Recensioni

Quale, tra le nuove serie di questo Autunno, è la tua preferita?

Lettori fissi

Powered by Blogger.
mercoledì 18 febbraio 2015




Finally sono riuscita a guardare l’episodio e..
Sì ragazzi, sto piangendo.

Josh, mi mancavi.

Che vi posso dire? Sono una persona piuttosto emotiva ed episodi così dannatamente perfetti..non mi aiutano di certo.

Ogni tanto ci troviamo qui, davanti al computer, dopo aver vissuto quarantadue minuti di continua altalena emotiva, quasi incapaci di esprimere un concetto sensato.
Perché, cosa potrei mai aggiungere io ad una puntata come questa?


Posso solo descrivere gli eventi, cercando di analizzare le emozioni dei nostri personaggi preferiti, mentre riguardo di nuovo ogni singola espressione del viso di Caroline, dalla pura gioia al dolore irrefrenabile; mentre osservo Liz intenta a chiudere ogni possibile conto in sospeso, prima di abbandonarsi all’inevitabile; mentre studio le reazioni di Damon, che, di nuovo, riporta alla luce il ricordo di sua madre, così come Stefan aveva fatto un paio di settimane fa.

E se ‘Resta’ è il titolo dell’episodio, purtroppo ciò che otteniamo, in fondo, sono soltanto due definitivi addii, uno per scelta, l’altro per ingiustizia.

Perciò, Addio Sceriffo Forbes, è stato un onore conoscere la sua forza, la sua vitalità, la cua capacità di cambiare per l’amore di una figlia.
E addio Jeremy Gilbert, in fondo non ci stavi troppo antipatico.

Maaaa, partiamo dal principio, e vediamo di fare presto (MA CHI CI CREDE IRISH, CHI?????)

Scusaaateeee sono PROLISSA. Oioia, sta Gif mi inquieta.

La puntata si apre con un bel #Flashback, in pieno stile ‘oddiostapersuccederequalcosadibruttoommammaciao.’

Liz, o meglio, lo sceriffo Forbes sta giungendo al termine di una ordinaria giornata alla stazione di polizia, completa di chiamate ubriache da parte della moglie del sindaco Lockwood e feste improvvisate con rumori molesti.
NORMALE AMMINISTRAZIONE.

Ad un certo punto suona il telefono dell’ufficio e, nonostante un’iniziale esitazione (vorrà pure andare a casa ‘sta poraccia), decide di rispondere, mostrandoci questa espressione attonita.



“Un incidente al ‘Wickery Bridge’, il conducente ha perso il controllo ed è finito in acqua.”
Oh..credo di aver capito che giorno sia.
“Ci sono vittime?”
“Due. Un sopravvissuto. L’abbiamo trovata a riva, in stato di incoscienza. Deve essersi trascinata fuori dall’acqua e poi è svenuta.”
 
Oioia, che ansia.
Dì il nome e ciao, tanto lo sappiamo tutti di chi stai parlando.
Dannatissima suspence.


(Che lucina alla Ghost..)

Eccaallà.
Il flashback riguarda la notte dell’incidente dei Gilbert, la sera in cui tutto era finito e ricominciato; dopo la quale niente sarebbe stato più lo stesso.

Ed è così che si chiude il flashback; con la terribile scoperta che lascia Liz senza parole.

Ma torniamo al momento attuale, con una mamma Forbes intenta a mettere apposto il suo ufficio, prima di lasciarlo per sempre.
La stanza è piena di scatoloni, con chissà quali informazioni racchiuse in essi, ma, proprio mentre la donna si accinge a lasciare l’ufficio, ecco che l’immagine dei Gilbert torna a farsi strada nella sua mente, spingendola a tornare indietro. 



E così, la vediamo riaprire uno scatolone e tirarne fuori un’unica cartella: un caso irrisolto, quello dell’incidente al ‘Wickery bridge’.

Eccoci, ci mancava pure che non fosse stato davvero un incidente.
Ma uno, come deve vivere?????

