Recensioni

Quale, tra le nuove serie di questo Autunno, è la tua preferita?

Lettori fissi

Powered by Blogger.
giovedì 17 novembre 2016


Siamo giunti alla fine. Quante congetture, quanto sangue e quanta morte in questa sesta stagione di American Horror Story. Abbiamo fatto mille teorie, tre cambi di rotta, una miriade di omicidi... Abbiamo imparato che la gente per un po' di notorietà rischierebbe la vita; che qualcuno intelligente alla fine c'è stato (personaggio di Dennis O'Hare) e che per la famiglia si fa davvero di tutto. 



Il flashback sui protagonisti dopo la fine di "My Roanoke Nightmare" mi ha strappato un sorriso, ma allo stesso tempo mi ha lasciato un velo di amarezza. È stato straziante rivederli vivi, ma essenziale per far vedere quanto il personaggio protagonista (parlo ovviamente di Lee) abbia avuto un evoluzione per gli stessi fan; per far capire che le teorie discordanti non le aveva solo la giuria, ma tutti. C'è chi la vedeva come assassina (ad esempio la stessa Monet), chi come un'eroina, ma Lee Harris cos'è davvero?

Abbiamo avuto la conferma che ogni fotogramma di quelle telecamere è stato visto e analizzato e già questo basta a capire le teorie che dividono il pubblico: Lee è stata vista sotto tortura dai Polk e come assassina, due vesti totalmente distinte. Una fa pena, l'altra tanta rabbia, ma tutto fa pensare. Sotto effetto di droghe o no, Lee ha ucciso mamma Polk e figlio (ancora non ci credo che era Finn Wittrock, giuro!) per difendersi, ma la stessa cosa non si può dire per quello che ha fatto con Mason. Persino quello di Monet faceva parte della storia "poverina è drogata e sotto shock", ma quello del marito proprio no!

Il fatto di far testimoniare Flora da parte dell'accusa, doveva essere una mossa vincente, invece si rivela proprio quella sbagliata. La piccola, impressionabile - così viene definita -, era troppo sotto shock per capire quello che stava succedendo. Così tutte le accuse cadono, Lee è libera, ma non ha l'unica cosa per cui ha lottato, l'unica cosa che vuole con tutta se stessa: sua figlia. È per questo che si chiude in se stessa, per questo che non accetta nessuna intervista... tranne una!


La nostra Lana Banana torna con una premessa che, quantomeno, ci fa capire in quale periodo della storia ci troviamo. Nonostante le rughe fossero un valido indizio, intuiamo che la storia di Bloody Face è già passata e Lee accetta di farsi intervistare da lei proprio per il "rapporto controverso" mamma-figlio di Lana e piccolo assassino. 

Lana Winters torna nel suo speciale soltanto per intervistare Lee che ormai è una star (che sia in senso negativo o positivo poco importa) e, ovviamente, ha delle belle sorprese per noi. Oltre alle domande da vera giornalista con le palle, scopriamo che Flora è scomparsa

Un po' offesa perché sente di esser stata accusata dalla domanda "dov'è Flora?", Lee cerca di andarsene, ma viene bloccata dall'ultimo Polk che vuole vendicare le altre morti e che colpisce Lana alla testa facendole perdere i sensi. 

Poverina, prima deve ammazzare il figlio e poi quasi non ammazzano lei. 

Flora ovviamente è da Priscilla e non so voi, ma a me sta bambina sta così antipatica che ogni scena mi metteva il nervoso, più della scena in cui per l'ennesima volta sotto la luna di sangue - dovete essere proprio scemi però, oh! - gente va a visitare la casa con gli attrezzi da Ghostbusters. Non voglio manco parlare della loro morte perché era scontata... E che cavolo, dopo che hai visto "Three Days in Hell" e aver saputo che gli attori sono morti veramente, te la meriti! 

Voglio parlare del finale col botto. Lee come Cercei con l'alto fuoco che però fa saltare in aria lei stessa per diventare fantasma e proteggere Priscilla per lei, per Flora. 

Come ho detto prima, Lee è la protagonista indiscussa dell'intera stagione (tanto di capello all'attrice che è stata eccezionale!). Non voglio giustificarla, ma il suo amore nei confronti di Flora è immenso e lo sarà per sempre. Per lei ha ucciso Mason (sbagliando, ma Flora era il suo unico pensiero); per lei ha resistito alle torture e per lei si è uccisa. 

Se trovo una pecca in questa stagione? Ahimè sì. Il fatto che l'influenza della prima suprema su Lee non sia stata spiegata. Era davvero incosciente mentre uccideva Sophie e il suo amico? È per tale motivo che riesce a resistere alla Macellaia? Probabilmente sì, ma sicuramente non lo sapremo mai. Però una cosa sicura c'è: tutta la colpa è sua



Stagione che ho trovato altalenante, a volte sottotono, a volte mozzafiato.
Tratti horror che ho trovato belli.
Il cast è stato stupendo come sempre e dando un voto complessivo direi:

Ottimo!

Grazie per essere stati con noi, spero tanto che ci sarete anche con la prossima stagione!
Un bacio,
Melz :)



Per altre news su American Horror Story o altre serie visitate la nostra pagina Facebook Diretta Telefilm e iscrivetevi al nostro FIGHISSIMO gruppo diretta telefilm... per commentare insieme


Per altrettante news su American Horror Story visitate la meravigliosa pagina






News Letter

Reign cancellato?

A quanto pare non avremo una quinta stagione di Reign . Si concluderà con la quarta stagione, anche a causa di importanti uscite di a...

Datario

Rubriche

Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic

Google+ Badge