Recensioni

Quale, tra le nuove serie di questo Autunno, è la tua preferita?

Lettori fissi

Powered by Blogger.
domenica 27 settembre 2015

Magari penserete: “ ci sono già passato. Ci sono abituato. È storia vecchia”… Magari vi chiedete: “ cosa ci facciamo qui?” … Ma vi assicuro che scoprirete presto che tutto è cambiato.

Esatto, tutto è cambiato (a partire dalla recapper, ciao Claudia ). Il Grey’s che conoscevamo non c’è più, scalfito dalle tante morti e tanti abbandoni a cui abbiamo assistito nel corso degli anni, ma è pronto a ritornare più forte di prima.

Com’è che si dice? Chiusa una porta, si apre un portone. Ebbene, dobbiamo lasciarci tutto il dolore alle spalle e guardare allo show con occhi nuovi.


Il caso della settimana

Questa settimana siamo alle prese con una coppia di ragazzine messe sotto da un treno. Sono messe male, ma sono vive. Dopo aver detto di essere sconosciute che avevano avuto questo incidente mentre erano su questa scorciatoia per andare a scuola, Jess (la ragazza che sta messa meglio) ammette di essere innamorata di Aliyah e che volevano solo stare insieme “da vive o da morte”. Tutto questo perché la mamma di Jess è una bigotta cattolica che non accetta la figlia e la bullizza. Ed è questo il tema centrale dell’episodio: i medici dell’equipe si sentono tutti coinvolti, soprattutto Maggie, Callie e Alex, tanto da scoprire  alcuni dettagli del loro passato. Callie è ovviamente coinvolta perché bisessuale e spiega a Jess che non c’è nulla di male nel provare sentimenti per un’altra ragazza; Maggie perché sempre stata vittima di bullismo e Alex perché è un bullo (o, meglio, lo era, visto che adesso è un cucciolo di panda).

Le due ragazze erano tenerissime. Vedere l’amore di Jess, i suoi occhi brillanti quando ha raccontato di come i messaggi di Aliyah la rallegrassero nelle sue giornate buie… vedere come quegli stessi occhi si intristissero mentre raccontava che la madre ha bruciato tutti quei messaggi, mi ha stretto il  cuore. Jess è spaventata, vive con una madre che vuole mandarla in un campo cristiano per farle cambiare l’orientamento sessuale e con un padre che è succube della moglie e non ha voce in capitolo. Fortunatamente le parole dei medici e il bel pugno che Maggie molla alla signora, aprono gli occhi al padre di Jess, che affronta la moglie forse per la prima volta in vita sua. Riesce finalmente ad alzare la voce e minaccia la moglie di portarle via la ragazza se continua su questa strada.

 

Quella donna era insopportabile, avrei voluto teletrasportarmi lì e ficcarle una Bibbia su per il… quindi potete immaginare la mia gioia quando Maggie ha perso le staffe e l’ha presa a pugni. Questa scena aveva anche del comico e l’ho adorata: la dottoressa calma, che non si sbilancia mai, è partita e tutti sono rimasti sbalorditi… tutti avrebbero voluto assistere. Go Maggie!

 
     
 Il nuovo trio

Dopo aver deciso di lasciare la Dream House, perché portava con sé troppi ricordi e tanto dolore, Meredith torna nella vecchia casa di Ellis (che poi scusatemi, non è piena di ricordi anche quella? Il Natale passato con Izzie e la sua ossessione per gli addobbi, George, Doc, Derek che si presenta alla porta e parla dello shampoo alla lavanda…. sto divagando) con Amelia e Maggie, che si trova in mezzo a due fuochi. Mer e Amelia, infatti, non vanno molto d’accordo e si sfogando con quella poverina, che non sa come comportarsi. Dobbiamo ammetterlo: Mer e Amelia hanno un bel caratterino, sono entrambe testarde e orgogliose, gli scontri sono inevitabili; mentre Maggie è più accomodante, preferisce darsi pizzichi sulla pancia e accettare quello che la circonda pur di mantenere la pace. Ma visto che ormai si sta sfogando, prende le due e decide di farle chiarire. Con queste tre ne vedremo delle belle!

   
  La corsa per diventare capo

Momento momento momento… da quando la Bailey era in corsa per diventare capo? Mi sono persa questo dettaglio? Probabilmente avrò dimenticato qualche pezzo per strada, sta di fatto che Miranda si trova a concorrere, per il posto di capo al Grey Sloan Memorial, con la dottoressa McConnell, primario di cardiologia alla Hopkins, la candidata di Catherine.  Dopo una mattina passata con lei, Miranda si rende conto di quanto sia valida questa donna, afferma anche di non riuscire ad odiarla, decide così di arrendersi e andare a operare i suoi pazienti. Fortunatamente c’è Ben, che le ricorda che è una combattente: il suo discorso è così convincente che Miranda decide di tenere il colloquio in sala operatoria. Le sue parole sono state bellissime, mi sono emozionata: per lei non è una sfida qualunque, che lascerà appena ci sarà una nuova sfida, quella è casa sua e non la abbandonerà.  Lei è lì dall’inizio e si è sempre fatta un cuore così, senza vedere il suo lavoro apprezzato come si deve… e oggi ce l’ha fatta.


