Recensioni

Quale, tra le nuove serie di questo Autunno, è la tua preferita?

Lettori fissi

Powered by Blogger.
martedì 13 ottobre 2015


“Le prove vi spiegano il come, la psicologia vi spiega il perché.”
Mai frase fu più veritiera, devo ammetterlo. Questo nuovo episodio di Quantico ci trascina nei meandri più nascosti dei personaggi, svelandone i punti di forza e le debolezze. Ci mostra dei nuovi lati di ognuno, ribaltando del tutto (o quasi) le impressioni che ci eravamo fatti su di loro. E’ il bello di questo telefilm, in fondo. Non sai mai cosa ti aspetta ed è pressoché impossibile formulare congetture precise.
I parallelismi tra presente e passato sono sempre più legati tra di loro, quasi in una sorta di rapporto causa-effetto.
Il primo collegamento che ho riscontrato è stato nella prova che i ragazzi devono affrontare. Affoga o nuota, questo il nome.


Durante questa prova, Alex si taglia il dito e il fatto viene marcato da un’inquadratura del suddetto insanguinato che sporca la scaletta della piscina. Nel fashforward che seguirà, Alex continua la sua fuga e chiede aiuto a Simon. Quest’ultimo all’inizio sembra titubante, ma alla fine accetta di aiutarla.

 
 Scopriamo dalle sue parole che è stato cacciato da Quantico e che adesso lavora in un azienda che si occupa di tecnologia. Guardando le prove che la ragazza gli ha portato, riconosce un C-4 (una roba militare) e un cavetto. Sul primo aggeggio trovano le impronte di Alex, ma… colpo di scena! Le impronte sono vecchie poiché non c’è la cicatrice!
 



Geniale il sottile legame tra passato e presente, davvero. Significa che il fantomatico terrorista cerca di incastrare Alex sin dal suo ingresso in Quantico (ovvero l’ultima volta che le sono state prese le impronte).
 


Ma, dato che (non finirò mai di ripeterlo) niente è come sembra, Simon ha un’intuizione e dice ad Alex che il C-4 è una prova inutile, messa di proposito con il solo scopo di essere trovata e confondere ancora di più. La prova chiave è il cavetto: un tipo di cavo fabbricato per le tessere nucleari. Dunque la bomba potrebbe essere stata creata con materiali governativi, il che implicherebbe un coinvolgimento dei loro superiori. E’ qui che la vicenda si fa più complicata e lascia il telespettatore così:
 
 

Improvvisamente suona l’allarme e tutti crediamo che Simon abbia fatto il doppio gioco, denunciandola apertamente alle autorità. In realtà, spiegherà ad Alex di essersi creato una sorta di “scusa” per quando vedranno le immagini. In questo modo potrà dire di essere stato costretto da lei e la convince addirittura a prenderlo a calci e pugni a favor di camera.





In questo episodio viene dato molto spazio al personaggio di Simon Asher. Se prima nutrivo simpatia nei suoi confronti, ora sono parecchio contrariata. Nelle scorse puntate ci era stato presentato come una personaggio buono, forse un po’ debole, ma tranquillo. In questa, tira fuori gli artigli e ci da una nuova versione di sé stesso: più rabbioso, aggressivo e insolente.

 

 
Nella missione settimanale i ragazzi devono analizzarsi a vicenda, creare dei profili basati sui pregi e i difetti. Le coppie formate sono abbastanza assortite: troviamo due esempi interessanti in Caleb e Alex (grande lei che lo definisce: “sociopatico narcisista”) e Ryan e Simon (vogliamo parlare dell’humor un po’ trash dell’agente Booth? Eccovi uno stralcio della sua performance: -Simon “Che rapporto hai con tua madre?” –Ryan “meno intimo di quello che ho la tua”).
 
Che rapporto hai con tua madre?
Meno intimo di quello che ho con la tua.
 
Al termine della prova, superata con successo, Miranda li obbliga a scegliere tramite votazione tre persone da espellere dalla base di Quantico. Se decideranno di non votare allora sarà lei stessa a eliminarne ben dieci. E’ proprio in questo momento che i ragazzi danno di matto, e Simon ne è l’esempio lampante. Mi è parso totalmente un’altra persona quando ha afferrato con rabbia il collo di Ryan, colpevole di avergli dato dello strambo pazzoide. La scelta di votare, nonostante il gruppo fosse più o meno coeso nel non farlo, mi ha fatto proprio cambiare opinione su di lui. Odio le persone meschine e disposte a calpestare gli altri per compiacere. Chiamamole con il loro nome: lecchine!
 

