Recensioni

Quale, tra le nuove serie di questo Autunno, è la tua preferita?

Lettori fissi

Powered by Blogger.
sabato 1 ottobre 2016


GOD SAVE THE QUEEN!

Nuovo mese, nuovo appuntamento con la rubrica perfetta da leggere durante l’ora del tè!
Se siete appassionati di letteratura e di storia, allora The Musketeers è la serie che fa per voi.


Creata da Adrian Hodges (sceneggiatore, ha anche scritto degli episodi per la serie tv Rome), la serie è andata in onda su BBC One a partire dal 19 gennaio 2014, concludendosi purtroppo questo luglio con la sua terza stagione.
Ispirata ai personaggi del romanzo di Alexander Dumas, questa serie è perfetta se siete alla ricerca di un prodotto leggero, capace di emozionarvi e trasportarvi in epoche lontane. Ma analizziamola nel dettaglio!


TRAMA
Nella Parigi del 17° sec, Athos, Porthos e Aramis, abili spadaccini al servizio di Treville, fanno la conoscenza di D’Artagnan, un ragazzo di campagna deciso a diventare un moschettiere.  Valorosi combattenti che non hanno paura di rischiare la vita per ciò che è giusto, lavorano per proteggere il Re e la città da coloro che li minacciano, vivendo quelle che possiamo definire delle avventure-disavventure.


ALL FOR ONE
Quello che caratterizza la serie e la rende così bella ai miei occhi è, innanzitutto, il meraviglioso rapporto di amicizia che si instaura tra i quattro protagonisti. Athos, Porthos, Aramis e D’Artagnan sono quattro ragazzi che farebbero di tutto l’uno per l’altro. Sì, l’obiettivo principale sarà anche proteggere la città da pericoli esterni, ma questi stessi pericoli hanno, molte volte, messo a rischio la vita di almeno uno dei moschettieri e gli altri si sono sempre battuti come dei dannati per salvarlo. Non importa cosa succede intorno: se uno di loro è in pericolo, si parte senza nessun piano e si combatte per riportarlo a casa. Ogni volta che sono insieme, riusciamo a percepire l’amore fraterno che provano, quel desiderio e quella voglia di proteggersi a vicenda.


Tutti e quattro hanno delle personalità ben definite e ognuno ha le proprie caratteristiche:
--      Athos è il leader del gruppo. È quello più maturo ed è quello a cui tutti guardano; è a lui che si rivolgono se succede qualcosa. È intelligente, stratega, ma è anche il più misterioso, il tormentato dal passato duro; insomma un uomo dal fascino particolare.

-         Porthos è il gigante dal cuore buono. Di stazza enorme, è lui quello abile nel combattimento corpo a corpo. Cresciuto nel quartiere povero dalla madre single, ha sviluppato una certa sensibilità che contrasta con il suo aspetto estetico.

-         Aramis è il religioso del gruppo. Con un passato da Don Giovanni alle spalle, è l’unico tra i quattro a vivere un conflitto interiore: le sue azioni da moschettiere e tutte le donne che ha avuto vanno a cozzare con il suo credo tanto da spingere l’uomo a ritirarsi a vita monastica. Il richiamo alle armi, alla fine, vincerà.

-         D’Artagnan è colui che si fa guidare dall’istinto. È un uomo che prende le situazioni di pancia; se qualcuno che ama è in pericolo, lui parte senza pensarci due volte, mettendosi sempre a rischio. È il cuore dei quattro.

Ma degli uomini così valorosi potevano mai essere lasciati soli? Certo che no!
L’amore per la patria, infatti, non è l’unico a essere presente nello show: ci sono anche delle donne degne dei nostri eroi. A partire dalla Regina, Anna D’Asburgo, una donna intelligente che, però, ha al suo fianco un uomo che non le dà l’amore che merita e che, addirittura, la tradisce. Saranno questo e la vicinanza con un certo moschettiere ad aprirle gli occhi. Ci sono poi Costance, che diventerà la moglie di D’Artagnan, Milady de Winter e, a partire dalla terza stagione, Sylvie. Tutte donne molto forti e con le idee chiare, che non hanno paura di mettersi in gioco.  


Il tutto è contornato d tre villain, uno per ogni stagione, che, per i motivi più disparati, vogliono il potere e liberarsi di Re Luigi XIII (e un po’ li capisco anche, un re più cretino di Luigi non si è mai visto nella storia delle serie tv). E, vuoi o non vuoi, questi se la prendono sempre con i moschettieri, che non solo si fanno in quattro (vado a farmi mezz’ora di vergogna nell’angolino dopo questa battuta) per mandare a monte i loro piani, ma non gli viene nemmeno riconosciuto alcun merito.

IL CAST

Athos è interpretato dal londinese Tom Burke. Cresciuto in una famiglia d’arte (i suoi genitori sono attori, così come lo era il suo padrino Alan Rickman), ha lavorato a teatro (molti i ruoli importanti nell’interpretazione di tragedie shakespeariane), al cinema (tra i tanti, ricordiamo il suo ruolo nel film Solo Dio Perdona di Refn) e in tv, dove lo ricordiamo per aver interpretato il figlio di Giacomo Casanova nella serie Casanova del 2005.  
 
