Recensioni

Quale, tra le nuove serie di questo Autunno, è la tua preferita?

Lettori fissi

Powered by Blogger.
lunedì 9 febbraio 2015


Puntatona! Rivelazioni e personaggi importanti in vesti inedite, cosa chiedere di più?! 
Ma ripercorriamo la puntata...
La povera Zed non si è ancora ripresa, e si dedica alla meditazione (?) in una delle stanze del mulino di Jasper, una stanza peraltro fighissima dove si ha la sensazione di stare in un bosco dai colori autunnali, con tanto di brezza leggera.
John però, la deve riportare alla realtà: per fare il mestiere che fanno non si è mai pronti, e con la brujeria che acquista sempre più potere, non c'è tempo da perdere. Anche Manny la pensa così, come rende piuttosto chiaro con la sua fugace apparizione nel corpo di Chas. Il nostro amico alato si sente in vena di fare danni: dà letteralmente alle fiamme la mappa divinatoria che John e la sua squadra usano per monitorare l'oscurità crescente. La sua motivazione è che la mappa funge solo da filtro e che l'oscurità ormai è dappertutto, ma comunque...wtf??!


I metodi persuasivi di Manny


Non solo: Manny ormai è lanciatissimo e suggerisce a John di correre all'ospedale cittadino, dove troverà una donna ricoverata per un'apparente overdose. Perché non iniziare ad indagare da lì? Manny, hai tutto il mio appoggio! Il demone-wrestler che ha aggredito la donna, Taylor, nella prima sequenza, va decisamente eliminato. Voglio dire, quel ragazzone di Hulk Hogan sarebbe stato quasi più delicato!


Ormai sappiamo tutti che John ha sempre delle brillanti idee, e questa volta non è da meno. Invece di sprecare tempo ed energie a fingere un malore, perché non conficcare un cacciavite di 20 cm nella coscia di Chas? Realismo, ragazzi, realismo is the way! 




Una volta dentro, John e Zed non possono non notare che la donna ha le vene completamente nere, tanto che si vedono nettamente sulla pelle. Nessuna droga umana avrebbe potuto sortire un tale effetto. Quando Zed tocca Taylor, ha una visione molto particolare, forse un po' più misteriosa del solito...è buio, e l'unica fonte di luce viene dall'alto, si vede un angelo. John la riscuote, Zed non sta bene. Sente una specie di pressione, sente che la creatura voleva farle del male, a lei o alla donna, o forse a entrambe. Subito dopo, Taylor ha una crisi respiratoria grave che la porta alla morte (definitiva??) e Zed viene colta da convulsioni molto forti. Viene portata via per degli accertamenti che ovviamente non daranno nessun risultato di tipo medico, ma non c'era chiaramente modo di evitarlo. Per ingannare l'attesa, John decide di dare un'occhiata da vicino al corpo. Mentre sta per dirigersi all'obitorio, un uomo attira la sua attenzione, un po' per il volto sfigurato, un po' per la sua maleducazione. 

