Recensioni

Quale, tra le nuove serie di questo Autunno, è la tua preferita?

Lettori fissi

Powered by Blogger.
venerdì 1 luglio 2016


La vera verità è che dopo quella nona puntata faticavo a credere potesse esserci un finale all'altezza.
E poi.
Poi.
IL MONDO.
La perfetta sintesi di quello che è lo show. Io davvero, penso che di gente strana al mondo ce ne sia tanta! Ci sono quelli con il fetish dei piedi, quelli che mangiano la carta .. ma come quelli che non guardano Game of Thrones nessuno mai.


Ma vediamo un po' come ci hanno lasciato questa volta!



#1 JON FUCKING TARGARYEN



Finalmente!
Ora che siamo liberi di abbandonare la scaramanzia indispensabile in questa safa, possiamo dirlo: doveva per forza essere così! Jon doveva essere figlio di Lyanna e Rhaegar, che tra l'altro per quel che mi riguarda sono la storia più romantica del mondo e non li abbiamo mai neanche visti insieme.
Comunque, a quanto pare, tutto il mondo chiama "Snow" il Principe che fu promesso e il Nord proclama Re un Targaryen. Anche se, comunque, per quanto di nobilissime origini, sempre di un bastardo si tratta.
Che poi, infondo, non è che cambi  molto. Abbiamo conosciuto poco Lyanna, ma da quello che sappiamo, il suo temperamento ricorda quello di Arya, e Rhaegar sembra più che altro la riproduzione del principe azzurro, tutto cuore e istinto, ma ahimè, dobbiamo ammetterlo, poca lungimiranza.
Detto ciò, quindi, Jon resta più figlio di Ned di tutti gli altri.
E questo è perché i figli sono di chi li cresce.
Ed è innegabile, ed è giusto che sia così. E non importa se un giorno cavalcherà un drago o meno, da parte mia spero che non finisca con il perdere se stesso, che non diventi completamente un altro.
Attualmente, però, non dobbiamo preoccuparcene. Non so se e quando Jon scoprirà la verità sulle sue origini, fatto sta che attualmente, il Nord lo ha proclamato Re. Tutto per merito di quella meravigliosa ragazzina.








Il Lupo Bianco.
Io, fossi in lui, un paio di gesti apotropaici li farei visto la fine che ha fatto il caro Robb (che finalmente riposa in pace, il Signore della luce santifichi Arya).
Grande Inverno, continua a regalare gioie tra corvi bianchi che arrivano e momenti di una tenerezza inaudita.




Adoro Sansa e Jon. Adoro che lei si sia scusata, che abbia sorriso, che fosse felice mentre le case del nord si inchinavano.
Il problema ora, è un altro.
Pipino il Breve!
Sono molto felice del fatto che Sansa abbia apertamente ancora una volta dichiarato di non fidarsi di lui. Sono anche felice che lo abbia allontanato facendo testina mentre il pederasta cercava di baciarla, e che non abbia accettato la sua offerta.
Ed in fondo, credo che in questo momento sia onesta.
Credo che lo sguardo finale che si scambiano, esprima più la preoccupazione di lei per quello che lui potrebbe fare che un intenzione di cambiare idea.
In primo luogo, dopo tutto quello che ha passato, onestamente non credo che Sansa abbia tutta questa voglia di giocare al gioco del trono. Non in quel momento, almeno. E, sicuro, dubito che abbia voglia di avere accanto a lei un uomo che non sia Jon! E solo perché è il "fratello" e quindi non ci sono implicazione di sorta, con buona pace di mio padre che continua a chiedermi quando si sposeranno.



Okay. Forse un po' sono carini.


Okay.

Ma poi, onestamente, non che io voglia competere con Dito nell'elaborazione di strategie viscide perché partirei sconfitta ma, la domanda è, gli serve davvero Sansa a Grande Inverno?
Ormai è chiaro che lui voglia arrivare sul Trono di Spade, è chiaro che voglia sposare Sansa, dopo aver passato buona parte della sua vita a corteggiare la madre, il che non è per niente inquietante. Anyway, vuole Sansa come sua regina e probabilmente vuole l'appoggio del Nord.
Ma io credo che poi il problema infondo sarebbe lo stesso. Convincendo Sansa a supportare la sua causa avrebbe l'appoggio di Jon.
Salvo che, c'è un piccolo dettaglio del tutto trascurabile : un? orda di non morti  ed estranei inferociti che sta per oltrepassare la barriera e seminare morte e distruzione.
Ma, ovviamente, mettere le chiappe pelose su una sedia è più importante di salvarsi la pelle.
Adesso, vi prego, qualcuno venga ancora ad elogiare il fulgido intelletto della classe dirigente di Westeros.



