Recensioni

Quale, tra le nuove serie di questo Autunno, è la tua preferita?

Lettori fissi

Powered by Blogger.
giovedì 7 maggio 2015

“Adesso prendete il corpo di un clone barbaramente ucciso e sbattetelo nella vasca da bagno… FATTO? Bene, ora prendete l’alcolico più forte che avete in casa e fatevi un cicchetto per farvi coraggio sullo sporco lavoro che avete davanti… FATTO?”

Ecco, so che potrà sembrare grottesco, ma le prime scene di queste puntate sembravano uscite da un Art Attack molto macabro. Sarà a causa di Felix e del suo grembiule da artista...
Sarebbe stato sicuramente eccezionale l’attacco d’arte dei Manning, peccato che a fermarli subito sia arrivato il buon Art, venuto in cerca di Sarah per informazioni. In effetti conosce Cosima ed entra ufficialmente nel Clone Club, il viaggio certo non è stato inutile!





La gioia di Scott all'idea di dissezionare un cervello...

Corpo morto, chiamiamo Cosima ovviamente! Naturalmente c’è anche Scott, che a quanto pare non apprezza le battute a sfondo Star Trek sul suo nome (andatevi a cercare “beam me up, Scotty” su Google, ma soprattutto scrivetelo su YouTube e divertitevi), dimostrando che non è lui il nerd tra i due, visto che come rimarca Cosima, è stato solo una volta al Comic Con. A nome di tutte le fan girl non USA che darebbero un braccio per andare al San Diego Comic Con… vergogna Scotty, vergogna!

In ogni caso la soluzione per capire cosa non andasse nell’ei fu Castor bro dai baffetti ridicoli è solo una: dissezionare il cervello! 

Ma ecco che torna un nostro vecchio amico, Mark il prolethean, in piena luna di miele con la povera figlia dell’estate Gracie, intenti ad adempiere i loro doveri coniugali! E bravo Mark!
Purtroppo la ragazza non è così scema come sembra e a Mark tocca sputare fuori il rospo, almeno in parte: non ha mai disertato il servizio militare, è entrato nella loro setta proprio dietro ordine dei suoi superiori, per recuperare il materiale genetico rubato dal padre della ragazza e sono in quel paese per far visita a Willard Finch, socio in affari del padre di Gracie.

Ma la coppia migliore, mi spiace Mark e Gracie, rimangono sempre Alison e Donnie, da quando sono entrambi sulla stessa barca sono probabilmente il duo più divertente della serie! E ora, ovviamente, fanno gli spacciatori di pillole per casalinghe annoiate, col doppio scopo di finanziarsi la campagna elettorale per l’elezione nel comitato scolastico e vincere l’elezione creandosi un elettorato fedele tra le varie soccer moms-desperate housewives. In pratica Alison e Donnie stanno facendo pagare i loro elettori perché votino loro! È un win win!


Come vincere le elezioni e fare soldi

Intanto Art e Sarah tornano a fare i bad cops insieme alla ricerca del Castor perduto (Mark) e trovano una delle appartenenti ai Proletheians cacciata dalla setta, che dopo aver rischiato una sonora bussata da parte della nostra wild girl per aver dato alla sua sestra dell’abominio, gli rivela che sia Helena che Gracie sono incinte del folle predicatore. [“Non sapevo mia sorella fosse incinta”, prossimamente su Real Time!]




A questo punto continua la ricerca e basandosi sul file di Johanssen seguono la traccia di un suo k.a., known associate (Willard).

Ma Art e Sarah non sono gli unici ad investigare, Mark e Gracie stanno cercando i campioni biologici di Castor e Leda da Finch e decidono di giocarla d’astuzia, invece di mandare Mark a spaccare tutto proveranno con Gracie-la-figlia-del-suo-BFF. Con un tocco di minaccia sul genere “se fai il Giuda ti scateno contro la mia setta di svitati” effettivamente il piano funziona e Finch gli cede la scatola del padre.
Purtroppo la scatola contiene solo scartoffie, niente materiale biologico, toccherà tornare a torchiare Willard, stavolta con le cattive.

