarlo..) e la dottoressina è pronta ad alleviare le sue pene ma..
Dove diavolo è finita la ferita?
Alaric riesce a sviare la curiosità della donna che, oltre a non sospettare niente, gli chiede se la vista del sangue gli provochi la nausea. Alaric, che in realtà è pallido per lo sforzo nell’autocontrollo, finge che la donna abbia colpito nel segno e decide di seguirla nella sua missione d’emergenza.
Insomma, qui fra vampiri e dottori Tyler dovrebbe riuscire a scamparla.

Intanto Caroline è sempre alla ricerca di quella psicotica di Ivy e indovinate un po’ chi si decide finalmente a raggiungerla?
Esatto, il nostro Stefanino caro!
ALLA BUON’ORA IDIOTA.

Care sembra davvero poco contenta di vedere l’amico e inizia subito ad attaccarlo per la scarsa attenzione ricevuta da..beh da..sempre?
E siccome di batoste la nostra Barbie ne ha ricevute poche ultimamente (psicologicamente e fisicamente parlando), eccone arrivare un’altra direttamente fra capo e collo: Stefan stava lasciando la città. Avrebbe mollato Ivy lì con lei e se. Ne. Sarebbe. Andato.

“Dio, ma chi sei diventato?”
“Qualcuno che sta cercando un nuovo inizio!”
“Sai qual è la parte peggiore di tutto questo? Che un mese fa speravo che Damon tornasse, perché sapevo che se fosse successo saresti tornato indietro anche tu!”

Stefan, io te lo dico: spera di non accorgerti mai di essere innamorato di Caroline, perché da questo momento sarà davvero difficile riconquistarla.
Io lo capisco che stai soffrendo e lo capisce anche lei, ma questo non ti autorizza certo a trattarla come un oggetto. 

Ti sei comportato veramente male e so che te ne renderai conto. Ho solo paura che, quando lo farai, sarà davvero troppo tardi.
Comunque, mentre Stefan, invece di fare la cosa più logica e limonarsi Care come Dio comanda, se ne va con la sua auto, la piccola Ivy si fa finalmente sentire, dopo aver combinato giusto qualche guaio.
E’ molto dispiaciuta per quello che ha fatto e Caroline decide di non abbandonarla a se stessa: andrà a recuperarla immediatamente, mettendo di nuovo da parte i propri desideri per aiutare il prossimo. ‘Na perfetta Boy Scout.

Per fortuna Purtroppo però, a dare un passaggio alla nostra Ivy ci pensa qualcun altro di nostra conoscenza: quel grande amante dei vampiri di Tripp Fell!

Mi sa che la ragazza rivedrà ben presto il suo creatore: speriamo solo che dopo Steffy non si ‘ripassi’ pure lui, perché altrimenti Caroline potrebbe davvero iniziare ad avercela con lei.
Incrociamo le dita.

Ma passiamo all’ormai disperatissimo Tyler, che non sa più dove mettere le mani: il ragazzo che ha di fronte è più in là che di qua e lui sente la maledizione farsi sempre più vicina.
In questo momento ci vorrebbe almeno qualcuno che lo consolasse……………………………………………………………..

Insieme decidono di richiamare Elena, magari lei saprà aiutarli in qualche modo.
Infatti, la ragazza riesce subito a mettere in contatto Tyler con la dottoressa Jo e tutti noi tiriamo un sospiro di sollievo: ormai è fatta, sicuramente verrà fuori un qualche rimedio spettacolare stile ‘Gray’s Anatomy’ o ‘Dottor House’ che rimetterà in sesto sia il ragazzo che la situazione.
“Di che colore è il sangue? Rosso vivo o nero?”
“E’ nero. E’ nero da morire. Cosa dobbiamo fare?”
“Prendi la sua mano. Cerca di rassicurarlo. Non manca molto.”
Ma dai! Così mi distruggi anni e anni di serie tv in cui anche i casi più gravi venivano risolti con intuizioni geniali e biopsie a raffica. Chiamate House! Chiamate Hank! Chiamate un medico competenteeeeeee
Non posso sopportarlo.

