Recensioni

Quale, tra le nuove serie di questo Autunno, è la tua preferita?

Lettori fissi

Powered by Blogger.
lunedì 23 marzo 2015

Salve Vichinghi!
L'episodio di questa settimana, chiaramente, è stato di passaggio.
A parte il finale dove King Ecbert ha dimostrato a pieno la bassezza del suo animo, infatti, per il resto dell'episodio abbiamo assistito alla creazione di numerosi presupposti per quello che ci aspetta nel corso della seconda metà di questa stagione. 



Devo dire, ero a metà tra lo schifato e l'ammirato, rispetto al comportamento del Re di Wessex. Perché anche nel fare schifo ci vuole un certo stile e, quando c'è, va riconosciuto!
Ma andiamo con ordine.
Il ritorno a Kattegat è piuttosto triste.
Ragnar ha davvero poca voglia di tornare dalla sua seconda famiglia, se non fosse per i bambini avrebbe probabilmente trovato una scusa per starsene in Inghilterra. Aslaug ha perso qualsiasi tipo di attrattiva. E, diciamocelo, non se lo merita per niente.
Il Re ha talmente poca voglia di stare in famiglia che, già nel corso del viaggio di ritorno, fantastica su luoghi sconosciuti da visitare e conquistare.



Ragnar è estasiato dalle parole di Althestan. Completamente rapito da quello che il prete gli dice di Parigi.
Ma, purtroppo per lui, ancora non è tempo di viaggiare. Questo è tempo di tornare.


E i nostri uomini del Nord tornano a casa. Ed ovviamente, il momento è ricco di emozioni. Floki ed Helga si ricongiungono e questo ci da gioia, perché insieme sono assolutamente adorabili.
Ma per altri non è la stessa cosa.
Bjorn è concentrato su Porunn che sembra aver perso qualsiasi voglia di vivere; Lagertha deve dare notizia della morte di Torstein a ben due donne incinte; ma soprattutto, è Rollo che grida il nome di Siggy cercandola tra la folla che mi ha spezzato il cuore.
E così Aslaug è costretta a dirglielo. Gli racconta di come sia morta, mettendo in salvo la vita dei suoi figli. E Rollo è ovviamente distrutto.
Si da la colpa per averla trattata male, ed è vero!




Non che sia colpa sua se è morta, intendiamoci! Però Siggy ha fatto tanto per lui. Lo ha salvato, lo ha costretto a rialzarsi, gli è stata vicino. All'inizio per interesse poi, forse, per vero affetto. E lui non le ha mai dato la giusta importanza, non le ha mai detto veramente "grazie".
Se la confessione della principessa annienta Rollo, al contrario Ragnar diventa inspiegabilmente sospettoso.
Continua a chiedere alla moglie perché avesse affidato i loro figli a Siggy. Perché non se ne occupasse lei in prima persona. E l'interrogatorio del Re culmina in un'ultima domanda.


"Porca Merda!" cit. Aslaug
Come tutti immaginiamo, quando Ragnar fa una domanda è difficile non rispondere. Ed infatti Aslaug, alla fine, è costretta a parlare del viandante. Ed è onesta. Perché insomma, non ha proprio mentito, potrebbe accidentalmente aver dimenticato un particolare o due. No? Ma poi le corna Ragnar se le merita tutte, quindi io non lo difenderò mai!
Ad ogni modo, se Aslaug voleva tenere il segreto ha fatto male i conti.
Già, perché se lei si limita a dire che Harbard ha aiutato suo figlio, cancellando il dolore, Helga racconta a Floki tutta un'altra verità. E lui, come era prevedibile, non tiene la bocca chiusa.
Le motivazioni di Floki, però, sono diverse da quelle che una persona potrebbe aspettarsi.
Non glielo dice per amore di onestà, o perché Ragnar è suo amico, o per senso dell'onore.
Glielo dice, quasi fosse una buona notizia, perché è convinto che Harbard sia Odino.
Odino si è fatto tua moglie.
Il che, diciamocelo, potrebbe essere anche peggio visto che la competizione con una divinità potrebbe essere difficile da sostenere!
Ma il discorso qui è un altro, per la precisione, lo stesso che facevo la scorsa settimana.
So che c'è chi non condivide, ma io non posso trattenermi.
Capisco l'epoca, il contesto storico e tutto. Però questo non credo significhi non poter esprimere un'opinione.
Questa storia della religione mi urta.
La religione è l'oppio dei popoli. Come ti viene in mente di andare da uno come Ragnar e di dirgli che Aslaug è andata a letto con un altro uomo ma di non arrabbiarsi perché tanto era Odino.
Diciamo che, sarà anche storicamente accettabile e assolutamente IC, ma io ho avuto comunque voglia di sbattere la testa al muro.
Ed infatti, Ragnar non si è gettato a terra in preghiera a ringraziare il Dio.


Floki non tollera Althestan. Lo odia e questo è chiaro. Lo odia per l'influenza che ha su Ragnar, e perché, anche se in modo piuttosto confuso, il prete è quasi un simbolo della commistione tra le due culture, sebbene in una fase ancora contrastante e decisamente embrionale.
Ma Floki non vuole che questo avvenga, e non può dare troppo la colpa a Ragnar e da qualche parte dovrà pure canalizzare il suo disprezzo.