Paul nel frattempo riporta alla base il Castor scarface, che viene accolto da un sonoro schiaffo da parte dell’anziana scienziata Virginia, per aver ucciso il fratello. Paul prova a difenderlo come un padre difende il figlioletto pestifero davanti alla madre, tranne che non ha esattamente rotto un giocattolo, ha ucciso un suo consanguineo.
Scarface si prende una bella strigliata dalla Dottoressa Cody, che lui chiama "mamma" (chi è, la loro Mrs. S?) per poi finire piangente nel suo grembo mentre si ciuccia il pollice. Imbarazzante. E strano!


Fortunatamente per lui è protocollo abbattere chi mostra evidenti difetti di fabbricazione, però rimane la preoccupazione per la velocità con cui questo difetto neurologico si è manifestato.
Sembra che Paul debba tornare ad Arlington, problemi con il progetto militare. Ehi aspetta, quale progetto militare, che ci siamo persi? Sta a vedere che i Castor bros sono delle specie di Stormtrooper alla fine! Inoltre, dato che Cal ha fatto i soldi vendendo oggetti militari e Paul ne era a conoscenza, Cal sa di questo progetto, ne è parte? Daario Cal, rispondi!
Mah, misteri su misteri, almeno Helena a quanto pare non ha alcun difetto genetico, la sua “esuberanza” è tutta naturale! Ma per quanto avere Helena, clone sano, a cui far test, l’unico modo per curare davvero i cloni è rintracciare il materiale genetico originale. Ormai più che Orphan Black sembra un film di Indiana Jones!

Ma arriviamo alla parte più divertente della puntata: Cosima che spacca il cranio di Seth per estrargli il cervello mentre Scott e Felix provano a non vomitare. Come biasimarli, già i rumori dell’estrapolazione erano da nausea! E ora al bat-laboratorio a dissezionarlo!






Ecco che rivediamo Rachel! La ragazza sembra essere in pessime condizioni, a quanto pare la matita non ha colpito solo l’occhio. In base al test del Dottor Nealon soffre di una sorta di amnesia e a sembra non riconoscere nemmeno il simbolo dei Castor. È normale che un pochino mi faccia pena? Mi passerà…





Alison continua con successo col suo business di “saponette” e la campagna elettorale, ma Marci prova a fermarla offrendole un prezzo stracciato su una casa da sogno in un altro distretto, offerta che ovviamente rifiuta.



Sarò traviata io ma vedere questo laboratorio clandestino di saponette e droga non potevo che sentire l’ondata di orgoglio di Walter White e la voce di Jesse dire “Wanna cook, bitch?”. Alison e Donnie, say their name!



Sarah e Art arrivano da Willard alla ricerca di Mark, ma l’uomo fa finta di niente anche quando gli chiedono di Gracie, ma mai mentire ad un poliziotto che possiede il report di tutti i tuoi crimini, come il tuo possesso illegale di armi! Basta questo perché l'uomo gli dica che la ragazza è passata recentemente da lui.

Il detective e la wild girl si fermano in una tavola calda a fare il punto della situazione e Sarah fa la domanda che tutti noi ci stavamo facendo “Art, grazie per l’aiuto eh, ma tu non dovresti essere tipo… a lavorare?”. E qua salta fuori la verità: non sta aiutando Sarah e le altre per simpatia o altro, lo sta facendo perché era innamorato di Beth. Ok, questo non me l’aspettavo! (Ma a quanto pare ero l’unica a non aspettarmelo perché persino mia sorella alla mia reazione di stupore mi ha fatto “va beh, non c’eri ancora arrivata?” NO!).





Giustamente Art torna a lavoro, un ex poliziotto è poco utile per aiutare le cloni, e chi è che vede Sarah mentre se ne sta andando anche lei? Gracie! La ragazza è andata lì a prendersi un caffè e a pregare che il marito torni vivo dalla missione con Willard, solite cose che si fanno in una pausa studio. Quello che non si aspettava era un momento verità: il neo sposino ha una famiglia più larga di quel che le ha detto, un numero indefinito di fratelli identici a lui, cloni, quelle persone che continua a chiamare “abomini”! Penso sia un po’ come se un leghista scopra dopo il matrimonio che la moglie in realtà è nata a Catanzaro, molto divertente! L’unica ora è andare a cercare Mark e la ragazza sa esattamente dov'è.