Ormai abbiamo capito. Il ragazzo non sopravviverà alla notte.
Ma allora tutti gli sforzi di Tyler sono stati vani? Dovrà tornare a combattere con la parte più oscura di se stesso a ogni luna nuova? Io non lo trovo giusto.
Non l’avrei mai detto ma..mi sono affezionata a Tyler. E voglio vederlo felice. Quindi se non vuole essere un dannatissimo lupo mannaro, fate in modo che non lo sia! Ve ne prego!
Evidentemente c’è almeno un’altra persona che la pensa come me: la streghetta Liv, che sacrifica se stessa pur di salvare l’uomo di cui, volente o nolente, si sta innamorando.

Diciamo che non capisco perché, capace e potente com’è, non sia riuscita a dire uno di quei PHESMATHOS QUALCOSA per risolvere la situazione e salvare il ragazzo, ma evidentemente la magia poteva fare ben poco, in questo caso.

E così, fra le lacrime e di fronte ad un Tyler sempre più stupito, Liv decide di fare l’unica cosa con la quale potrà aiutarlo: si avvicina al ragazzo agonizzante e pone fine alle sue sofferenze, asfissiandolo prima che muoia dissanguato.

Liv, da questo momento sei ufficialmente entrata nelle mie grazie.
Nel frattempo Bonnie e Damon sono entrati nelle gallerie e si stanno preparando per aprire il famoso varco fra le due dimensioni: la ragazza tiene in mano l’Ascendente e, bagnandolo con il suo sangue, riesce ad attivarlo.
E’ bellissimo il parallelismo che si crea in questo momento, con la ripetizione dell’ultima battuta che i due si sono scambiati prima di svanire per la prima volta nel fascio di luce.

Checcariiiiiniiiiiii! Dopo quattro mesi là dentro da soli, invece di odiarsi ancora di più ‘sti due sono diventati davvero amici. E si vogliono bene, ve lo dico io! Che bello, finalmente anche Damon avrà un’amica femmina che non sia defunta (come Rose)! 

Purtroppo però, l’idillio dura giusto il tempo di un battito di ciglia, dato che, come sbucato da nulla, ecco tornare quel gran figlio di buona donna di Kai, che riduce Bonnie in fin di vita.

MA NON POTEVI RIMANERE MORTOOOO?????
Kai ti odio. Bon Bon non si tocca, è chiaro?????? Vedi di morire presto, perché altrimenti vengo io a ‘città laggiù’ e ti faccio nero. NEEERO.

La situazione è tragica: Bonnie è a terra e Damon le si avvicina per soccorrerla. Proprio in quel momento Kai tenta di impossessarsi dell’Ascendente, abbandonato in terra, e così i due iniziano a darsele di santa ragione, perché nessuno è disposto a lasciare all’altro l’opportunità di tornare a casa.
Guardate, in questo momento l’unica cosa a cui sto pensando è SALVATE IL SOLDATO BONNIE! Vi prego, tutto, ma non me la uccidete. E’ una donna forte, altruista, indipendente e coraggiosa; una donna con due palle così, non può morire.
Purtroppo, la scena di combattimento viene interrotta sul più bello, lasciandoci col fiato sospeso fino a nuovo ordine. 

La situazione al campo di granturco sembra essere ormai stabile: non ci sono stati morti, Elena non si è dovuta rivelare e Alaric non ha mangiato nessuno. Tutto sommato poteva andare molto peggio, anche se Liam sembra piuttosto sorpreso e stupito dal vedere Miss ‘Lady Whitmore’ tutta allegra e pimpante mentre si allontana dalla festa. Ma non era in fin di vita?
Infatti, mentre se ne torna al dormitorio con Elena, decide di chiedere spiegazioni alla ragazza che, in perfetto stile Smallvilliano, inizia a parlare di ‘fortuna del principiante’ e altre cavolate di questo genere. E, signori e signore, Chloe Liam ci ricasca in pieno.

Comunque, i due hanno una sorta di confronto, durante il quale sia Liam che noi spettatori capiamo che l’atteggiamento di Elena nei confronti del ragazzo si è..ammorbidito.
“Mi hai chiesto quale sia il mio tipo. Sei stato un eroe stanotte. Un eroe fuori dal mondo, che lascia tutti a bocca aperta. Questo è assolutamente il mio tipo.”

Vai tranqui Elenina, che il tuo fidanzato non sta per tornare in vita. Assolutamente no.

Torniamo appunto alla nostra tremenda lotta all’ultimo sangue: Damon e Kai stanno ancora a darsele di santa ragione, mentre Bonnie decide ancora una volta di sacrificarsi in nome dell’amicizia.

