Recensioni

Quale, tra le nuove serie di questo Autunno, è la tua preferita?

Lettori fissi

Powered by Blogger.
lunedì 2 febbraio 2015


Cari amici dell'occulto, so che una sola domanda frulla nelle vostre testoline: cos'avrà combinato Co(n)sty, questa settimana? Ma soprattutto, la vicinanza fisica che nell'ultima puntata c'è stata tra John e Zed, avrà dato i suoi frutti? Io sto perdendo le speranze, ma del resto shippare coppie impossibili è un po' nel mio dna, quindi...che ve lo dico a fà?





Questa settimana mi sembra di entrare direttamente in un film dell'orrore. Uno di quello in cui vedi i protagonisti fare qualcosa di estremamente stupido, e vorresti solo avvertirli e allo stesso tempo picchiarli forte, molto forte, per la loro idiozia. Insomma, c'è veramente ancora gente che fa sedute spiritiche?! Evidentemente si, e anche la location è perfetta...un bel mausoleo. Il gruppo di ragazzi che si accinge dunque a fare una brutta fine, è in possesso di un libro dai poteri tanto misteriosi quanto affascinanti: chi ne legge qualche pagina pronunciando la giusta formula, sarà in grado di viaggiare attraverso le dimensioni spazio-temporali...figo, no? In teoria si; i ragazzi bevono e scherzano, ma dopo che il rito è stato completato, c'è poco da ridere. Si ritrovano all'interno della stessa casa apparentemente abbandonata, ma ognuno in un punto diverso. C'è ovviamente qualcosa di molto sinistro nel luogo, e in tutta la situazione a dire la verità...i ragazzi si muovono in casa, cercando di capire cosa sta succedendo e cosa possono fare ora. La ragazza bionda sosta davanti allo specchio, trova quello che sembra un diario, si ferma a leggerlo e...una figura davvero, davvero, davvero inquietante appare alle sue spalle. Un uomo. Un uomo con gli occhi da pazzo. Improvvisamente e fortunatamente i ragazzi si ritrovano di nuovo nella "realtà"...

Nel frattempo, il nostro Johnny se ne sta beatamente in mutande sul divano di casa con una birra in mano...qualcuno sa come godersi il pomeriggio! Manny non è d'accordo, però. 






Un amico di John ha bisogno di aiuto, e ahimé, Constantine e il divano si devono separare. John ha capito di chi sta parlando Manny, se non altro perché ha un solo amico ad Atlanta, e indovinate? Sarà felice di (ri)vedere John? Esatto. 

Ritchie insegna scienze cognitive all'università, e naturalmente conosce i ragazzi della "seduta spiritica". Mentre discute con John nel suo ufficio riceve una chiamata proprio da uno di loro: un suo amico, uno del gruppo, è appena morto. Così, semplicemente, ha smesso di respirare e basta. Noi però sappiamo cosa è successo: ha visto il riflesso dell'uomo inquietante in una vetrina e pur essendo con il corpo ancora nella dimensione "reale", un'altra parte di sé è tornata nella casa ed è stata aggredita dall'uomo. Nella realtà parallela è morto soffocato, e una cosa analoga è successa nel mondo reale. 

Al funerale di Carter, John riesce a parlare con Lily, una delle due ragazze coinvolte, ma l'unica informazione degna di nota che riesce a recuperare, è che i 5 si trovavano al cimitero. Perlomeno, Constantine sa da che parte iniziare ad indagare. Chi è in guai seri, però, è Miranda. Ancora sconvolta dalla morte di Carter, decide di andare in palestra; danzare è quello che la fa stare meglio. Fin qui tutto bene, se non fosse che Miranda, ovviamente, decide di farlo in una palestra piena di specchi e soprattutto al buio.





Al buio, ci rendiamo conto? Ma perché? Va bene che bisogna sempre diffidare di chi sceglie come antistress l'attività fisica al posto di una vaschetta di gelato, ma qui si rasenta il ridicolo! E infatti, la nostra cara ballerina, non solo rischia l'infarto all'apparizione del nostro misterioso amico, ma si ritrova anche nella dimensione parallela, nella casa dell'orrore! E' chiusa in una stanza con un ragazzo sconosciuto, che la implora di aprire la porta, prima che lui arrivi. E no, non può farlo da solo, cara Miranda. 


Senza mani non è mica facile. Aiuto. 
Mentre la povera ragazza affronta i suoi problemi, Adam e Lily discutono animatamente: lui sente che Miranda è stata trasportata altrove e pensa che debbano andare a salvarla. Lily invece, più pragmatica, pensa che parlare con l'amica sia la soluzione giusta, e siccome sa di poterla trovare in palestra, è lì che si dirige. Lily non lo fare! 
Ma non dimentichiamoci John: sul posto ha scoperto le tracce di un antico rito egiziano che serve per viaggiare tra i mondi, quindi ne parla subito a Ritchie. L'uomo capisce subito cosa i ragazzi abbiano tentato di fare, visto che dal suo ufficio è sparito anche il prezioso diario di Shaw, un uomo che, appunto, sosteneva in passato di essere riuscito a viaggiare tra le dimensioni. Non solo: dopo aver ucciso un suo studente, Shaw, in attesa di processo, era caduto in uno stato catatonico...e alcuni, a suo tempo, sostennero che non avesse fatto altro che rifugiarsi nell'altra dimensione per sfuggire al suo destino in quella reale. 
Bene, ora è tutto sempre confuso, ma comincio a formulare delle ipotesi interessanti, perlomeno nel mio cervellino...minimo minimo, il pazzo della casa è Shaw!

E infatti...è proprio cosi.