Nel frattempo, Elena e Damon sono intenti a convincere il preside del liceo a dare il diploma a Geremia, con diversi mesi di anticipo.

ECCERTO.
Quello non ha fatto ‘na mazza per tre o quattro anni e adesso vuole pure il diploma in anticipo. Perché è una cosa giusta ed ugualitaria, no???

“Cosa c’è che non va?”


Omino, hai appena vinto.

Insomma, Elena e Damon tentano in tutti i modi possibili di convincere il gentile vecchino che, Sì, Geremia si merita quel dannatissimo diploma; in fondo è un po’ il Buffy del liceo, e lei il diploma l’aveva preso!

Purtroppo però, questo preside sembra proprio un osso duro, tanto che, dopo averle tentate tutte, Elena si trova costretta ad accettare l’idea di Damon, che soggioga velocemente l’ometto e si fa regalare il diploma con cappellino incluso.



E mentre i Delena compiono questo ennesimo atto di prevaricazione di un’autorità (ma come diamine parlo?), Geremia è al Mystic con il suo tutore legale, Alaric Ognitantotorno Saltzman e il sottomesso di Enzouu, Matt Donovan.




Tyler, invece, è assolutamente MIA, dopo la rottura con la sua ragazza, che sembra avergli davvero spezzato il cuore.
Toh, ma la gemellina dove sta? E Kai? Perché non se ne parla per niente??
Va beh, pace, ce ne faremo una ragione.

Ma ecco che, subito dopo il brindisino, Mattew riceve una chiamata dal suo amante, che ovviamente insospettisce lo spirito ‘cacciatore’ di Geremia.


Eccerto Matt.
Menomale che hai di fronte Jer, che proprio una cima non è mai stato, altrimenti ti avrebbero già sgamato alla grande.

Comunque, Enzou non fa in tempo ad avvisare Matt dell’arrivo in città della giovane #SarahSalvatore, che la vediamo entrare al Grill, in tutto il suo splendore ed in compagnia della sua immancabile macchina fotografica.



Enzou sta architettando un piano diabolico e credo che dovrei essere preoccupata per l’incolumità della ragazza.

Eppure, l’unica cosa che riesco a pensare è quanto siano carini questi due insieme.
Per me Matt è proprio andato..e lei, beh, credo proprio che cominci ad apprezzare il fascino da principe Azzurro del giovane Donovan.
Spero che lui riesca a salvarla.
Sul serio.

Mentre i due fanno il giro del Pub, ecco che Elena e Damon hanno il loro ingresso trionfale, portando con sé il diploma appena ‘’’’’’guadagnato’’’’’’ da Jeremy.


  
Elena va a farsi una bella bevutina pomeridiana (che fogne so ‘sti vampiri), mentre Damon decide di regalare a Jer un bel pensierino, tanto per arruffianarselo un po’.
E CHE PENSIERINO RAGAZZI.

Voglio dire, uno si aspetta, che ne so, un maglione nuovo o anche solo un appuntamento dal parrucchiere, e invece, bada te cosa si becca quel furbetto del Gilberto.


Va beh, adesso sa come passare il pomeriggio.

E anche Caroline e Stefan, nel frattempo, si sono dati ai programmi di #Realtime.
Se Enzou è ormai ospite fisso a ‘Io e la mia ossessione’ Quest’oggi la nuova coppietta (SPOILEEEER) ha deciso di partecipare a ‘Cerco casa disperatamente’, tanto per non rimanere indietro.

Care ha infatti deciso di riordinare una casetta di legno sperduta nel nulla in modo che sua madre possa passare ‘Nel verde’ i suoi ultimi giorni di vita.

E chi meglio di Steffy avrebbe potuto aiutarla a rendere il luogo perfetto?
In fondo, ‘sti due insieme potrebbero fondare un’agenzia di Wedding Planner, tanto sono ordinati e precisi.


Ma guarda strano, quel cellulare proprio nella tasca dei Jeans..
FURBETTO IL MIO STEFFY!!!