E così, nonostante le urla di protesta di Damon e quelle di rabbia di Kai, il nostro vampiro svanisce nel raggio di luce, iniziando il viaggio che lo riporterà nel ‘nostro’ mondo.

Ma, scusate, non posso abbandonare la mia nuova OTP.
Spostiamoci quindi al pronto soccorso, dove una Jo imbottita di antidolorifici, fa una delle dichiarazioni più semplici e belle che io abbia mai sentito.
“Penso che tu sia grandioso. Coraggioso, divertente..per non dire l’uomo più attraente che io abbia mai visto. E mi sento completamente a mio agio nel dirti questo, perché so esattamente cosa voglio. E chiamami pazza, ma credo che io fossi destinata a conoscerti.”

Santo cielo, potresti essere più dolce di così???
Ovviamente lei, come me, si aspetta una reazione da Alaric: che sia un bacio o un rifiuto o una fuga. Ma devo dire che ciò che il nostro prof fa dopo, mi stringe il cuore in una morsa. 

“Credo che tu sia fantastica, geniale. Una delle donne più sexy che io abbia mai conosciuto. E mi piacerebbe credere che tu ed io fossimo destinati l’uno all’altra. Perché vorrei credere che ci fosse un piano per me diverso dalla vita che mi ritrovo a vivere adesso. Ma stasera è stato un disastro, hai pensato che io fossi noioso e quasi alcolizzato. E, dato che non mi conosci, non il vero me comunque, tu non vuoi baciarmi e vuoi assolutamente che io me ne vada.”
Rick, hai appena soggiogato Jo per farle credere che tu sia un cretino? Davvero pensi di essere così disperato da non meritare una donna che ti ami? No, Rick, non fare così! Adesso torna anche il tuo migliore amico su..cerca di trovare un po’ di serenità se ci riesci!
E infatti..

Per qualche oscuro motivo (verbena? Immunità alla compulsione?) la dottoressa non viene affatto soggiogata e, come possiamo notare, ha assolutamente voglia di baciarlo.
VAI GIOIA, DIGLIELO A QUEL DISGRAZIATO!

Passiamo a un’altra coppia della salute: Liv e Tyler, che, dopo la morte del ragazzo, si trovano ad affrontare un po’ di sensi di colpa.
Liv è veramente distrutta, anche se tenta di nascondere tutto il dolore che prova, e Tyler cerca di consolarla, facendole capire quanto il suo gesto sia stato fondamentale per la sua salvezza.
“Liv, lui sarebbe morto. Non c’era niente che avresti potuto fare per salvarlo. Invece hai salvato me.”

Esatto. Liv stasera ha salvato Tyler e sono sicura che adesso toccherà a lui ripagare il favore. Perché ci sono ancora troppi interrogativi aperti sul passato dei gemelli meraviglia e sono sicura che tutto sia legato a questa famosa ‘Congrega dei Gemini’ che ci viene riproposta regolarmente fin dall’inizio della stagione.

Ed ecco al momento topico dell’episodio, quello di cui parlavo all’inizio della recensione.
Prendete un bel respiro, fatto?
Sedetevi in un posto ben saldo, fatto?
Bene, perché questi ultimi quattro minuti sono così profondi da far tremare le mura della mia casa in affitto. Così strabordanti di Defan che non so neanche se riuscirò a descriverli in modo coerente. Anche perché l’unica vera reazione a tutto questo AMORE può essere solo:

Ma devo essere forte per voi e cercare almeno di tirare fuori qualche frase che abbia un senso. Su per giù.
Stefan ha litigato con Caroline e, capendo di aver ormai perso la sua possibilità di un ‘nuovo inizio’, decide di far visita alla sua tomba di famiglia, il luogo in cui sono sepolti sua madre, suo padre, lo zio Zach, ma dove non potrà mai portare i fiori a suo fratello.
E qui, fra le quattro mura silenziose e intrinseche di ricordi, che hanno assistito all’ultimo addio di Damon alla sua Elena e al mondo, accade finalmente ciò che aspettavamo da cinque (sei) lunghe stagioni. Ci siamo. Ecco il Breaking Point di Stefan.

