Recensioni

Quale, tra le nuove serie di questo Autunno, è la tua preferita?

Lettori fissi

Powered by Blogger.
martedì 19 maggio 2015

Ed eccoci qui!
Ho letto di persone che non stanno apprezzando questa stagione di GoT.
Eretici. Eretici ovunque.
Io la sto adorando.
Puntata piuttosto interessante che la dice lunga con il mio masochistico desiderio di sofferenza.
Sì, perché con tutte le cose che sono accadute, a questo punto, dovrei essere piuttosto disperata.
Invece...
Invece sono esaltata.
Prima cosa, Arya
Io riesco seriamente ad immergermi nel disagio che sta vivendo questa ragazzina, e credo che le parti a lei dedicate siano state il meglio dell'episodio.
Lei abituata all'azione, al rapido susseguirsi degli eventi. Lei che vuole fare. Costretta nell'attesa.
Pensate quanto possa essere frustrante.
Arya non ha pazienza, non è famosa per questo.
Eppure, in qualche modo impara e capisce. Lentamente, passo dopo passo, indizio dopo indizio.
La chiave non è diventare nessuno, ma centomila. Che poi è lo stesso, no?
In realtà no..
Perché a furia di essere centomila si diventa nessuno, ma fino a che ci sarà qualcosa a ricordarti quale sia la vera te, fino a quel momento, sei salva.
Fino a quando ti ricorderai dove giace quella spada sottile.
Ed il percorso di Arya verso la comprensione è bellissimo.



Si ostina a ripetere "nessuno" fino a che non capisce che quella non può essere la risposta giusta.
E quando Jaquen la sorprende nel sonno prova a giocare.
Ma non è facile, non è pronta. Lui scopre tutti i suoi bluff, tutte le sue menzogne.
Soprattutto quelle che lei raccontava a se stessa.
Io odio il Mastino.
Bugiarda.
Tu odi il fatto che affezionarsi a lui sarebbe stata debolezza.
Io voglio essere nessuno.
Bugiarda.
Essere nessuno è il mezzo per ottenere ciò che Arya Stark realmente vuole.




E allora lei ci prova ancora.
E mente ad una ragazzina morente. E, diciamocelo, è eticamente discutibile, ma quasi poetico nella sua inevitabilità.
E quando riesce in questo, viene portata nella stanza dei mille volti.
Perché Arya non è pronta ad essere Nessuno. Ma è pronta ad essere chiunque.

Nel frattempo a Grande Inverno, Sansa si prepara alle sue nozze.
Sebbene io trovi Ramsey decisamente più avvenente di Joffrey (ancora sono scossa per il primo piano delle sue terga nella scorsa puntata), la crudeltà gratuita di questo uomo sembra ugualmente non avere limiti. 
In questo episodio, Sansa dimostra ancora una volta quanto sia cresciuta e diversa. Forse, per assurdo, ancora più che negli altri, nonostante la scena finale.



Il modo in cui mette Miranda al suo posto è epico. Quando c'è una via la nuova Sansa si mostra.
E cammina a testa alta al fianco di Theon rifiutandosi di toccarlo, e pronuncia i voti.
Ma poi, in quella stanza, soccombe.
Non ha scelta, non è un passo indietro.
Semplicemente non può fare altro.
E certo! Lo stupro mancava alla lista delle tragedie che ha dovuto subire, insomma rischiavamo di rovinare la media! E dunque Ramsey la prende. Chissà che Sansa non abbia rimpianto di non essere stata con Tyrion. Perché, certamente, almeno avrebbe usato più cura, e soprattutto Theon non avrebbe assistito.
E quel momento è stato doloroso, straziante e bellissimo.


ERA DAVVERO NECESSARIO??

Insomma, è assurda la bellezza del dolore, quasi appagante, quasi consolatoria. Perché puoi solo subirlo e non puoi farci niente. Non puoi cambiarlo.
E' semplice.
C'è una persona crudele che gode nel vederti star male, che fa di tutto per ferirti, per ridurre a brandelli il tuo io. E tu puoi solo subire, perché anche la scelta di tagliarlo fuori ti è preclusa.
E c'è qualcosa di estremamente bello nella perfezione imperfetta del dolore.
Ma ora basta con questi sentimentalismi!
Andiamo ad Approdo del Re.
Dove per la seconda volta in poche puntate io ho rimprianto Joffrey.
Tommen è un imbecille.
Un'idiota.
Un coglione totale.
Ed io odio la Regina Cagna Madre.
Allora, cominciamo con il dire che la prigione dona a Ser Loras.



Continuiamo con il dire che Olenna resta un mito, anche solo per il fatto che sia riuscita a trattenersi dallo strillare "ed intanto io ho ammazzato tuo figlio gnegnegne".
Ma comunque, Cersei è cretina. Da qualcuno il figlio deve pur aver ripreso.
E' vero, ha segnato un punto a suo favore. In questo momento è decisamente in vantaggio ma la domanda è, dove credi di andare che stai combinando un disastro su tutti i fronti?
A Nord, Bolton ha aggiunto una Stark alla sua famiglia, Stannis sta marciando per prendersi il Nord e tu affidi le difese a Lord Baelish.
Ditocorto?
Cioè, davvero?
E' come mettere Floki a capo di una diocesi.
Ma andiamo oltre.