Male, molto, molto male. Adam è tornato nella casa, e non serve a nulla che John e Ritchie lo trovino. Dall'altra parte, Shaw l'ha trovato per primo e il suo concetto di ospitalità è, beh...discutibile. Nella casa sono ancora tutti vivi, Miranda, Carter ed Adam, e questo perché Shaw vuole così. Il suo sport preferito è una versione molto più cruenta del nascondino classico: lui sceglie un'arma e i ragazzi si devono nascondere, sapendo che, alla fine, lui li troverà. Se per Adam non c'è più niente da fare, John e Ritchie possono almeno salvare Lily. Prima di cercare la ragazza, i due si prendono qualche momento per riflettere sui recenti avvenimenti e, come c'era da aspettarsi, le reazioni sono molto diverse. Ritchie è divorato dai sensi di colpa, mentre John pensa che piangersi addosso sia tutto tempo sprecato. Certo, in qualche modo è vero perché il farlo non cambia le cose e non aiuta in nessun modo a risolvere il problema, ma...a volte John sembra davvero poco umano. Quando ci rifletto però, mi sembra allo stesso tempo anche umanissimo. Il senso di colpa è un sentimento talmente potente che se gli si permette di invaderci, se ci permettiamo di sentirlo fino in fondo, rischiamo di fermarci. Rischiamo di aprire delle porte che starebbero meglio chiuse, fino al momento in cui non saremo pronti a socchiuderle per vedere cosa c'è dietro e a farci i conti. E' chiaro che se John Constantine questo non se lo permette, è per far sì che tutti i Ritchie di questo mondo possano abbandonarsi senza troppe remore al proprio sentire. 
Dopo questa riflessione estremamente profonda - sentitevi pure liberi di lanciarmi pomodori virtuali - avanti con il recap! Ritchie e John portano Lily al mulino di Jasper, dove potrà essere al sicuro intanto che i due non trovano un modo per risolvere la situazione definitivamente. Ogni superficie specchiata della casa è protetta con dei controincantesimi e la ragazza sta quasi cominciando a rilassarsi, sentendosi al sicuro. Tira fuori il cellulare per chiamare la madre ed è un attimo: Shaw, dallo schermo (non so se riuscirò mai più a guardare il mio cellulare nello stesso modo), la trascina nella sua dimensione. Che ansia!! La ragazza si imbatte subito in Adam che le spiega brevemente la situazione: tutti loro sono perduti ormai, ma Lily, se non si fa prendere, può ancora salvarsi. Che poi, una può avere buone gambe per scappare e cervello per nascondersi, ma senza un aiuto esterno non potrebbe comunque resistere a lungo...dopotutto, quello è il regno di Shaw, dove vigono le sue regole. John e Ritchie devono correre là, o Lily è spacciata.

In realtà da questo momento tutto accade veramente in fretta: Ritchie ha studiato qualcosa su come modificare i diversi piani di realtà, e quando Shaw trova lui e John, riesce subito a dimostrare di essere lui la mente più potente. La casa viene illuminata prepotentemente dal sole, e la landa desolata che la circondava si tramuta in brughiera. 





Shaw è sconfitto, Lily è salva, per gli altri non c'è nulla da fare. E' stato tutto talmente veloce che non me ne sono quasi resa conto! E' il momento di tornare a casa, ma Ritchie non è convinto, pensa di restare nel mondo che ha "creato" ed esplorarne tutte le possibilità. Sa che restare significa anche poter dimenticare l'Oscurità che si avvicina e tutto il resto, e lui è stanco di avere paura. La tentazione è forte, ma l'uomo resiste. La vera illuminazione è resistere alla tentazione di fuggire dalle prove che la vita ci mette davanti, anche quando sembrano impossibili da superare. E' con questo messaggio che si chiude la puntata; questo e l'immagine di John di nuovo sul divano, a fissare nello specchio che gli restituisce l'immagine dell'amico Gary. 










Ognuno affronta i sensi di colpa a modo proprio. 

La puntata mi è piaciuta molto; il fatto che non ci sia stato il "solito" demone è stato una piacevole novità, e la trama devo dire che mi ha tenuta veramente col fiato sospeso, ancora più del solito. Sapete già cosa sto per dire comunque; che Zed e Chas non si sono visti per niente, e questo è male. Oddio, in questo particolare episodio la mancanza si è sentita relativamente, perché Ritchie è stato un ottimo comprimario, a mio parere...però, lo stesso: voglio Zed!! 
Voto finale: 



Come al solito, vi aspetto per commentare qui e in pagina, Diretta TelefilmGrazie alle altre pagine che mi condividono: Serie tv, la nostra drogaSerie Tv e film timeSeries GenerationConstantine - ItaliaSerial Lovers - Telefilm PageTelefilm,Film,Music and MoreTelefilm Mood!



2 commenti:

Daniela ha detto...

Bella bella bella! Constantine non delude mai davvero! :)
E nemmeno le tue recensioni! Non ho più commentato per mancanza di tempo, ma ti leggo sempre!:) Leggerti dopo la puntata è 'obbligo ormai!:D
Ah senti una cosa, ma quante puntate sono^?? si è saputo^?
Fammi sapere! bacio cara!

Federica M ha detto...

Daniiiii! Tu e Davide siete la mia certezza, e io vi voglio bene! <3
Sei troppo carina, mi fai felice! ;D
La NBC non ha ancora preso una decisione in merito al rinnovo o alla cancellazione...l'unica cosa che si sa è che la prima serie conterà 13 puntate, quindi siamo agli sgoccioli.
Un bacio a te, a presto! :*

Posta un commento

News Letter

Reign cancellato?

A quanto pare non avremo una quinta stagione di Reign . Si concluderà con la quarta stagione, anche a causa di importanti uscite di a...

Datario

Rubriche

Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic

Google+ Badge