No, seriamente, ‘sti due iniziano ad avere un numero davvero imbarazzante di ‘Awkward moments’, if you know what I mean.
E quindi, per contraccolpo, la mia voglia di shipparli continua a crescere vertiginosamente, tanto che inizio davvero a sperare in un bel bacio.
Anche se boh, potrebbe diventare Awkward pure quello.

Al telefono è la nostra sceriffa, ancora intenta a risolvere i casi in sospeso, prima di lasciare la poltrona a qualcun altro.
Ovvio che, essendo una poliziotta, continui ad essere sospettosa ed in cerca di risposte, soprattutto sul perché sua figlia non sia insieme a lei in questo momento.



Ed eccola lì.
Aspettavo proprio che tirasse fuori quest’argomento, e sapevo che non si sarebbe trattenuta a lungo.
Caroline ha una paura incredibile che Stefan continui a starle vicino soltanto perché gliel’ha chiesto sua madre.
Lo sapevo che ci avevano mostrato quella scena per un motivo: adesso Care avrà la pulce nell’orecchio per tutto l’episodio (e forse anche di più) perché non riuscirà a capire se Stef sia con lei di sua volontà..oppure no.

Anche se, mi sembra pretty Obvious che sia con lei PER LEI e non certo per sua madre.
Suvvia.
basta vedere la sua faccia mentre la ragazza gli rufolava nelle tasche.
PARLIAMONE UN ATTIMO.

Chiusa la telefonata, continuiamo ad osservare Liz, intenta a sfogliare i casi irrisolti, finché non la vediamo alzare gli occhi su una figura appena arrivata nella stanza.
Ma certo, ecco cosa mi mancava: vedere questi due insieme, come ai vecchi tempi, mentre risolvono qualche problema cittadino per non alterare il ‘Consiglio’.


Spero proprio che possano passare un po’ di tempo insieme: in fondo si vogliono bene e si sono sempre spalleggiati ed aiutati davanti alle avversità, esattamente come fanno due amici.
Damon e Liz sono amici, ed il vampiro soffrirà terribilmente quando se ne sarà andata, lo so.

Sì, lo so che Elementare non è il nome di Watson, ma mi sembrava divertente.
HAHAHAHAHAHAAH

E certo, non è che con Damon sia molto difficile chiudere casi irrisolti: praticamente li ha fatti fuori tutti lui!!!!
“Questo sono stato io.
Io.
Ancora io.
Oh, questo è stato Stefan. No, aspetta. Sempre io.”

E la pila è finita.
Non ci si crede.
Ma ne manca ancora uno, di casi irrisolti.
Quello che abbiamo rivissuto all’inizio dell’episodio, tramite i ricordi di Liz.


Ora.
Spero tanto che i detrattori di Damon non abbiano iniziato a ballare la Conga in questo momento, perché sarà il caso che si risiedano immediatamente.

Vi anticipo già che Damiano non c’entra nulla con la morte dei Gilbert quindi..TIE’!!!!!!!
“Avevo paura che tu..”


Btw, sentiamo un po’ quali particolari mancanti ci può offrire la nostra Liz, tanto per farci capire come mai questo sia ancora un caso aperto.
 
“Miranda mi lasciò questo messaggio due ore prima che entrassero in quell’auto, due ore prima che uscissero di strada senza alcun motivo.”



Ora, tralasciando il fatto che ti sei tenuta per tre anni un messaggio vocale registrato sulla segreteria che manco mia nonna, ma davvero stiamo a pensare che ci fosse sotto qualcosa di losco????
E poi, losco umano o losco sovrannaturale?????

Comunque, dato che sono davvero a pezzi, vi riassumo anche le altre informazioni forniteci da Liz: sembra che i coniugi Gilbert avessero riempito la bauliera dell’auto con valigie e valigini, come se stessero partendo, anche se nessuno sa per dove.
In più, perché passare dal ‘Wickery Bridge’ quando c’era una strada molto più comoda e veloce con cui tornare a casa???
E infine, perché non c’erano segni di frenata sull’asfalto????

