Recensioni

Quale, tra le nuove serie di questo Autunno, è la tua preferita?

Lettori fissi

Powered by Blogger.
lunedì 16 novembre 2015

ALLONS-Y A TUTTI!

Pronto, prontissimo per recensire una nuova puntata di Doctor Who, la 9x09 "Sleep No More", scritturato dal Mark Gatiss (alias Mycroft Holmes).
Non so se la particolarità della puntata sia dovuta proprio all'assenza di Moffat in questo episodio, che per alcuni tratti è davvero ottima e ben riuscita, e per altri piuttosto migliorabile.
Non che Moffat non faccia errori, anzi.


Una di quelle puntate dove sembra quasi inutile poter parlare o descrivere le battute iniziali perché la peculiarità di questo episodio è il finale (più del solito, ovviamente).
Non si tratta di un episodio diviso in due parti, e appunto il finale aperto ci da numerosi spunti e idee per immaginare una conclusione.
Sicuramente non è lo stile di Moffat, ma questa non è assolutamente una critica, anzi, forse ha fornito alla stagione, avviata verso la conclusione, un tocco di innovazione, un reinventarsi all'interno della stagione stessa, come non accontentandosi dell'assoluto e meritato successo.
Forse è questo l'ingrediente speciale utilizzato per questa nona stagione, un voler stupire a tutti i costi ma mai utilizzando artifici, tematiche, storie compresse e eccessivamente romanzate.
La storyline (ancora difficile da individuare, anche se c'è chi parla della costante presenza di un essere IBRIDO) non è un impacco di storielle senza senso, ma una strada ben solcata (dagli sceneggiatori) e percorsa con sicurezza dai vari interpreti, il Dottore e Clara in primis (non voglio per ora aggiungere Missy).
Tra le novità che Gatiss porta all'interno della serie (ricordiamo che è la prima volta che scrive per questa stagione) è l'assenza della sigla (ciò non è che mi entusiasma, però di certo crea un'atmosfera decisamente più cupa), sostituendola con anagramma criptato dove compaiono i nomi del DOTTORE e di CLARA OSWALD.



Troviamo questo inizio in medias res con un personaggio (quasi onnisciente, o completamente) che ci invita inquietantemente (termine che ho utilizzato nella precedente recensione per sottolineare il titolo, e forse ci ho azzeccato) a non guardare quel video da lui stesso prodotto.
Alla fine capirete il perché.



La voce narrante successivamente ci porta su una stazione spaziale dove è giunto un equipaggio di soccorso che si identifica al cospetto del Dottore, arrivato anch'egli lì con Clara.La causa dell'arrivo dell'equipaggio è dovuto al sinistro "silenzio" caduto in quella base/nave spaziale, ovviamente non un buon segno.
L'uomo che vediamo parlare non è nient'altro che il signor Rassmussen creatore della macchina "Morfeo" (famoso per essere il mitologico dio del sonno).
Infatti questa speciale macchina, costruita pensando evidentemente a un sistema di congelamento (diciamo il Fry di Futurama *perdonatemi il banalissimo esempio*), permette di bloccare il sonno, permettendo co di guadagnare tempo e  come ben dice l'inventore "il tempo è denaro".
A questo punto ecco che vengono introdotti altri personaggi leggendari, che seguono con quanto già fatto con il Fisher King, ovvero l'Uomo dei sogni, famosa leggenda dell'Europa del Nord (consideriamo che viene creata dallo scrittore Andersen), nella quale si narrava che quest'uomo cospargesse sugli occhi dei bambini sia polvere, sia sabbia, per farli sprofondare nel sonno.