Diciamo che non ha fatto proprio una bella figura e si è beccato pure un richiamo formale per aver voltato le spalle ai compagni nel momento del bisogno.
Mi è parso di capire che in quell’accademia per superare le prove devi fare totalmente l’opposto di quello che ti dicono gli insegnanti xD

Un altro collegamento tra passato e presente è riscontrabile nelle scene dei flashback in cui l’agente Liam O’Connor consegna ad Alex i files riguardanti la carriera nell’FBI del padre. Nel flashforward veniamo a sapere dalla signora Sita (la madre di Alex) che i due si conoscevano abbastanza bene e che addirittura la sera in cui Alex sparò al padre e lei si addossò la colpa lo fece per proteggere anche Liam. Da cosa? Cosa è successo veramente quella sera? La mia curiosità in questo momento sta raggiungendo picchi mai raggiunti, sappiatelo.




Come abbiamo visto, la signora Sita è chiamata a testimoniare contro la figlia e inutili sono stati i tentativi di Miranda di dissuaderla; alla fine, complice il video di Alex che prende a pugni e a calci Simon, fa un appello in tv.
 


La puntata si chiude con un cliffhanger notevole, devo dirlo. Mentre Alex si dispera per le parole della madre, appare nuovamente Simon che, tornato dall’interrogatorio con l’FBI, si propone di aiutarla a scoprire il terrorista. In questo caso, ahimè, Alex mi è sembrata un po’ ingenua. Io al suo posto non mi sarei mai fidata di uno che ha fatto il doppio gioco fino a poche ore prima. E, come volevasi dimostrare, il lupo perde il pelo ma non il vizio. La telefonata con il vice direttore esecutivo ci mostra il vero volto di Simon: è un agente sotto copertura. Non starà facendo il doppio gioco pure con la polizia? Io non credo sia lui il terrorista, anche se gli autori in questa puntata hanno fatto di tutto per farcelo pensare. Allora chi è il fantomatico attentatore? Avete qualche idea a riguardo? Io ho notato che il vice direttore esecutivo dice all’agente Liam la stessa frase che Miranda dice ai ragazzi nei flashback (altro collegamento tra passato e presente). Quella sulle prove che spiegano il come e la psicologia che spiega il perché, per intenderci. Non so perché, ma nutro dei dubbi nei confronti di quell’uomo…secondo me potrebbe centrare qualcosa con l’attentato!
 
 

In questo episodio è stato dato poco spazio agli personaggi, ma veniamo a conoscenza di qualcosina sul loro conto lo stesso. L’agente Vasquez (miss simpatia) sembra avere una figlia e un compagno che le nega di parlare con la piccola; Nimah abbandona l’accademia, Shelby e Caleb flirtano dolcemente e Miranda ha un figlio in prigione che ha mandato lei stessa. Insomma, gli elementi per proseguire alla grande ci sono tutti, non resta che aspettare il prossimo episodio. Vi lascio con un perla di Simon: 

Nessuno conosce nessuno. Mai.
Lasciatemi un commento con le vostre impressioni! Alla prossima, baciotti.

VOTO: 8




Vi lascio con il promo della 1x04 - "kill" che andrà in onda negli States il prossimo 18 Ottobre.
 


Vi ricordo, come sempre, di fare un salto sulla nostra pagina facebook Diretta telefilm, sul nostro gruppo e sul profilo Twitter.

Un ringraziamento speciale alle pagine che mi condividono:


 

6 commenti:

Miss W. ha detto...

Ciao Fra bella e interessante la tua recensione. La mia opinione in merito è che alla fine Simon secondo me è il meno distruttivo e pericoloso del gruppo; fin dall'inizio ho avuto l'impressione che la biondina che parla arabo sia intricata in qualcosa di grosso, ma dal promo la vediamo faccia a faccia con Alex, quindi forse mi sbaglio anche se rimango con il mio brutto presentimento. Il vero e proprio attentatore non vorrei fosse davvero l'amico del padre di Alex, nonché capo dell'FBI e se ci fai caso nei Flashback non era lui, ma la donna che adesso invece è solo un'agente: cosa sarà successo per essersi invertiti i ruoli? Anyway a parte la mia epopea è un piacere leggerti. MissW.

Dani ha detto...