Giù all'obitorio John e Chas, oltre ad un inserviente ubriacone, trovano il cadavere di Taylor: è come se fosse fatto di pura oscurità! Constantine chiede a Chas di tornare a casa e cercare negli archivi qualunque informazione possa esser loro d'aiuto; lui intanto andrà a trovare Zed.
Ecco, qui...io stavo praticamente piangendo, ragazzi. Se state leggendo la recensione significa che avete visto la puntata, quindi sapete tutto e non sto spoilerando nulla: quando entra nella camera di Zed, John, vedendo che il dottore è con lei, fa per uscire, ma la ragazza lo trattiene, facendogli capire che lo vuole lì. Il medico spiega i risultati della tac ai due...Zed ha una massa sospetta all'interno del lobo temporale. Non è detto che sia un tumore, ma nemmeno che non lo sia. Le convulsioni, le emicranie...persino le visioni: tutto potrebbe essere imputabile a quello. John si trasforma. Diventa improvvisamente umano, un po' come quando gli accade di ricordarsi di Astra. Ovviamente è preoccupato, ma quello che lo divora, ancora una volta, è il senso di colpa: quando Zed gli diceva di stare male, lui ridimensionava la cosa, esortandola a fare la sua parte nella lotta contro l'oscurità. E ora...ora forse lei è malata, e lui come potrà fare ammenda? Zed è una ragazza forte, ma per quel poco che John Constantine ce l'ha permesso, abbiamo potuto scorgere quanto lui ci tenga a tenerla al sicuro. Senza contare che qualche sospetto doveva già averlo: avete notato lo sguardo assorto che aveva quando portavano la ragazza a fare le analisi? Quando Chas tentava di parlargli e lui non ascoltava? A me è sembrato che avesse le lacrime agli occhi...comunque, quello che rimane è che le visioni di Zed non possono essere causate dall'eventuale tumore, semplicemente non è possibile. Voglio dire, non sono visioni a caso, sono sempre collegate agli episodi "demoniaci" di cui si occupano! 
A fare le spese della condizione psicologicamente instabile di John è Manny, e, scusate, non posso dire di non esserne contenta! Vogliamo dirlo, che Manny ha rotto con le sue apparizioni tutto fumo e niente arrosto? Con i suoi indizi vaghi, con il suo porre problemi senza mai trovare la soluzione? Non ha mai, o quasi, aiutato John, o almeno non in modo che facesse la differenza...almeno ora, perché non guarisce Zed? John è frustrato, si sente preso in giro da questo angelo che fa di tutto meno che dargli una mano. 




E così lo intrappola nel corpo del dottore in cui era apparso. Manny è fuori di sé! Non si è mai sentito così vulnerabile, immagino...
E deve fare i conti con la sua acquisita umanità fin troppo presto: i due trovano il cadavere dell'inserviente, dilaniato. E' troppo per le narici solitamente insensibili dell'angelo...com'è la vita quaggiù, Manny?! ;P
John nota il cuore del cadavere. Un cuore nero e luminoso al tempo stesso: la causa è il diamante nero, formatosi prima del diluvio universale in seguito alla sconfitta di uno stregone oscuro. I frammenti di questo diamante si sono sparsi per tutta la terra, portando - ma va?! - morte e distruzione ovunque venissero trovati. 


Ma questa puntata continua ad offrirci grandi soddisfazioni: John affida a Manny il compito di trovare, tra le cartelle cliniche delle due vittime, gli elementi comuni che possano collegarle. Visto che l'angelo non è propriamente quello che si dice un nativo digitale, si fa aiutare dall'infermiera di turno che, beh...a quanto pare ha una storia segreta con il dr. Carroll, all'interno del cui corpo si trova Manny. E così, il nostro amico prova per la prima volta i piaceri della carne! Le sue espressioni mi hanno fatto morire!! 


Il momento migliore della puntata??

In mezzo a tutto questo, riesce anche a scoprire quello che doveva, e non solo: immedesimandosi nell'assassino riesce a trovare il movente, la rabbia verso chi spreca la sua seconda chance di rifarsi una vita, e quindi ad identificare il colpevole, che ovviamente è l'uomo sfigurato e violento che gira in ospedale. Insomma, l'umanità a Manny fa più che bene...non è mai stato così utile prima d'ora! E già che sta cavalcando l'onda, si improvvisa persino intermediario tra John e Zed; chi l'avrebbe mai detto? Considerata la difficoltà di John nel gestire i propri sentimenti, ce n'era proprio bisogno. Manny trova la ragazza in ansia per l'imminente operazione di rimozione della massa tumorale, non tanto per i potenziali risvolti medici, quanto perché teme di perdere poi le sue visioni, della cui natura benigna peraltro ancora non è ancora certa. Zed a volte sente che sono oscure, ma riconosce che, da quando ha conosciuto John, ha potuto servirsene per salvare delle vite. Chiede a Manny di rassicurarla del fatto che le visioni che sperimenta vengano da Dio, ma come potevamo aspettarci l'angelo glissa: la scusa di essere intrappolato in un corpo mortale ora cade a fagiolo come non mai! Sono più che certa che se anche fosse stato in possesso dell'intero arsenale dei suoi poteri angelici, Manny avrebbe trovato comunque il modo di parlare senza dire niente come al suo solito, ma ora come ora prendiamo per buona la sua spiegazione che è....rullo di tamburi..."hai già tutte le risposte che ti servono"! Manny paraculo forever!!