Beckett e Castle si mettono all’opera per risolvere il caso, mentre il piccolo Geremia e sua sorella..beh, si stanno salutando.
E CHE SALUTO.

Ovviamente Elena ha origliato la conversazione fra suo fratello e Damon e sa benissimo che il ragazzo sta per ‘usare’ il suo graditissimo regalo di diploma.

Insomma..non ne sembra molto felice.

Così, sequestra lo (si può dire?) spinello a Geremia, pronta a dirne quattro a lui, Damon e pure Alaric, svanito nel nulla.
Però poi si rende conto che non vedrà più il suo fratellino per mooooolto tempo.

E poi:
“Le nostre vite sono strane.”
“Beh, questo è l’eufemismo del secolo.”


Alè, ti faccio vedere che risate HAHAHAHAHAHA
 
Intanto, Stefan sta facendo l’elettricista alla casetta imboscata, mentre Caroline ha appena ritrovato la bicicletta con cui aveva imparato a pedalare senza rotelline.

Ok, la storia del suo primo giro senza rotelle non devo stare a raccontarla giusto? Tanto lo sapete tutti che è strappalacrime.

Mi concentrerei piuttosto sul chiaro sgomento della ragazza davanti al ehm..nice body di Steffy, che in veste di manovale sta diventando decisamente HOT.


Ragazzi.
La tensione sessuale qui, è alle stelle.
Ormai è questione di scintilla.
E credo che ne vedremo delle belle. (O almeno spero).


Nel frattempo, Liz e Damon stanno ancora studiando il caso Gilbert, con davanti una bella bottiglia di Bourbon, per allietare le ricerche.
Però Liz è curiosa, come mai, proprio quella notte, entrambi i fratelli Salvatore erano in città?
Damon, perché tu eri in città???


Ed anche Damon sgancia la bomba.
Ormai sono troppi i riferimenti a mamma Salvatore perché di lei rimanga solo un’idea.
Stanno per farcela conoscere, me lo sento, e spero proprio che non sia un vampiro.

Vorrei vedere un flashback dei fratelli da bambini, sinceramente, piuttosto che ritrovarmi con un’altra mamma super-bitch fra le scatole.
Ce ne sono state fin troppe in questo show.

“Non hai mai parlato di lei.”
“Non c’è molto da dire. Morì di una malattia di quel tempo, Consunzione.”
“Perché ho l’impressione che tu non mi stia dicendo tutto?”

E Damon non risponde alla domanda.
La lascia in sospeso, rendendoci tutti molto curiosi di sapere la verità.
CHE ANSIA.

I Gilbert in tanto sono in piena Fame Chimica (non chiedetemi come so ‘sti termini..), tanto che si sono fatti fuori un McDonald intero, compreso il pagliaccio.

E adesso, con Elenina strafatta, il little brother sta pure tentando in ogni modo di farsi regalare la macchina, dato che sarà in un posto lontano e che non ha la super velocità della sorella.
Mamma mia, che ricattatore.




Ma non riescono a restare sullo stesso argomento, perché El è proprio ‘fuori come un balcone’, e suo fratello continua a ridere spensierato nel vederla così.

Poi chiama Liz (LA SCERIFFAAA!!!!) e la conversazione si fa improvvisamente seria.
Dude, si sente proprio odore di addio.

“Sono la sorella peggiore del mondo. Mamma e papà sono morti e io cosa ho fatto? Ho lasciato che fossi un problema di Jenna perché non riuscivo a gestirti. Ti ho escluso. Ho escluso tutti.”
“Ma non ho mai pensato che tu fossi una cattiva sorella per questo. Semmai, ho pensato che fosse bello avere qualcuno con cui attraversare quei momenti. Quando sei stata meglio, è allora che mi sono sentito più solo.”


Ma Damon fa il Brother-blocker della situazione, interrompendo questo momento particolarmente emozionale, per parlare ad Elena delle scoperte fatte insieme allo sceriffo Forbes.
“Potresti raggiungermi all’ufficio dello sceriffo?”
“Non sono sicura che sia proprio una cosa saggia incontrarmi con lo sceriffo adesso.”



