Recensioni

Quale, tra le nuove serie di questo Autunno, è la tua preferita?

Lettori fissi

Powered by Blogger.
lunedì 30 marzo 2015

Buongiorno Zombies!
Vorrei aprire questo recap con il tweet della settimana
Più #Ravioli per tutti. 
Rob, sei già il mio idolo.


"My name is Liv Moore..." 
Sì, senza alcun dubbio siamo sulla CW. 
Ormai la prerogativa di questo canale sembra essere diventata quella di farmi imparare a memoria tutti gli incipit delle serie tv che trasmette, io poi li recito a caso in momenti inopportuni e la gente mi prende per pazza. Ma come devo fare? Ditemi che capita anche a voi, vi prego.

Comunque, questo secondo episodio, esattamente come nei migliori polizieschi, si apre con la scena di un delitto. Direttamente da Scrubs, ecco che fa capolino la mia Carla (Judy Reyes) e mentre inizio a fangirlare, quasi non mi rendo conto che il cadavere che la donna ritrova è quello di suo marito. 

Il dettaglio creepy è sicuramente il pennello che l'uomo ha conficcato nell'occhio. Insomma, una morte ironica per un artista.

Liv si prepara il suo pranzetto a base di cervello di pittore e in men che non si dica inizia a manifestare alcuni divertenti atteggiamenti "appresi" dall'uomo che è stato ucciso. 
La nostra zombie racconta a Babineaux la visione a luci rosse che ha avuto del pittore con la sua amante e mentre ne parla è visibilmente estasiata, si perde in dettagli come la pelle di burro della donna e i suoi sensuali movimenti. 

 50 sfumature di paranormale.

Major (Robert Buckley), il suo sexy ex-boyfriend, si reca a casa della ragazza per restituirle tutti gli effetti personali. Tipico gesto post-rottura, forse anche un po' tardivo visto che sono passati più di sei mesi, ma noi sappiamo che Major ha iniziato solo recentemente ad accettare di continuare la sua vita senza Liv. Ha infatti tentato inutilmente di riconquistarla, ora si sarà arreso all'idea che la ragazza si è semplicemente stancata di lui.  
Ah, se sapessi, tesoro.

La nostra Liv continua a sognare l'ossigenato zombie che l'ha trasformata, il solo ed unico David Anders. Io sono innamorata di quest'attore, ve lo dico.
Lo strano personaggio si chiama Blaine e si fa trovare all'obitorio dove lavora Liv, la quale ovviamente diffida da questo tizio che addirittura dice di essere stato talmente fatto la sera dell'epidemia da non ricordarsi di averla graffiata. Per un attimo mi ha quasi fatto tenerezza, anche perché racconta a Liv di come per lui sia difficile reperire cervelli e di quanto non abbia voluto fare del male a nessuno quella famosa notte, solo che un cattivo ci dovrà pur essere o mi sbaglio? 

In effetti, questo Blaine si rivela essere tutto meno che uno zombie pacifico. In una scena lo vediamo far fuori due scagnozzi all'interno di un auto in un vicoletto di Seattle, e in un'altra lo vediamo abbordare una ragazza in un locale e dopo essersela portata a letto, la trasforma. C'è da dire che il giovincello non la racconta giusta nemmeno sulla partita di droga che ha scatenato il caos la notte della festa in barca, potrebbe essere stato lui a modificarla e ad innescare così l'epidemia. Rimane da chiedersi come mai e credo sarà questo il grosso interrogativo che ci porteremo dietro nel corso della stagione.

Intanto le indagini per scoprire il colpevole dell'omicidio proseguono e, dopo aver scartato l'ipotesi dell'amante, del manager innamorato della moglie ed anche quella dell'ex ragazzo della modella con cui l'artista stava avendo una storia, si arriva ad una conclusione. 

E dai, in fondo Babineaux lo ripeteva dall'inizio della puntata: "E' sempre la moglie". E aveva ragione. L'ha ucciso perché ha scoperto che il marito stava per avere un bambino dalla modella diciottenne e non tollerava l'idea che l'uomo si facesse una famiglia con un'altra e non con lei.
Posso dire che i moventi degli omicidi di questi due episodi sono stati un filino troppo banali? Non lo so, mi aspetto sempre qualche risvolto epico finale e invece rimango con l'amaro in bocca.

L'episodio si conclude con una Liv che si nutre nuovamente del cervello del pittore per sentirsi più viva che mai ma come lei stessa nota "la mente appassionata è egoista".
E non posso che trovarmi d'accordo con quest'affermazione, anche perché la ragazza si precipita a casa di Major con l'unica intenzione di sedurlo e il povero ragazzo è costretto a mandarla via. Anche se è chiaramente ancora innamorato di lei, con non pochi sforzi, decide di non essere il suo burattino e non cede. Così Liv si ritrova ad andare via con la coda tra le gambe.

Un episodio sottotono che ho trovato ancor meno interessante del pilot. Sì, è vero, c'è lo strano zombie che nasconde qualcosa e trasforma le persone ma questo non basta a rendere una serie accattivante. Mi sembra che la formula che il nostro caro Rob usava con Veronica Mars, qui regga poco. C'è bisogno di qualcosa in più, qualcosa di nuovo che catturi davvero il pubblico e, ripeto, secondo me l'undead girl che risolve casi fingendosi medium non basta. Mi spiace, perché sono io la prima che nutriva grandi aspettative per questa nuova serie tv ma purtroppo, per ora, non mi ha ancora conquistata.

Ci leggiamo settimana prossima!
Sara

Voto episodio: 5 

Vi lascio il link del promo dell'episodio che andrà in onda domani notte, non perdetelo!
Mi raccomando fate un salto a trovarci sulla nostra pagina facebook Diretta Telefilm e sul nostro mitico gruppo!




News Letter

Reign cancellato?

A quanto pare non avremo una quinta stagione di Reign . Si concluderà con la quarta stagione, anche a causa di importanti uscite di a...

Datario

Rubriche

Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic

Google+ Badge