Recensioni

Quale, tra le nuove serie di questo Autunno, è la tua preferita?

Lettori fissi

Powered by Blogger.
sabato 12 novembre 2016


Restando in tema di problematiche politiche sembra quasi che Supernatural abbia deciso di rafforzare la visione dell'attuale situazione americana con questo episodio portandoci direttamente al 1945, anno in cui finì la guerra e i sopravvissuti festeggiavano la morte del loro odiato carnefice: Hitler.

La storia però sembra aver preso una piega diversa da quella che ci hanno sempre raccontato...


Il tema non è poi così lontano dai giorni nostri. Come sappiamo questo 2016 non si classifica neanche minimamente nella top ten degli anni migliori, sia per la perdita di molti artisti di grande successo dalla letteratura alla musica sia per le guerre terroristiche e le vincite di uomini che ancora vogliono una dittatura. 




Vedere tutto questo ancora oggi mi fa molto male, perché invece di preferire il perdono si usa ancora oggi il rancore e la vendetta. Non so se sia uno sport l'intolleranza verso le altre persone, ma vedo che molte sono felici di praticarlo. Per quanto ancora ne avremo non lo so, ma credo che tutto quello che abbiamo visto finora non promette niente di buono.

Tornando all'episodio, vediamo come la setta dei Thule, gli zombie nazisti abbiano rintracciato un orologio appartenente ad un sottotenente molto vicino ad Hitler, il quale invece di suicidarsi viene aiutato dall'ufficiale e gli viene salvata l'anima - alla faccia... Che gran botta di culo... Sicuramente un affarone eh-.






Questo orologio però vaga per molte strade dalla Russia alla Cina fino in Perù, finché non arriva nelle mani di un venditore di oggetti rari che promette l'oggetto ad una signora denominata Paperon dei Paperoni da Dean per l'enorme quantità di soldi di cui dispone.
Purtroppo l'affare non va come previsto e i due rimangono vittime del fuoco dei Thule. 

I Winchester interessatisi subito a questo problema chiamano il loro vecchio amico ebreo, trasferitosi in Germania per sconfiggere la setta una volta per tutte. 
Nel frattempo una coppia viene intercettata dai Thule, i quali uccidono prima il ragazzo dopodiché tentano invano di catturare Ellie che scappa dalla finestra salvandosi momentaneamente. 
La ragazza viene però presa dal figlio del vecchio ufficiale quando ella si trova nella volante della polizia; contemporaneamente i Winchester sono sulla scena dell'accaduto e quando notano la scena si mettono subito all'inseguimento della vettura arrivando così al punto d'incontro tra Fritz e il padre.
Peccato per lui perché Dean lo blocca poco dopo legandolo ad una sedia, mentre Sam cerca in qualche modo di spiegare ad Ellie cosa sta succedendo.




Immaginatevi voi se vi dicessero che avete sangue hitleriano nel vostro corpo. Come reagireste? Io come minimo vado a Lourdes a purificarmi e sicuramente proverei vergogna per lui e forse anche per me. In sostanza mi farebbe nettamente schifo, sì. 
Da questa scena scopriamo molte informazioni importanti riguardo la ragazza che ci fanno capire quanto la famosa "codardia" sia di famiglia.
Mi spiego meglio: il fatto che Hitler ai suoi tempi si sia suicidato, per me, è solo prova di codardia perché non è riuscito ad affrontare la realtà della sua sconfitta e della vergogna. 
In qualche modo Ellie, nel suo piccolo e senza aver commesso nessun tipo di genocidio, si comporta allo stesso modo del bis-bis-bisnonno. 

Poco dopo subentra in scena il padre di Fritz -il sottotenente - che insieme ad altri nazi inizia una lotta contro i winchester che inevitabilmente perdono facendosi scappare anche la ragazza che verrà presa dai Thule.

Il momento clou dell'episodio è proprio la rinascita di Hitler nel corpo del suo fidato alleato e grazie alla trasfusione di sangue fatta da una drogata Ellie. 
Il comportamento di Adolf è allo stesso tempo comico e inquietante, il suo saltellare, salutare i vecchi compagni e dare ordini da proprio l'impressione di un pazzo psicotico che non vede l'ora di far fuori altre razze.





L'interpretazione dell'attore è stata, per me, magnifica perché se da un punto di vista questo personaggio deve avere una sua particolarità dall'altro era molto generale, quasi irriconoscibile. Il suo atteggiamento era effeminato e molti studi hanno sospettato che Hitler in realtà fosse anche gay, oltre ad essere per metà ebreo e un malato bipolare. 
La sua eccessiva energia rispecchia perfettamente il bipolarismo, malattia che porta l'individuo ad essere una volta euforico in maniera esponenziale e l'altra un depresso cronico che tenta reiterate volte il suicidio; purtroppo al tempo i medicinali erano quelli che erano e sicuramente avere la mente geniale che ha avuto Hitler l'ha portato dove era al tempo. 
Naturalmente non sto dicendo che il genio fosse positivo, ma tutti i geni sono un po' pazzi d'altronde.

In questo trambusto, Ellie però riesce a prendere la pistola che era stata tolta ai Winchester catturati dai Thule all'interno dell'edificio e spara ad uno delle guardie, mentre Sam uccide l'altro. Dean a quel punto è da solo con Hitler che viene messo alle strette e poi ucciso.
Questo gesto porterà al cacciatore l'energia positiva per non pensare alla madre che all'inizio della puntata vediamo rendendolo così pessimista e triste - addirittura da non voler una fetta di torta -. 








L'episodio si chiude in maniera molto comica con Dean che ripete a se stesso e al fratello: "Ho ucciso Hitler". 








Vi aspetto alla prossima recensione e se vi è piaciuta mettete un piccolo like e commentate a volontà.

Vi lascio il promo della prossima puntata.



video


Voto puntata: 8



Alla prossima,
MissW. 


Ringrazio le mie colleghe e tutte le pagine che mi supportano:


News Letter

Reign cancellato?

A quanto pare non avremo una quinta stagione di Reign . Si concluderà con la quarta stagione, anche a causa di importanti uscite di a...

Datario

Rubriche

Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic

Google+ Badge