Recensioni

Quale, tra le nuove serie di questo Autunno, è la tua preferita?

Lettori fissi

Powered by Blogger.
giovedì 5 febbraio 2015

Eccoci nuovamente qui, popolo di Gotham!
Parto con il dire che l'episodio di questa settimana mi è piaciuto tantissimo.
Un po' per il caso che era davvero interessante ed inquietante, un po' perché c'era tanto Nygma, e voi ormai sapete che io ho un irrazionale e viscerale debole per lui!
Ma andiamo con ordine.
La puntata si apre con l'abituale brutale omicidio.
Un tizio, che ovviamente ha problemi mentali e che risponde al nome di Tod, lega come un salame un altro tizio e lo impicca gettandolo dal tetto di un grattacielo. Morte singolare accompagnata da pratiche inusuali quali misurazione della paura e successivo asporto delle ghiandole surrenali. Insomma tutto nella norma.
Iniziano le indagini, con contestuale siparietto nel quale Bullock minaccia Nygma di morte.



La situazione è complicata, al solito.
La vittima faceva parte di un gruppo di sostegno per gente affetta da fobie. Nello specifico, lui era terrorizzato dall'altezza, la qual cosa porta immediatamente Harvey e James a concentrare le indagini tra le persone facenti parte del gruppo.
Interessante è il capovolgimento per cui è proprio il nostro barbuto e burbero detective Bullock ad essere maggiormente coinvolto nel caso.
Che sia mosso da sete di giustizia? Da un improvviso desiderio di ripulire Gotham?

"Tira più un pelo di **** che un carro di buoi"
Ovviamente no. Semplicemente la bella signorina fa parte del gruppo di sostegno e Harvey, dopo la partenza di Fish, ha necessità di immergere il biscotto nella zuppa irlandese!


Detto ciò, con rinnovato vigore, la coppia delle meraviglie continua ad indagare e riesce per un pelo a salvare la seconda vittima designata da Tod, un tizio con la fobia dei maiali.


Ovviamente non è sufficiente. Nonostante abbiano fatto fuori il suo braccio destro, Tod è ancora in libertà e né Harvey né Jim lo hanno ancora identificato come omicida.
Se Gordon non è certo di aver già risolto il caso, Harvey al contrario è convinto di aver fatto fuori l'assassino e che sia giunto il momento di reclamare il suo premio. Per questo si reca nella sede del Gruppo e porta avanti, non senza una certa abilità diamogliene atto, il suo tentativo di rimorchio.



Ovviamente le cose non sono mai come sembrano. Tod fa la sua vera comparsa quella sera. Davanti al gruppo inizia a parlare della sua folle fobia di fallire ed immediatamente dopo scappa seguito dalla bella sponsor Irlandese e coglie la scusa per rapirla e portarla via proprio sotto il naso di Bullock.
La follia dell'uomo viene fuori proprio in quel momento.
Porta la donna in una piscina e minaccia di affogarla, proprio come nei peggiori incubi di lei.


Proprio quando la situazione sta per farsi tragica, però, Harvey e Jim arrivano nelle loro sfavillanti armature e riescono a trarla in salvo.
Purtroppo però, mentre Harvey approfitta della situazione per pomiciare fingendo di praticare la respirazione bocca a bocca, Gordon non riesce ad arrestare Tod che scappa insieme al figlioletto.


Quello che parzialmente resta oscuro è il movente. Da quanto confessato da Tod nella seduta, suppongo sia una sorta di particolare esperimento per eliminare le paure del figlio adolescente.
Ad ogni modo, a deconcentrare James è stata, probabilmente, la sua vivace vita sentimentale.
Siamo tutti enormemente grati della prolungata assenza di Barbarella, sia perché la bionda è insopportabile, sia perché ci ha portato una ventata d'aria fresca nella nostra caparbia dottoressa dal sorriso incantevole e dalla vivace personalità.
Dopo un invito a cena concluso male, con Gordon che scappa lasciandola sola al tavolo a studiare il fascicolo di un brutale omicidio, le cose proseguono meglio.
Jim le offre un posto di lavoro come medico legale alla stazione di polizia e la invita nuovamente. Lei è cotta, sorride ed accetta, non senza prima però pretendere di essere baciata davanti a tutti.



Onestamente ancora non ho capito bene quale sia la situazione. Questo episodio mi ha lasciato moltissimi dubbi. Il primo è proprio questo: quanto Jim sia realmente preso dalla Doc!
Le piace, è evidente, ma davvero Barbara è già solo un ricordo?
Insomma, per quanto credo a tutti noi piaccia sperare di non vedere più quella tizia, basta una conoscenza di base dell'universo DC per sapere quanto sia improbabile.
Staremo a vedere. Infondo non sarebbe la prima volta che gli umori dei fan influenzino una storia d'amore all'interno di uno show (Delena vi dice qualcosa?).
Ma andiamo oltre.
Eddy in questo episodio ha rischiato grosso.
Era stato sospeso a causa del suo insistente improvvisarsi medico legale senza averne la qualifica.
Il nostro adorabile psicopatico, però, non si lascia intimidire. 
Incastra il medico legale e ritorna al distretto tutto fiero.


Credo che il Capitano e Gordon dovrebbero dirgli chiaramente in faccia che lo apprezzano, perché ogni puntata, il suo faccino triste quando viene maltrattato, mi fa temere che sia sempre più vicino a passare al lato oscuro della forza. Lo so che è inevitabile, ne sono consapevole! Da una parte, forse, non vedo l'ora. Dall'altra la sua tenerezza mi mancherà tantissimo.