L'inverno è chiaramente arrivato e con lui arriverà la lunga notte. Arriverà una guerra peggiore di tutto ciò che è accaduto fino ad ora ..
Ma sta arrivando anche zia con tre bei dragoni!
Voi capite che sono Targaryen e sono parenti, quindi è ovvio che si sposeranno?! 

#2 Fuoco nel Fuoco



E poi c'era una che, una volta, almeno piangeva i suoi figli quando morivano.
No. Mi dispiace ma io non ce la posso fare.
Partiamo dal presupposto che, sì, lo ammetto. Cersei ha fatto il pezzo. 
Questo però, per me, non cambia le cose.
Prima di tutto perché ha ucciso i miei adorati fiorellini. Ha praticamente estirpato l'unica casa gioiosa dei Sette Regni : Alto Giardino.


La Serza , chiaramente, non ha il pollice verde!

Secondo, penso che il personaggio abbia fatto il suo corso e anche dopo questo finale di stagione, come dire, "esplosivo", non riesco a vedere uno sviluppo per lei.
Anzi, l'unica cosa che vedo è un'involuzione.
Almeno, per Joff e Myrcella aveva pianto. Adesso, la lucida freddezza che mantiene davanti al cadavere di Tommen è qualcosa che strappa via l'unico frammento di "umanizzazione" che le apparteneva. La Regina si è imposta fin da subito come personaggio negativo. Ma quello che c'era prima, nel viscerale amore verso i figli, nel modo in cui lo dimostrava, nella disperazione che provava, creava un conflitto interiore che in qualche modo la smuoveva.
E onestamente, questo atteggiamento spento, freddo davanti al corpo di Tommen rispecchia non tanto un'indifferenza quanto piuttosto una completa stanchezza interiore. Cersei, da una parte, è esausta. Dall'altra è crudele.
Ed ora siede sul trono di spade.


Ma  il problema è: quanto le è costato tutto questo?
La vita di Tommen, certamente, è la prima cosa.
Adesso, sappiamo tutti che Tommen era insopportabile. Un re ancora peggiore di Joffrey.
Tra l'altro la sua morte mi ha ricordato tantissimo il suicidio di Fosca in "viaggi di nozze" ma, probabilmente, ci ho pensato solo io perché sono una brutta persona.



Nonostante tutto ciò, Tommen era un bambino. Un re bambino lasciato completamente solo, senza una guida, tra le mani di chiunque lo volesse manipolare. Un bambino che forse avrebbe voluto diventare un buon re. Ma l'unica possibilità che aveva sarebbe stato Tyrion, perché probabilmente sarebbe stato quello che avrebbe meno cercato di manipolarlo.
E qualsiasi ambizione avesse, qualsiasi speranza, ha preso fuoco davanti a lui.
E Tommen è andato.
Il problema è che credo proprio Cersei non abbia perso solo il figlio sedendosi su quel trono.
Cersei ha perso Jaime. E si è visto dal modo in cui l'ha guardata.
E infondo è ovvio che sia così. Jaime ha sacrificato il suo stesso nome per salvare Approdo del Re dal destino che la sorella gli ha inflitto. E' lo sterminatore di Re, perché non ha lasciato che la capitale bruciasse per la follia di Aerys. Ed è come se tutto ciò fosse stato inutile.
Non so se la Regina ne soffrirà. Per quel che mi riguarda non crederei comunque alla sua sofferenza.
Basta pensare alla differenza tra come Jaime parla di lei. E come lei parla di lui alla Septa.
"I fuck my brother"
Ed è questo che fa. Nient altro.