Bellissima recensione, concordo con Miss W. per quanto riguarda la bionda...nn me la racconta giusta...ve lo dico io! Staremo a vedere!
Questa serie mi sta prendendo un casino!!! :D
Ciao, alla prossima!

Grazie :-) Sì, Simon mi sa tanto di pedina voluta dagli autori per deviare i sospetti dei telespettatori dal vero terrorista. Il voler indugiare sul suo doppio gioco per tutto l'episodio ne è la conferma. È molto interessante la teoria di Shelby come attentatore. Finora non ho mai dubitato di lei... ora che ci penso, tutte quelle telefonate sospette potrebbero significare qualcosa! Al momento i miei dubbi rimangono sui "superiori"! Ps: è un piacere leggerti anche per me :-)

Mi state facendo venire qualche dubbio su Shelby. Come dicevo nella risposta precedente, non ho mai dubitato di lei. Ripensandoci, tutte quelle telefonate potrebbero significare qualcosa! Attualmente dubito dei piani alti dell'FBI, ma in Quantico tutto cambia alla velocità della luce! Grazie per aver espresso la tua opinione! Alla prossima!

Anonimo ha detto...

Su Simon in realtà io ho avuto una sensazione diversa: quando è sceso da Miranda non ha votato, le ha dato qualcosa per ricattarla, per impedirle di cacciare i 10 (anche se non lo avrebbe fatto comunque, ma Simon non lo sa). E questa cosa frena Miranda ma comunque la incattivisce contro Simon che, infatti viene punito (mia teoria).

Altro punto: il suo doppio gioco con l'altro boss dell'FBI.
E se quest'altro personaggio sospettasse da tempo un coinvolgimento interno in qualche attentato e avesse apposta usato Simon come agente sotto copertura per scoprire chi è il vero attentatore?
In fondo se fosse anche lui convinto della colpevolezza di Alex perchè non arrestarla subito?
E se fosse lui il colpevole ugualmente farla arrestare subito le impedirebbe di scoprire qualsiasi altra cosa.
Secondo me questo nuovo boss FBI (non mi ricordo il nome uffa) non si fida nenache troppo di Liam, forse sa qualcosa del passato che lo legava al padre di Alex e sta cercando di capirci qualcosa da allora.

Su Shelby: si la ragazza mi puzza....come tutti gli altri! Secondo me lo scopo è farci sospettare di tutti, perchè nessuno sembra innocente e poi il maxi colpo di scena sarà puntare sul personaggio a cui non abbiamo pensato.
Quello che mi aspetto da questa serie tv è che mi sorprenda: se arrivo alla soluzione prima che me la diano ne resterò molto delusa!! ;D

Tuttavia, la mia vera domanda è: cosa ha fatto Alex nel decimo anno in India?
Si è allenata con qualche gruppo paramilitare (è troppo brava per essere una matricola a Quantico?
Non mi vengono altre idee....e domenica è così lontana!!!

Complimenti per il blog, siete tutti bravissimi!

Effettivamente non vediamo cosa c'è scritto nel biglietto che Simon consegna a Miranda. Immaginiamo possa aver votato dai dialoghi tra i due, ma non possiamo esserne sicuri. La tua teoria del ricatto potrebbe essere interessante. Miranda reagisce forse in maniera troppo esagerata nei suoi confronti! Io sospetto proprio del nuovo boss (Clayton), invece. Non so perché, ma lo trovo sinistro. D'altro canto, come dici tu, se fosse veramente lui l'attentatore, non esiterebbe a fare arrestare Alex. Il problema è che Alex è troppo furba per farsi arrestare. E qui ritorniamo alla questione del decimo anno in India. Sono propensa anch'io a pensare che possa essersi allenata con qualche gruppo paramilitare. La sua abilità è una dote che risalta troppo all'occhio: non può, in altre parole, averla imparata in pochi mesi di accademia. Per quanto riguarda Shelby, ammetto di non aver avuto particolari sospetti su di lei. Magari sarà invischiata in qualcosa di grosso, ma non penso sia l'attentatore. È anche vero che, rianalizzando i suoi comportamenti, risultano parecchio sospetti. La specialità degli autori è proprio quella di farci sospettare di chiunque per poi sorprenderci alla fine. E lo spero.
Grazie dei complimenti! Continua a seguirci! Ala prossima!

Posta un commento

News Letter

Reign cancellato?

A quanto pare non avremo una quinta stagione di Reign . Si concluderà con la quarta stagione, anche a causa di importanti uscite di a...

Datario

Rubriche

Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic

Google+ Badge