E vi giuro che continuo a ridere, perché vedere Elena strafatta è troppo divertente.

Però so che da qui a cinque minuti potrei, tipo, urlare o piangere disperata, quindi cerco di contenermi ed andare avanti con la visione.
Anche perché Damon così serio promette poco bene.

Elena se ne va a mangiare la sua mezza pizza, mentre il suo fratellino si ritrova, purtroppo, a fare un incontro del III tipo, con quel pazzo assatanato di Enzou, che prima mi stava simpatico, mentre ora ucciderei una volta sì e l’altra pure.
A SPRANGATE NEI DENTI PROPRIO.

Sarah e Matt stanno guardando tranquillamente le foto del Grill appena scattate, quando il ragazzo sembra rimanere affascinato da una in particolare.



E mi sa che questa si fa gli scatti hard.
Poor Mattew, gli parte un embolo fra poco.

Però sono così carini, lui che subito le chiede chi le abbia scattate, curioso (geloso) di sapere se ci fosse un fidanzato di mezzo e lei completamente in tilt, incapace di smettere di arrossire.
BASTA LI SHIPPO QUANTO GLI STEROLINE.
RENDIAMOCI CONTO.

Ma ecco che quel gran simpaticone di Enzouuu decide di fare la sua mossa, chiamando Matt al cellulare e interrompendo il momento magico.
I. HATE. YOU.

Insomma, è sempre la solita storia, se Matt non farà quello che gli ordina il vampiro, allora lui ucciderà il povero Geremia, che adesso si trova esattamente sotto al suo piede pronto ad essere schiacciato.
Bel cacciatore di vampiri sì.
Prooooprio bravo.

Matt deve portare Sarina in un tunnel isolato e oscuro ai confini della città, usando qualche strano pretesto, in modo che lei e Enzouu possano finalmente conoscersi.


Caroline e Stefan stanno ancora sistemando la casina imboscata, ma la ragazza va completamente nel panico quando si trova a dover scegliere i libri da lasciare sul comodino della madre.
E se dovesse iniziare a leggerne uno e non riuscire a finirlo?? E se dovesse farle schifo?? E se gli ultimi giorni fossero brutti per colpa di quel libro?


E mi sa che ti servono tata, perché STAI A DA DI MATTOOOOOO
Menomale che c’è Stefan, a tirarle su il morale.
Sennò, altro che Ansioten.


Elena, nel frattempo, si è rimessa in sesto ed è nell’ufficio di Liz ad ascoltare le teorie dello sceriffo sulla morte dei genitori.

Purtroppo però, la ragazza non sa come mai quella notte abbiano preso quella strada e non ha idea del perché suo padre non abbia frenato: era troppo impegnata a smessaggiare con Bonnie.
Ma povera, io la capisco.
Purtroppo quando ci mettiamo davanti ad un cellulare, potrebbe cascare a volte e non ce ne accorgeremmo.

La scena fra lei e Liz è molto bella, ricca di Pathos e commozione: in fondo è lei che, insieme a Jenna, si è presa cura dei giovanissimi Gilbert dopo l’incidente, pur avendo le abilità culinarie del mio gatto.
Circa.

Intanto, Matt e Sarah sono giunti al tunnel mnolto oscuro ed inquietante, pieno di scritte e graffiti, nel bel mezzo del nulla.
Ma Enzouu non voleva fare le presentazioni??? Dove sta??

Ovviamente, Matt riceve una delle solite telefonate erotiche, in cui Enzou lo costringe a spostarsi in mezzo alla strada, senza fornire altre spiegazioni.
 toh, eccolo.

Insomma, con una mossa improvvisa, una macchina (sicuramente guidata da Enzo) prende in pienoi Matt, lasciandolo morente sulla strada, mentre Sarah, nel panico più totale, sta chiamando aiuto in ogni modo possibile.

E mi immagino già l’entrata in scena di Enzou; si presenterà come il salvatore, colui che riuscirà a guarire Matt, guadagnandosi la fiducia della ragazza.
Non avrei mai pensato di dirlo, ma Enzo, mi FAI SCHIFO.
TI ODIO.
MUORI.