Porthos è interpretato da Howard Charles, che con The Musketeers è alle prese con il suo primo ruolo importante in televisione. Ha fatto gavetta lavorando come attore teatrale. 



Aramis è interpretato da Santiago Cabrera. Attore cileno naturalizzato britannico, non è una nuova conoscenza per gli amanti delle serie tv: ha interpretato, infatti, Lancillotto in Merlin (correte a recuperare quest’altra chicca inglese, se ancora non l’avete vista) e Isaac Mendez, l’artista tossicodipendente che dipingeva il futuro, in Heroes.



D’Artagnan è interpretato da Luca ‘Luke’ Giuseppe Pasqualino (per gli amici Peppino), attore di origine italiana (il padre è siciliano, la mamma napoletana, e infatti dietro tanta bellezza solo geni italiani potevano esserci). Anche lui non è un volto nuovo per i serializzati: il ruolo che lo ha reso famoso è stato quello di Fred, uno dei protagonisti della seconda generazione di Skins. 



  Ma nel cast ci sono anche attoroni che vanno almeno menzionati: due villain sono infatti interpretati da Peter Capaldi (il dodicesimo Dottore di Doctor Who), che ha dovuto lasciare la serie alla fine della prima stagione proprio per interpretare il Dottore, e Rupert Everett (come dimenticare la sua versione di ‘I say a little prayer’ ne Il Matrimonio del mio Migliore Amico?)









AMBIENTAZIONE
Guardando gli episodi non possiamo non restare a bocca aperta guardando i luoghi in cui si svolgono le vicende. Dai vicoletti stretti e chiassosi alla vastità delle silenziose foreste; dalle piccole botteghe in città alle grandi ville in campagna... tutto è ricostruito in modo da farci  immedesimare e mostrare com'era l'urbanistica del tempo.
Proprio per questo le riprese non si sono svolte a Parigi, che col passare degli anni è stata modificata architettonicamente, ma in Repubblica Ceca (nello specifico a Doksany, a 30 km da Praga), non colpita durante le guerre mondiali, con la conseguente conservazione sia di edifici storici che di case private, dove le avventure dei moschettieri hanno potuto prendere vita.





PERCHÉ SEGUIRE THE MUSKETEERS?
Perché è una serie in cui i valori e i sentimenti sono protagonisti.  
Perché non c’è mai da annoiarsi.
Perché non puoi fare a meno di immedesimarti.
Perché riesce a farti credere che l’amicizia vera esiste ancora. Così come l’amore.
Perché riesce a farti viaggiare con la fantasia.
Perché ti tiene incollata alla schermo e ti fa stare anche in ansia.
Se poi siete anche romanticoni, è pieno di ship.
E poi sono tutti bonazzi, che volete di più?  

Con la bellissima sigla io vi saluto e vi invito a tornare qui il mese prossimo, dove troverete un'altra serie made in UK a cui dare il vostro cuore!


 Con affetto dalle stanze di Buckingham Palace,  Antonietta 

Un saluto e un ringraziamento alle pagine che ci pubblicano!

Telefilm Mood, Serie tv, la nostra drogaSerie Tv NewsMultifandom is a way of lifeSerial Lovers - Telefilm PageNoi che dipendiamo dai dipendiamo dai nostri film e telefilm preferitiMultifandom il mondo che non c'èSerie Tv ImperdibiliStorie di un telefilm addictedTelefilm, Film. Music and MoreThe Kingdom Of FandomTelefilm uno stile di vitaThe SeriesTelefilm e film 4 everDoctor Who pagina italianaThe day of the DoctorDoctor Who "ita"Doctor Who Fans (italia), The Doctor's TardisIo sono il Dottore! "Doctor Who" Doctor Who (ita)Film & Serie TV mi riempiono la vitaDoctor Who Italian Fan ClubPiù grande all'internoDoctor Who itaThe Game of Doctor WinchesterGli attori britannici hanno rovinato la mia vita,Doctor Who non è un telefilm, Doctor Who è uno stile di vitaSerie Tv ManiaSherlock Italia Serie TvSherlock Italia Vatican CameosSherlock Holmes fans HolmesJohnlock Italia Sherlock&WatsonSherlock (BBC) ItaliaTelefilm GenerationSeries RehabOver There - la cultura al vostro servizioTelefilm uno stile di vitaSerie Tv ItaliaTelefilm, Film, Music and MoreThe hero who's not on the side of the AngelsDoctor Who non è un telefilm, Doctor Who è uno stile di vita , The day of the Doctor, Howard Charles Italia . Alexandra Dowling Italia . Reasons to be Burked - Tom Burke Italian Community . Santiago Cabrera Italia . Addicted to Luke Pasqualino .

News Letter

Reign cancellato?

A quanto pare non avremo una quinta stagione di Reign . Si concluderà con la quarta stagione, anche a causa di importanti uscite di a...

Datario

Rubriche

Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic

Google+ Badge