#3 JUSTICE




Si stava avvicinando con il piatto in mano ed io non lo so cosa sia accaduto. Un brivido mi ha scossa. E ho cominciato ad urlare "oddio è Arya!"
Arya Strak è IMMENSA. Io voglio uno spin off su di lei, non me ne frega più di nessun altro, salvo Lyanna Mormont.
E finalmente, dopo anni che non mi do pace, giustizia è stata fatta.
E nel miglior modo possibile!
Stiamo scherzando, ragazzi? Le ha dato da mangiare i suoi stessi figli! Li ha fatti praticamente fuori tutti e poi gli ha tagliato la gola.

RIP al Re del mio cuore

Io adesso vedo solo arcobaleni. Non vedo l'ora che trovi Nymeria e continui ad uccidere gente. Magari in compagnia del Mastino, per poi tornare a Grande Inverno, o incontrare Bran...
E non ditemi che non accadrà, perché ho un anno per farmi filmini mentali ed ho tutta l'intenzione di usarlo.
E Jaime, si è salvato per miracolo. Perché lo avrebbe fatto fuori. Lo sappiamo tutti che lo avrebbe fatto. Non aveva la minima possibilità di farcela.



#3 Fire is coming

Manco avesse preso un treno Roma-Temini / Albano Laziale. Ci ha messo sei stagioni ma alla fine, ce l'abbiamo fatta.
Daenerys è salpata verso il suo destino. E, come sempre, le sue scene sono paesaggisticamente meravigliose.


Ma andiamo al punto.
Dany sta andando avanti. E Meereen è alle sue spalle insieme a Daario e le sue chiappe magnifiche.
Adesso, non mi soffermerò a parlare di come secondo me le cose nella "baia dei draghi" andranno a picco. E spero neanche Dany si soffermi a pensare a questo perché davanti a se ha il mondo.
Westeros è nei guai.
Se dal Nord sta per arrivare il ghiaccio, dal sud sta per arrivare il fuoco. E che fuoco.
Con tanto di Dorne ed Alto Giardino al seguito.
Ho adorato il momento tra Daenerys e Tyrion.Mi piace molti il modo in cui questi due personaggi si siano conquistati a vicenda. Tyrion ha ritrovato qualcosa in cui credere, e ha trovato da Dany, lo spazio per occupare quello che è il ruolo perfetto per lui.



Daenerys ha trovato qualcosa di cui davvero aveva bisogno. Qualcuno con il carattere di Tyrion, capace di parlarle quasi da "pari". Qualcuno che conosce a fondo quel mondo che lei vuole così disperatamente conquistare e non ha paura di raccontarle le cose come stanno.
Quanto spero che funzionino.

#4 Vipere e Rose

Altro momento davvero meraviglioso è stato l'ingresso in scena di Varys a Dorne.


Daenerys arriva nel continente lungi dal rimanere sola.
Sulla scacchiera dei Sette Regni ha trovato già due alleati. E che alleati, direi.
Dorne, il popolo di sua madre, che ha dimostrato in mille modi di resistere alla pressione dei sette Regni. E Dany potrebbe addirittura riuscire dove tutti gli altri hanno fallito. Unirla al continente sfruttando la loro indiscutibilmente accesa sete di vendetta.
Ma soprattutto, a proposito di sete di vendetta, Daenerys ha dalla sua il secondo esercito più grande del continente : quello di Alto Giardino.
La regina di Spine siede davanti a quelle quattro psicopatiche. Vestita di nero. A lutto.
Una casa senza futuro. Senza eredi. E cosa le è rimasto? Il desiderio di veder Cersei star male. Adorabile Lady Olenna.
Io non vedo l'ora di vedere l'inizio di questa guerra.

#Momento Top



Mandate quest uomo sull'isola dell'orso


Quindi, con somma disperazione, dobbiamo dichiarare chiusa questa stagione ed aspettare un altro anno.
La vita è ingiusta.
Un abbraccio, a presto Mika!
Valutazione Episodio:


Visitate la nostra pagina
e le pagine nostre amiche:

1 commenti:

Anonimo ha detto...

top su tutto!
un unico appunto: Elia Martell era la cognata di Dany, non la mamma (che era invece la sorella del padre...tutto in famiglia i draghi eh eh)

Posta un commento

News Letter

Reign cancellato?

A quanto pare non avremo una quinta stagione di Reign . Si concluderà con la quarta stagione, anche a causa di importanti uscite di a...

Datario

Rubriche

Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic

Google+ Badge