Steffy si è, nel frattempo, scolato mezza bottiglia di Bourbon, in compagnia di Caroline.
Ok, sono mezzi brilli, il sole sta tramontando..forse ci siamo.
Stiamo per vedere il famoso #SterolineKiss ????



“Ho capito che non importa. Non importa quale libro leggerà tua madre nei suoi ultimi momenti, non importa se è un buon libro o è terribile.”



Menomale che c’è Stefan, con Caroline, in questo momento.
La ragazza ha bisogno che qualcuno le spieghi che sta facendo la cosa giusta e che sua madre se ne andrà felice.



Però, come ho detto prima, Care ha ascoltato il dialogo fra Stefan e sua madre e non riesce a smettere di pensare che lui sia con lei solo per quel senso del dovere che da sempre lo contraddistingue.
E come biasimarla.
Probabilmente penserei le stesse cose.

“So che lei ti ha chiesto di prenderti cura di me. Mi sta bene, davvero. Ne sono felice in realtà. Perché non so se starei stata in grado di superare tutto questo da sola.”
“Non sono qui perché tua madre mi ha chiesto di prendermi cura di te. Sono qui perché tu sei una mia amica, perché so cosa si prova a perdere la propria madre.”


Oddio, ci siamo.
OCCAVOLO.
OH SANTA POLENTA.
PURE IL CONTROLUCE.


E non è un bacio passionale, arrabbiato, strappa mutande.
E’ un bacio dolce, pieno di timore, promesse e certezze.
Pieno di affetto, amicizia e..amore?
E’ l’inizio.
L’inizio per loro.
L’inizio di una storia d’amore fra due migliori amici.


Ma ricordiamoci che Mattew sta lì lì per morire.

Sarah ha chiamato la polizia, mentre lui continua a chiederle di portarlo via dalla strada: anche nel dolore sa che Enzouu sta per giocare la sua mossa e continua ad essere contrario a tutto questo piano diabolico.
oh Matt, tu fossi solo un po’ più forte..

Ma ecco che spunta lo psicopatico, improvvisandosi un ottimo attore, pronto a mettere in scena proprio quello che avevo immaginato.


Guardate lì, lo stronzo.
No ragazzi io non ce la posso davvero fare!
Prima lo butta sotto, poi si finge l’eroe della situazione, prendendosi il merito di averlo salvato e spianandosi la strada verso il cuore della ragazza.
Non ci credo.

Povero Matt e soprattutto povera Sarah che si è ritrovata in mezzo a questa banda di pazzi senza nessuna colpa!!

Geremia nel frattempo è a casa Salvatore, cercando di non far gonfiare le ferite provocategli da Enzouu: ovvio che Elena lo becca, come sempre del resto, ed inizia a preoccuparsi per il fratello.
In fondo sono sempre molto legati e lo saranno sempre.

Comunque, la ragazza sa che soltanto lui potrebbe sapere cosa è successo davvero quella notte di tanti anni prima; soltanto lui potrebbe risolvere il mistero della telefonata, dei bagagli o della strada.
Forse.


Ed effettivamente, qualcosa Geremia la sa.
Per esempio, la telefonata della madre allo sceriffo? Niente di che, era solo uno scherzo.
Lo aveva beccato a fumare una delle sue famose canne in camera e aveva deciso di fargli prendere un bello spavento, denunciandolo allo sceriffo!


E, come dice Damon subito dopo, questo ha effettivamente senso.

In realtà, basta pochissimo perché anche tutto il resto diventi subito più chiaro, dimostrando una volta per tutte che..sì, la morte dei genitori di Elena è stato davvero un incidente.
Uno stupido incidente.

“C’era stata una tempesta, il giorno prima. Il padre di Jeremy aveva organizzato un viaggio segreto alla casa sul lago, ma la tempesta li ha obbligati a posticipare.”
“La tempesta aveva fatto cadere una linea elettrica sulla Old Miller Road, questo spiega perché hanno preso il Wickery Bridge. Che ha avuto un problema di drenaggio prima di essere rinnovato, il che significa che la strada era, probabilmente, ancora scivolosa.”