  Considerazioni random

- I Japril mi spezzeranno il cuore in questa stagione, me lo sento. Non che non me l’abbiano spezzato in passato, ma adesso li vedo messi male. La scorsa stagione abbiamo visto lei partire e lui dirle che non l’avrebbe aspettata… e adesso lei sta tornando e tutti si aspettano da Jackson una mega festa, cosa che non avverrà. Lui è ferito, perché si è sentito abbandonato. April non è stata l’unica a soffrire per la perdita del figlio, ma ha deciso di riprendersi da sola, senza pensare al dolore del marito, non ha voluto superare il lutto con lui. E questa cosa ha rotto l’equilibrio della coppia, tanto da spingere Jackson a restare in ospedale per evitare di vedere la moglie. Ma l’incontro è inevitabile (entrambi sono andati in ospedale pensando che l’altro sarebbe andato a casa): April propone di parlare l’indomani e lui la liquida con un “Buonanotte”. Tutto questo con in sottofondo Try di Pink (nella versione di Tyler Ward)… avete sentito il mio cuore fare crack? Vi prego, fateli riappacificare, perché loro due sono l’unica gioia che mi resta.


- Siete abituati a leggere commenti positivi riguardo la coppia formata da Owen e Amelia, visto che Claudia li adorava (e purtroppo adora ancora), ma a me proprio non piacciono. Sarà che non mi sono ancora abituata ad Amelia (che, per certi aspetti, trovo anche antipatica), sarà che per me esisteranno sempre e solo i Crowen, ma tra i due non vedo nessuna chimica. Magari col tempo cambierò opinione, ma per adesso io voglio Owen solo con me, se proprio non può stare con Cristina. (Sì, Owen è il mio preferito insieme ad Alex, guai a chi me li tocca).


- Le scene con Arizona sono state davvero simpatiche. Ha bisogno di un coinquilino ma nessuno considera il suo volantino e non riesce a capacitarsi della cosa. La Edwards le dice che nessuno vuole vivere con lei perché è una leggenda: è sopravvissuta a sparatorie, incidenti d’auto e incidenti aerei; è stata con matricole che poi sono state licenziate; addirittura credono che finga di aver perso la gamba solo per il posto auto riservato… Arizona, stammi a sentire, il fatto che pensano tu sia immortale e fantastica è solo un modo carino per dirti che porti sfiga, peggio di Meredith. Comunque, alla fine, uno interessato alla stanza c’è: la nuova matricola DeLuca (interpretato dal bonissimo e italianissimo Giacomo Gianniotti).

È dall’incidente aereo che non reggo Arizona… capisco il trauma, ma ha avuto degli atteggiamenti che non mi sono per nulla piaciuti. Sapeva solo lamentarsi e comportarsi male con Callie. Già l’anno scorso è un po’ migliorata, ma in questo episodio mi è piaciuta. Mi è sembrato di rivedere la vecchia Arizona, sempre allegra e pimpante… speriamo resti così!


- Le foto sul frigo e Meredith che indossa la SUA cuffietta in sala operatoria mi hanno fatto capire che sono ancora a lutto. Probabilmente lo sarò per sempre. Ho bisogno di uno psicologo. Derek, I will miss you forever.


Devo dire che sono rimasta piacevolmente colpita dall’episodio. Per certi versi mi ha ricordato il Grey’s delle origini, quello che mi strappava un sorriso, che mi faceva appassionare ai casi e, alla fine, mi lasciava con un solo pensiero in testa: “ma come, sono già passati i 40 min? Voglio altri episodi!”


Quindi, nella speranza che continui così, vi saluto e vi lascio al promo del prossimo episodio!


4 commenti:

Claudia P. ha detto...

Ahahahhahahhahaha Sapevo di lasciare Grey's Anatomy in buone mani! ti adoro anto...anche se mi denigri Amelia.
P.s Voglio, anzi pretendo, una riappacificazione e April e Jackson...e se vediamo Giacomino meno vestito, sono ancora più felice!

Anonimo ha detto...

Ciao, bella recensione, sono d'accordo con te e sono quasi curiosa di vedere cosa succede - dico quasi perchè shonda è capace di ammazzarli tutti - anche se la premiere mi è sembrata proprio una puntata acchiappa consensi, vedremo...

Se posso permettermi una correzione: hai detto che la mamma della ragazzina era una bigotta cattolica ma credo sia impreciso, nel telefilm non lo dicono mai, lei parla di questo campo con un Pastore (termine solitamente usato dai protestanti) e in USA i cattolici sono proprio pochini rispetto alla maggioranza, cristiana o religiosa in generale.
Ed inoltre, la sua stronzaggine mi sembra proprio una sua connotazione visto che il padre, probabilmente della stessa religione, alla fine si rivela una persona amorevole verso la figlia.

Antonietta V. ha detto...

Ciao Anon!
Sì, ora che mi ci fai pensare, la signora parla di Pastore! Comunque il senso è che la donna è stata presentata come una legata alla religione e che vede l'omosessualità come una cosa di cui vergognarsi... e queste persone proprio non le sopporto!
Grazie per il chiarimento e per essere passata/o :)

Posta un commento

News Letter

Reign cancellato?

A quanto pare non avremo una quinta stagione di Reign . Si concluderà con la quarta stagione, anche a causa di importanti uscite di a...

Datario

Rubriche

Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic

Google+ Badge