Intanto la simpaticone midwife che aveva dato ad Helena dell’abominio torna dai Proletheans, o meglio dalla madre di Gracie, per riferire sugli spostamenti di Mark e della ragazza… beccati!
La madre infatti grazie alla spiata riesce subito a ritrovare la figlia e la perdona, 
dando a Mark tutta la colpa della fuga della figlia.






Il Castor scarface va a sfottere Helena, ma la ragazza sa sicuramente come controbattere: lo accoglie dicendogli che è il Mark più brutto che ha visto finora, poi fa proposte di natura sessuale sia a lui che a Paul (che in fondo si è già fatto tre delle Leda, perché non una quarta?) e conclude minacciandoli di morte tutti quanti. E la ragazza è in prigione chissà da quanto, impossibile abbattere il suo spirito, brava sestra!






Mark è tornato a strapazzare Willard, se per strapazzare intendete torturare barbaramente alla ricerca di qualcosa che evidentemente lui non ha. Peccato che quel che ha di sicuro Willard è un problema al cuore e dopo un paio di martellate pure questo misogino simpaticone ci saluta, senza esser stato d’aiuto.


Intanto anche Cosima  e Scott stanno continuando il loro lavoro, ovvero esaminano il cervello di Seth e… appena usciti i risultati la geek chiama immediatamente la sorella perché abbiamo un problema Houston!






Sarah è un pochino impegnata perché è appena arrivata nel ranch di Willard, ma la scoperta di Cosima è troppo importante: i Castors sono loro fratelli! BOOM! 
Avete sentito questo assordante silenzio? Ecco, è quello del clone club che è troppo sotto shock per poter parlare.
Ma Sarah deve chiudere la telefonata, sente dei rumori dal ranch, infatti c’è Mark che ha appena fatto scoppiare il cuore al Willard. Sarah rischia grosso quando gli dice che ha rivelato a Gracie che suo marito è un clone, ma si salva in corner con la scusa “siamo una famiglia, non lo sapevi, FRATELLO?”. Il prolethean non è convinto, ma nel dubbio la salva, anche perché vuole recuperare la moglie e salvare il matrimonio.




Purtroppo Mark è un ragazzo ricercato, non solo dalle sorelle, ma anche dalla famiglia acquisita, infatti viene sparato al volo stile piattello dalla madre di Gracie. La madre vuole vendicarsi in nome della figlia e l’unico modo per riparare il torto subito è con il sangue… Addio Mark, eri a tanto così dallo starci quasi simpatico.







Cosa dire di questa puntata? Scioccante! Tra Art innamorato di Beth, il secondo Castor morto in due puntate e soprattutto la scoperta che i Castor e le Leda sono fratelli sono ancora qui a cercare la mia mascella caduta in terra! Puntata eccellente, nulla da dire, non fosse che i Castors hanno un tasso di mortalità pari a quello degli Stark e che Sarah è rinchiusa in un ranch dove sta per entrare una fanatica religiosa armata di fucile che crede che i cloni siano un abominio… tutto bene!
Grande bonus per Alison e Donnie che d'ora in poi saranno i coniugi Heisenberg per me e tutti gli ex fan di Breaking Bad!




Come al solito ci lasciamo in alta tensione! Alla prossima puntata Clone Club, nel frattempo per altre notizie, curiosità e recensioni su altri telefilm passate sulla nostra pagina facebook di Diretta Telefilm e intanto godetevi il trailer!





Voto:

News Letter

Reign cancellato?

A quanto pare non avremo una quinta stagione di Reign . Si concluderà con la quarta stagione, anche a causa di importanti uscite di a...

Datario

Rubriche

Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic

Google+ Badge