Fine delle congetture, delle ipotesi, delle elucubrazioni mentali.
Fine del suo lavoro.
Non c’è altro che le è rimasto da fare.
Tutto è concluso.

Ma Liz non ha voglia di trasferirsi nel bosco, non stanotte almeno.
Vuole che Damon la porti a casa, a casa sua, per riposarsi un’ultima volta nel suo letto.
E a me questa scelta, sa tanto di addio.


Chi l’addio lo sta dicendo davvero è Geremia, che, nonostante voglia restare per l’aggravarsi delle condizioni di Liz, viene spinto dalla sorella a partire per la sua nuova vita.
(ELENANONLOSOPPORTAPIU’PIANGOTROPPOCIAO).

E qui, succede una cosa strana.
Il ragazzo deve andare all’aeroporto, ma, invece di farsi accompagnare dalla sorella (ultima parente viva rimastagli, ricordiamocelo), insiste perché sia Alaric a rimanere a terra per vederlo partire.
Ora, non vi sembra un po’ sospetta questa cosa?????

E perché alla proposta di Elena sia Geremia che Alaric continuano a rifiutare con foga???


Cioè, tua sorella ti regala pure la macchina..e tu continui a raccontarle bugie su bugie??????
QUI GATTA CI COVA.

However, Damon ha riaccompagnato Liz a casina e le sta teneramente rimboccando le coperte (MA QUANTO E’ TENERO?? EH?? QUANTO????), pronto a lasciarla riposare al caldo.


“Volevi che ci fosse di più, non è vero? Parlo dell’incidente.”
“Se fossero morti per una ragione sovrannaturale, sarebbe stato più facile. Sarebbe stata una vera ragione. Ma è stato solo un incidente, uno stupido incidente!”


“Ho fatto tutto bene, Damon. Ho vissuto una bella vita, mi sono presa cura della mia famiglia.”
“Lo so.”

E Liz ride, perché sa che sarà una delle poche persone di Mystic Falls a morire per cause naturali.
“Sono straordinariamente ordinaria, e mi va bene. Caroline invece, è tutto tranne che normale.”

 
Oddio, la dolcezza di Liz. L’amore sconfinato di una mamma.

E, proprio mentre Liz è ormai sdraiata nel suo lettone, Damon non sa più trattenersi e racconta un altro piccolo frammento di ciò che è stato, di ciò che è, di ciò che l’ha reso la persona che tutti conosciamo.

“Sai, non ho potuto passare molto tempo con mia madre, prima che morisse. Mi sono offerto volontario per l’elogio funebre ma, quando è morta davvero..”


“Vuoi una seconda possibilità?”


E quando Liz gli chiede di uscire dalla stanza per portarle quel famoso bicchiere di Bourbon..
E’ lì che le lacrime iniziano a scendere a fiotti.

Perché io, come voi, capisco immediatamente che la donna, quel bicchiere, non lo vedrà mai arrivare.
E gli attimi successivi si confondono fra loro; con il sussurro di Damon, le urla di Caroline, il Bip della macchina che mantiene in vita una Liz sempre più debole.




E c’è solo una cosa che può spezzarmi ancora di più il cuore, in questo momento.


Ora, da qui in poi accadono davvero poche cose.

Stefan cerca di contattare Tyler, che sembra sparito nel nulla. Sarà in mezzo alle montagne con gli amici lupi.
Damon informa il fratello che Liz aveva chiesto di non essere rianimata, perciò..sembra proprio che sia finita.

Caroline non riesce a perdonarsi il fatto di non aver salutato sua madre, perché troppo presa dalla preparazione della Casa Imboscata.
“Avrei dovuto regalarle la pace, farle capire che sarei stata bene, dirle che è stata una madre meravigliosa!”


“Sarei dovuta essere con lei, nel suo ultimo momento.”
E qui, la svolta.
“Puoi ancora esserci.”