Seriamente, come si fa a non adorarlo????
Ad ogni modo, andiamo avanti.
Jim incontra Cat.


O meglio, la sorprende mentre fa colazione in casa sua. La ragazzina dice anche a lui quello che la settimana scorsa ha confessato a Bruce. Non ha mai visto l'assassino degli Wayne, la sua era tutta una bugia, una scusa per non finire in riformatorio.
A differenza di Bruce, Jim non le crede del tutto. Lo dice anche al giovane batman, il quale, però, ha palesemente cambiato atteggiamento nei confronti del nostro detective.
Bruce scioglie Gordon dalla promessa che gli ha fatto. Non è arrabbiato, è deluso. Ha capito che James aveva buone intenzioni ma il suo modo di guardarlo non è più lo stesso. Se prima Jim rappresentava la determinazione, la strada maestra verso la giustizia, una sorta di eroe agli occhi di Bruce, adesso è un uomo che ha fallito. Un uomo che ha puntato tutto su un testimone fasullo. E Bruce è arrabbiato, non con James, con la situazione. Non è più disposto ad affidarsi ad altri, semplicemente perché se deve fallire, pretende che quel fallimento sia imputabile a se stesso. Solo così potrà convincersi di aver fatto tutto il possibile. Da solo, con le proprie forze e il solo e preziosissimo aiuto di Alfred.


Infine, anche sul fronte mafia l'episodio è stato piuttosto vivace.
Mentre il pinguino gongolava per la sorte di Fish, questa, lungi dallo starsene con le mani in mano decide di iniziare la propria vendetta.


Fa la spia con Salvatore Maroni, gli dice che Oswald ha sempre lavorato per Falcone e, diciamocelo, non è difficile crederle.
Infatti il Pinguino si ritrova a passare una giornata decisamente poco piacevole. 
Viene portato fuori città da Maroni, il quale, dopo ore di terrorismo psicologico, decide di tirare fuori la verità, di dirgli per quale motivo lo ha trascinato via da Gotham e quali siano le sue reali intenzioni: farlo fuori.
Devo dire che, per tutto l'episodio, mi sono chiesta come si sarebbe cacciato fuori dai guai il Pinguino questa volta! La risposta è ovvia, sfruttando ancora l'influenza altrui.
Parliamoci chiaro, è davvero un piccolo parassita!
Geniale, senza dubbio, ma resta un parassita.
Nel frattempo, sembra che Fish sia riuscita ad allontanarsi momentaneamente dal pericolo a bordo di una nave, ma proprio mentre tutto sembrava andare per il vesto giusto, una sparatoria a bordo ci suggerisce che no, non è ancora il momento che la nostra bellissima cattivona abbia un momento di pausa.
Chi sono i tizi con i quali si trova a combattere? Cosa vogliono?
La puntata si chiude proprio con l'inizio di uno scontro.


Non ci resta che attendere la prossima puntata! E stavolta davvero non vedo l'ora, visto che il promo suggerisce l'incontro tra Nygma e il Pinguy! <3 Quanta pazzia in un solo luogo!


Vi saluto, A prestissimo, Mika.

Valutazione episodio

Se volete saperne di più, passate per la nostra pagina
O per le pagine nostre amiche:

3 commenti:

Rossella ha detto...

Mika quanto hai ragione! L'assenza di Barbara non delude nessuno e la prospettiva di dover abbandonare la nostra amata dottoressa in un futuro più o meno immediato, mi getta nello sconforto! Sono troppo belli insieme *.* Ora, terminata la parte da fangirl rincoglionita, devo dire che anche a me è piaciuto molto l'episodio, il bad guy ha un suo perché e sinceramente quello che mi ha destabilizzata di più è stata proprio la complicità del figlio adolescente! Non vedo l'ora di saperne di più!
Complimenti per la recensione, come sempre! ^:^

Un bacio.

Mika ha detto...

Awwww Ross grazie mille <3
E cmq io credo che per godere a pieno di una serie tv sia necessario far parlare TUTTE le parti di sé, perché quello che rende bello uno show è l'insieme degli ingredienti.. e se Gotham stimola adrenalina e fantasia, anche quella piccola parte da fangirl rincoglionita merita di essere tenuta in considerazione... <3
Anche io non vedo l'ora di sapere!

Alfred che fa cose..... ha detto...

Vorrei fare un applauso a quel grande educatore di Alfred che se ne esce con sta frase al minuto 9:47 :

"QUANDO IL PADRON BRUCE PRENDE UNA DECISIONE E' IMPOSSIBILE FARGLI CAMBIARE IDEA"

No dico.........ma bravo !!! Applausi, davvero non c'è che dire !!!....Già me immagino la scena......"Stasera spinaci e passato di verdure, padron Bruce"........"T'attacchi Arfrè io me magno un ber panino ar mec"..............e che ce voi fa ormai ha deciso..........Alfred, Alfred, Alfred ho capito che c'hai davanti mr. Batmutanda, ma manco così bello de casa....un minimo di polso ca_ _ o, c'hai 80 anni e quer cosetto manco arriva a 10...centimetri !!!!

Forza e coraggio !!!

Posta un commento

News Letter

Reign cancellato?

A quanto pare non avremo una quinta stagione di Reign . Si concluderà con la quarta stagione, anche a causa di importanti uscite di a...

Datario

Rubriche

Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic

Google+ Badge