“ Sì, sta accadendo davvero. Sto parlando ad alta voce ad una cripta piena di miei familiari morti. Ma tu non ci sei, Damon. Perché ovunque ti trovi, non sei qui.
Devo dire che non me la sto cavando molto bene, senza di te. Continuo a cercare di ricominciare da capo ma..non riesco ad andare da nessuna parte. Perché sono perso, fratello. Sono perso.”
Stefan.
Che non riusciva a liberarsi della presenza del fratello.
Che senza di lui, in fondo, si sente perso.
Stefan.
Il fratello minore. Il fratello debole. Il fratello corretto.
Stefan.
Che se potesse, adesso abbraccerebbe Damon come non ha mai fatto in tutta la sua vita, come un qualsiasi ragazzo che ha bisogno del suo fratellone preferito.
Stefan che ha paura, Stefan che non ha idea di come affrontare ogni giorno, sapendo che non potrà mai più rivedere quello stronzo di Damon.
Stefan, che lanciando quella dannatissima bottiglia di Bourbon dimostra finalmente la sua rabbia, il suo dolore, il suo amore.
Stefan, che nel vedere la faccia (da culo) di Damon, si rende conto di come non vuole assolutamente vivere senza poterla osservare, almeno ogni tanto.
Stefan, che non riesce a credere che il suo fratellone sia di nuovo davanti ai suoi occhi, pronto a ricominciare coi litigi, a prendersi gioco di lui, a proteggerlo a costo della sua stessa vita, se necessario.
Stefan, che finalmente può davvero ricominciare, insieme a suo fratello.

E, come vi ho detto, io non so che altro aggiungere alla perfezione di questa scena.
Ogni parola mi sembra superflua e ridondante: cosa potrebbe rendere l’incontro di questi due fratelli pazzi e incredibilmente idioti più emozionante di così?
Assolutamente niente.
Vi lascio quindi con questo lungo abbraccio, mentre, nel rivederlo per la centesima volta in due giorni, le lacrime tornano a scendere disobbedienti dai miei occhi.


“Damon?”
“I’m back.”


Bene, la mia recensione è finita, mentre le lacrime, come potrete capire, ancora no.
Comunque, ecco il promo per l’episodio di giovedì, 6x06, ed il link per rivedervi l’abbraccio Defan ancora ancora ancora e ancora.
Fatemi sapere le vostre impressioni sull’episodio e magari qualche supposizione sul futuro..

Un bacione

Iribea (:

Ringrazio per la pubblicazione le pagine facebook:









6 commenti:

Letizia Micci ha detto...

L'ho letta tutta!!!
è assolutamente meravigliosa!!!
Sei una grande Iri!!!
Mi hai fatto scompisciare dalle risate e commuovere alla fine!!
Veramente bella!!

Irin Dibrins ha detto...

LETIIII GRAZIE GRAZIE GRAZIEEEE <3 <3 <3

Seleny Luna ha detto...

*________*ohhhhhhhhhh Irin bellissima recensione!!!!!!!!!!!!!!!!!!!bellissima!!!...*______*anch'io no nsmetto di riguardarmi questa scena..la più bella ed emozionante di sempre....loro due...il loro amore fraterno..bellissimo....*____________*

Giada ha detto...

Io ti amo! :D Le tue recensioni mi fanno impazzire, caspita sei troppo brava ragazza!
Riesci davvero a cogliere ogni sfumatura dei personaggi e ogni dettaglio della puntata!
E che puntata....meravigliosa! La scena finale è stata epica..
Ora però, il mio cuore delenoso è terrorizzato...ho davvero troppa paura di vedere la prossima puntata ragazze! non voglio vedere Damon soffrire ancora! Uffaaaaaa!
Un bacio, giada

Irin Dibrins ha detto...

Grazieeee
DEFAN DEFAN PER SEMPREEEE <3 <3

Irin Dibrins ha detto...

hahahahaha
E' bello essere amata! :P

Con una stagione così scrivere le recensioni è quasi naturale..bellissima, meravigliosa, PERFETTA.

Io sono nelle tue stesse condizioni..TI RENDI CONTO DAMON SENZA ELENA???? aiutatemi.

Posta un commento

News Letter

Reign cancellato?

A quanto pare non avremo una quinta stagione di Reign . Si concluderà con la quarta stagione, anche a causa di importanti uscite di a...

Datario

Rubriche

Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic

Google+ Badge