Ad ogni modo, le sue proteste non lo portano da nessuna parte. Perché alla fine dei conti, Ragnar lascia che i racconti di Althestan entrino nei suoi occhi, nel suo cuore. E decide. Decide che, non appena sarà tempo, partiranno alla volta di Parigi!


Nel frattempo Lagertha è venuta a sapere di Kalf e del suo tradimento. Come era ovvio, non la prende bene e, anzi, chiede all'ex marito di aiutarla a riconquistare quanto le spetta.
Ragnar non mi è piaciuto molto.
Sottovaluta il disagio dello Earl. Fa i suoi affari, va con lei da Kalf ma in alcun modo cerca di fargli pressioni per rendere a Lagertha le sue terre ed il suo titolo.


Onestamente, non credo che le azioni di Ragnar possano motivarsi sulla base di un'estrema fiducia nelle capacità di Lagertha di farcela da sola.
A lui serve quanto più appoggio possibile per andare a Parigi. Anche l'appoggio di Kalf potrebbe tornargli utile. Inoltre, credo confidi moltissimo nella circostanza che, qualora fosse Lagertha a prevalere, non gli negherebbe comunque il suo appoggio nella spedizione.  Una guerra civile non è quello di cui ha bisogno.
Il mondo del Re si è ampliato. Adesso, fuori dalle loro terre, ci sono popoli da conquistare, città da saccheggiare. C'è un mondo organizzato con il quale competere e Ragnar sa, da stratega, che le guerre intestine sono un biglietto di sola andata per la sconfitta.
Non agisce di pancia, il che fa di lui un grande leader, senza dubbio. Ma io non riesco ad apprezzarlo del tutto. Soprattutto perché questo è l'ennesimo tradimento ai danni di una donna che meriterebbe solo di essere venerata, accontentata e rispettata.
Ed ecco, che lei se ne va di nuovo.
Ho apprezzato moltissimo, invece, la lezione che Lag ha impartito al giovane Bjorn.
Lui, come tutti gli uomini, ha difficoltà a comunicare con le donne e a capirle. Per questo si stufa di combattere per Porunn.


Chiaramente la ragazza sta soffrendo. Chiaramente si da la colpa per quello che le è successo, consapevole di non essere all'altezza di Lagertha. Ora, crede che la sua forza ed il suo onore non siano abbastanza. Ma non ha perduto solamente quelli.
Non è più neanche abbastanza bella.



Ma tutto questo, Bjorn, non lo capisce e semplicemente la lascia sola.
E quando si lamenta perché la madre lo sta lasciando, Lagertha gli lancia una di quelle frecciatine velenose che solo una donna potrebbe partorire!



Ma andiamo a Rollo.
Diciamo che non ha preso proprio bene la morte di Siggy. Sembra di vederlo regredire mentre barcolla ubriaco attaccando briga. Gli altri lo deridono, è l'ombra di se stesso. Arriva al punto di ingaggiare un combattimento con il nipote che si fa prendere a cazzotti pur di evitare che lo facciano fuori.


Ovviamente, considerato il suo stato emotivo ed il suo tasso alcolemico, l'esito è scontato.


Rollo è svuotato. Solo. Non ha niente che sia "suo" . Prima c'era Siggy, per quanto si possa possedere una persona, ora neanche lei. E ancora una volta, soffre perché vive all'ombra del fratello. E lo odia per questo. Ma lo ama e dunque finisce con l'odiare anche se stesso.
Quando va dal veggente, più per lamentarsi che per avere una reale profezia, questo ride di lui.
Ma non è una presa in giro.
"Se tu sapessi cosa hanno in serbo per te gli dei!"


L'orso sarà incoronato e sposerà la principessa. E tu sarai alla cerimonia.
Queste le parole del veggente, favorevoli a Rollo e nefaste per il futuro di Ragnar.
Che vorrà dire? Chi è l'orso? Rollo stesso? Quale principessa? Sono davvero curiosa di scoprire tutto.
In ultimo, a Wessex, King Ecbert muove il suo piano perfetto.


Fa sterminare l'insediamento vichingo, facendolo passare per un'insubordinazione.
Successivamente, fa imprigionare tutti i suoi avversari politici, dando loro la colpa per averlo portato a tradire il suo patto con Ragnar. E alla fine, dunque, rafforza il suo potere e contemporaneamente si sbarazza degli uomini del Nord. Non credo che Ragnar prenderà bene la cosa.


Non ci resta che attendere la prossima puntata.
Nel frattempo vi saluto, Aprestissimo, Mika!

Valutazione Episodio:


Se volete saperne di più passate per la nostra pagina
e per le pagine nostre amiche:

https://www.facebook.com/pages/%E1%83%A6-I-cant-live-without-my-favorite-series-and-movies-%E1%83%A6/777484872326990

News Letter

Reign cancellato?

A quanto pare non avremo una quinta stagione di Reign . Si concluderà con la quarta stagione, anche a causa di importanti uscite di a...

Datario

Rubriche

Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic

Google+ Badge