Intanto John corre dal presunto assassino, che a sua volta sta venendo aggredito dal vero killer. La cosa mette fuori gioco anche il nostro Constantine, prima di fuggire. Un breve brainstorming che vira leggermente alla linguistica con Manny, permette a John di individuare stavolta il vero colpevole. Si tratta nientemeno del dottorino che ha in cura Zed, si, quello che è convinto di essersi beccato un proiettile in Afghanistan mentre in realtà ha dentro di sè un frammento del diamante nero. I nostri uomini fanno appena in tempo a soccorrere Zed, e subito comincia un inseguimento piuttosto rocambolesco nei sotterranei dell'ospedale. Lì Zed riesce ad interpretare correttamente la visione che ha avuto ad inizio puntata e ordina a John di liberare Manny. E' chiaro che solo il potere della luce può sconfiggere quello dell'oscurità, e l'angelo può liberare il dottorino e condurlo al suo meritato riposo. 




Fine dei giochi. Io non avevo capito una mazza lo ammetto e chiedo venia: non è che il tumore causasse le visioni a Zed, ma è esattamente il contrario! Si è formato proprio a causa delle visioni! Ed è inutile anche dirlo, la ragazza sposa senza esitare la filosofia di John secondo la quale la magia ha un prezzo. Lo pagherà senza lamentarsi, se questo è il suo ruolo e il suo cammino lo prevede.
Mi sbagliavo anche su Manny, si; perché quando a fine puntata i due si incontrano nuovamente, l'angelo risponde, seppur non con la frase più diretta che potesse trovare, alla domanda che tormenta la nostra cara Zed. Lui è lì, lei lo vede...le sue visioni sono mandate davvero da Dio. E come non adorare la velata allusione di John a quanto sia importante ora Zed per lui? 




Quante emozioni, ragazzi...troppe. Troppe, troppe! Zed ha il destino segnato, John anche, perché se lei è vulnerabile, allora lo è anche lui, e quello che voglio scoprire è il modo in cui questo si tradurrà. Di certo da ora in avanti le cose non saranno più le stesse, ma non in una maniera necessariamente soltanto negativa. I due saranno più uniti di prima, ci scommetto. E se questa puntata è stata pazzesca, aspetto con molta più ansia del solito la prossima, che in teoria dovrebbe essere l'ultima. Staremo a vedere!

Tanto lo sapete che il voto è



Mi raccomando, stesso posto, stessa ora (più o meno), settimana prossima. Mi aspetto un finale col botto!

Come al solito, vi aspetto per commentare qui e in pagina, Diretta Telefilm! Grazie alle altre pagine che mi condividono: Serie tv, la nostra drogaSerie Tv e film timeSeries GenerationConstantine - ItaliaSerial Lovers - Telefilm PageTelefilm,Film,Music and MoreTelefilm Mood!


2 commenti:

Elisa baglioni ha detto...

Ciao! Di questo telefilm avevo visto solo le prime puntate e poi avevo abbandonato....
Ma, costretta dalla mia migliore amica, ho recuperato tutto! e sono venuta a trovare le tue recensioni! mi ricordavo che lo recensivate infatti!
Allora, sono felicissima di aver recuperato! Perché AMO questa serie!!! E amo ancora di più i personaggi! Inutile dire che shippo troppo John e Zed *_*
Fantastico davvero! Mi ricorda molto Supernatural :)
Comunque sei molto brava, complimenti per la recensione! :)
Ciao ciao alla prossima!

Federica M ha detto...

Ciao Elisa, felice che tu sia dei nostri (e un grazie alle maniere dolci della tua amica ;D)!
Io Supernatural non l'ho mai visto, quindi non posso fare paragoni, ma l'ironia di John è diventata una parte imprescindibile del mio weekend :)
A prestissimo, grazie davvero per il complimento!!

Posta un commento

News Letter

Reign cancellato?

A quanto pare non avremo una quinta stagione di Reign . Si concluderà con la quarta stagione, anche a causa di importanti uscite di a...

Datario

Rubriche

Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic

Google+ Badge