Spedisci tuo fratello, aka l'unica persona in tutta Approdo del Re della quale puoi fidarti, a compiere una missione suicida.

La corona è oberata dai debiti, i Lannister già hanno dissipato gran parte del patrimonio per farvi fronte, l'unica cosa che ti separa dal dover vendere i gioielli di famiglia sono i soldi dei Tyrell e tu, insulti Olenna e fai imprigionare Loras e Margaery?
Tra l'altro, il colpo basso di parlare di Renly, seriamente di pessimo gusto.



Non sono ancora pronta ad affrontare questa cosa! Soprattutto il fatto che abbia indossato la SUA armatura!


Come se tutto ciò non fosse sufficiente, affidi i tuoi propositi di vendetta ad una setta di pazzi fondamentalisti, capitanati dal governatore Swan (ricordate i pirati dei caraibi), pronti a far fuori chiunque abbia commesso peccato. E lo fai, dopo aver partorito ben tre figli di tuo fratello.

Poi, ciliegina sulla torta, lasci che Lancel Lannister, cugino con il quale hai fornicato scorrazzi tra questi folli con il rischio che da un momento all'altro la sua nuova morale religiosa gli imponga di raccontare a tutti di essere stato in visita a Cerseiland diverse volte.

E, in tutto ciò, non c'entra neanche il suo amore ossessivo per i figli. Perché poteva starsene buona a vegliare su Tommen, ma no! Lei doveva per forza impugnare la pala e scavarsi la fossa da sola.
Staremo a vedere.
Che poi, io faccio parte di quella categorie di persone noiose e banali che odiano tutti i Lannister tranne Tyrion. Dunque il mio unico problema ora è che il Cavaliere di Fiori e la Regina Cagnetta (da non confondere con la Regina Cagna) vengano tratti in salvo dalla super Regina di Spine.

Ma andando a Tyrion. Ogni volta che Jorah lo tocca io tremo.
Se gli attacca il morbo lo ammazzo.
Per i due non c'è pace.
Ho trovato commuovente il ricordo del Lord Comandante. Ma come tutti i bei momenti in GOT, durano poco. 



I pirati li catturano.
Il destino che hanno davanti non è proprio roseo. Soprattutto considerando che i Pirati decidono di dare sfogo alle loro velleità culinarie, cimentandosi in uno dei piatti più famosi di Westeros.


Ovviamente Tyrion non la prende bene. 




Va bene che ha attualmente difficoltà ad ordinare al suo amichetto di muoversi, ma lui la vive più come una pausa di riflessione che come una rottura definitiva.
Dunque, spacciando Jorah per un grande guerriero, riesce a convincere i pirati a portarlo alle battaglie nelle fosse.
Ce la farà Tyrion ad arrivare da Daenerys prima della fine di questa stagione?
Speriamo.

Infine, Dorne.
Il paradiso terrestre.
Adesso io mi domando, che gliene frega ai Dorniani di andarsi ad infognare con tutte le tragedie di Approdo del Re. Ma restassero lì tra loro a godere del loro vino e di tutte le bellezze locali.
Myrcella e il principino, comunque, non sembrano prestare attenzione a quello che gli capita attorno.


L'imbarazzante momento in cui tuo padre ti becca a pomiciare co uno!
Ad ogni modo, poco dopo anche tutte le giovani Xena arrivano e inizia un combattimento durante il quale nessuno viene ferito.
Prima che la situazione possa precipitare, però, giungono le guardie.
La cosa mi lascia perplessa. Non so bene cosa accadrà, che fine farà Jaime. Non ce lo vedo Doran Martell a scatenare una guerra.
L'unica cosa che possiamo fare è attendere la prossima puntata
Ho visto il promo esattamente in questo momento. C'ho l'ansia.



A presto, Mika!

Valutazione Episodio:



2 commenti:

Rossella ha detto...

Ahah oddio Miché mi hai fatto morì!

Comunque posso dì na cosa? Ma che delusione ste serpi delle sabbie! Altro che Xena. Quanti uomini armati ha affrontato Xena da sola? Un miliardo! Gli saltava sulla schiena, faceva na capriola e bom tutti a terra. Ste tre sembravano le alunne del corso base di Capoeira. Delusione all'ennesima potenza.
As for Sansa, prima o poi li ucciderà tutti, me lo sento.

Bravissima come sempre :*

Ross.

Mika ha detto...

Grazie Ross :) Eh sì, ste Serpi non sono un granché in effetti!
Ma non avevano comunque attirato le mie simpatie, quindi poco male :)
Sansa ormai mi fa una pena incredibile, cioè, davvero cattiveria gratuita!

Posta un commento

News Letter

Reign cancellato?

A quanto pare non avremo una quinta stagione di Reign . Si concluderà con la quarta stagione, anche a causa di importanti uscite di a...

Datario

Rubriche

Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic

Google+ Badge