Oddio è vero.
E’ VERO.

I vampiri possono entrare nei sogni degli umani e manipolarli e viverli insieme a loro!!
Forse Care potrà davvero dire addio a sua madre..diamine se lo merita!!!
 
Comunque, lasciamo per un attimo in sospeso la crisi di pianto e passiamo all’altro addio.
Quello di Mr. Gilbert.

Come sospettavo, quello dove l’ha portato il nostro Rick non è AFFATTO un aeroporto.
E’ una stazione dei bus sperduta nel nulla, al buio più totale.
CHE DIAVOLO STA FACENDO???


OK.
FERMI TUTTI.

Quindi la storia della scuola d’arte è tutta una balla????
Geremia non sta andando via dalle schifezze sovrannaturali, ci si sta immergendo completamente!
La sua vita, da ora in poi, sarà in giro per il mondo, a combattere vampiri e le forze misteriose dell’oscurità.

Va beh, lo posso pure accettare.
BASTA CHE NON CI FACCIANO UNO SPIN OFF, PERCHE’ IO NO. LO. GUARDO.

Quindy..
Addio Jeremy Gilbert, guarda di non farti ammazzare troppo presto!

Sta poesia fa schifo.

Siamo giunti alla fine dell’episodio: Caroline è alla ricerca di un contatto mentale con la madre, per poterle parlare, almeno con il cuore, un’ultima volta prima di lasciarla andare.


E basta poco.
Focalizzare un ricordo felice e lasciarsi andare, fondendo le proprie emozioni con quelle della madre, diventando una cosa sola, sognando con gli stessi occhi.

E Caroline ci riesce, si ritrova a rivivere il momento in cui imparò ad andare in bicicletta; ricorda con quanta premura, quanta dolcezza, quanta fermezza sua madre era riuscita a farla imparare, senza neanche che se ne accorgesse.



Addio Liz.
Sei stata un esempio meraviglioso di madre.
Forte, coraggiosa, amorevole, pronta ad amare tua figlia ad ogni costo.
Pronta a starle vicino, a rimproverarla, a farla maturare.
Grazie per tutto quello che hai regalato a questa Serie Tv.
Addio.

(Piango……………………………..)

E così, si conclude questa nuova puntata di Tvd, fra le lacrime e gli abbracci.
Due personaggi se ne sono andati, tanti interrogativi sono rimasti ed altri si sono aggiunti alla lista.

VOTO PUNTATA: 

Image and video hosting by TinyPic

Ecco il promo della 6x15, un bacione a tutti.
Siete fantastici <3
Grazie alle pagine face book, per la pubblicazione:

- Wait for me to come home, Delena

-Klaus & Caroline - Klaroline

- DemiMovie 

-Nemily 

-Mi nutro di Serie TV

-Ian Somerhalder & JosephMorgan.

-Daniel Gillies & Claire Holt Always and Forever

- ღ I can't live without my favorite series and movies. ღ

-Telefilm community



Iri <3







3 commenti:

Letizia Micci ha detto...

Grande Iri!! Bellissima come sempre questa recensione!! Anche io ho pianto molto per Liz ma allo stesso tempo ero al settimo cielo per il bacio Steroline.
Non vedo l'ora di vedere il prossimo episodio!!
Ciao ;)

Irin Dibrins ha detto...

Ciaoo!! Grazie Lety..comunque siamo proprio delle piagnone!! hahahaha
Bacio <3

Francesca ha detto...

Sono ancora super triste per questa puntata...ragazze non ci posso credere che Liz è morta! Che pena mi ha fatto Caroline...
non è giusto! Plec ti odio.
complimenti per la recensione sempre impeccabile e soprattutto, sempre scritta col cuore! Un saluto alla prossima rece! :)
Francy

Posta un commento

News Letter

Reign cancellato?

A quanto pare non avremo una quinta stagione di Reign . Si concluderà con la quarta stagione, anche a causa di importanti uscite di a...

Datario

Rubriche

Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic

Google+ Badge