Di certo non sono gli "omini" pensati ed ideati da Andersen, ma Gatiss si sa, ha una concezione della favolistica tutta sua, e a noi va bene così.
Ma quest'ultimo porta nuove, nuovissime accorgimenti: le inquadrature.
La suspense che si crea, il panico, la tensione sono tutte dovuto all'ambiente angusto della nave spaziale e alle inquadrature puntate direttamente sul primo piano dei personaggi.
Inizialmente urta un po' chi sta vedendo l'episodio ma quasi involontariamente, senza capire né come né quando, si adatta, e questo singolare aspetto è anche qualificativo della puntata.
Bene, nel giro di perlustrazione della nave, Clara ingenuamente viene "catturata", seppur per un istante da una macchina Morfeo - tenete questo episodio da parte *no, non è la pubblicità del Mc. Donald's*.
Tuttavia va chiarito qualcosa su questa macchina: è avanzatissima (ci troviamo nel 38° secolo), ed è così sviluppata che riesce a mutare chimicamente una parte del cervello facendosi che l'individuo reprime involontariamente il bisogno di dormire, ed anzi, continua noncurante a svolgere le sue mansioni. Morfeo una volta che ingloba l'umano, rilascia una sabbia che ha come unico scopo quello di trasportare (come un vero e proprio Morfeo) tra le braccia del sonno.
Ma non è tutto rose e fiori, infatti questa invenzione sembra essere dannatamente marcia fino all'osso, poiché scopriamo come questa dusts sembrano prendere vita, anzi sembra crescere all'interno del corpo, facendolo appunto diventare un Uomo del sogno.

La situazione all'interno della nave sembra precipitare, e diviene una caccia all'uomo.
L'equipaggio di salvataggio viene dimezzato dalla furia omicida dei Sandmen, e per certi versi, le fughe all'interno sembrano ripercorrere la famosa puntata (tra l'altro molto bella) "Journey to the centre of the TARDIS", ed anche qui compaiono le famose inquadrature asfissianti.
Prima di addentrarmi nel parlarvi della "conclusione" della puntata devo ritornare su due aspetti:

1° - Nella favola di Andersen l'omino del sonno era chiamato proprio Sandman (non che mi aspettassi che Clara avesse creatività) e questa parola viene ritrovata in alcuni testi musicali sia dei Metallica, sia soprattutto (poiché riguarda la puntata) di un gruppo statunitense: The Chordettes.
Sembra proprio che l'assenza (quasi persistente) di Murray Gold venga periodicamente sostituita da brani di certo famosi come questo, o dal Dottor Disco metallaro di turno.
Questa canzone di certo è un punto a favore di Gatiss perché mi è letteralmente entrata fin nel cranio e non riesco a togliermela dalla testa.
Però sembra avere una sua valenza inquietante, un po' come "Dominique" in American Horror Story Asylum.
Evitando ulteriori digressioni vado a concentrarmi sul secondo ed ultimo punto:

2° - Clara. Il Dottore alla fine comprende che c'è stato un Sandman che è stato accanto a loro fin dall'inizio, che girovagava nell'aria come una sorta di "spia microscopica". Poco male, ci è andato vicino, poiché è una spia ma di certo non microscopica, è proprio la sua Clara. Infatti, ed ecco che mi ricollego al momento in cui Clara entra nella macchina Morfeo, sembra che nel suo corpo inizi a circolare quella famosa sabbia "ristoratrice". Il Dottore capisce ciò poiché dall'ultimo membro dell'equipaggio viene a sapere che non esistono telecamere: peccato che ciò che sta vedendo su uno schermo siano proprio delle registrazioni.
La telecamera non è nient'altro che l'occhio della Oswald.



Ed ecco che arriviamo al finale, totalmente aperto. Ahimè, ahinoi.
L'apertura della puntata era data dal dottor Rassmussen (che intanto muore) che invita a non vedere il video: ed ecco il primo errore umano, la sfrenata curiosità alla quale segue la corrispondente punizione.
La morte. 
Di certo non è il tipo di morale che troviamo in una favola di Andersen o di Esopo, ma chissà se Gatiss volesse fornirci in un certo senso un insegnamento: devo dire che la cosa è alquanto ambigua.


Ebbene sì, sembra proprio che la condanna per la curiosità, per chi abbia visto il video sia la morte, il disfacersi come sabbia.
Ma le domande sorgono, a sono apparentemente due:
1) Il Dottore si limita a scappare. Ma da quando?
2) Sarà questo il destino di Clara? 

Spero ci sia dato saperlo, perché in caso contrario è assolutamente una puntata "appesa".
Note negative: i personaggi secondari sono pessimi attori. Me ne frego che la BBC ha sempre lo stesso cast approssimativamente da circa settantacinque lustri, serve di meglio!

Tutto sommato non è stata una pessima puntata, ma neanche tra le migliori, non ho però il coraggio di dire che sia tra le peggiori, poiché di certo va evidenziato il coraggio di voler dare una sorta di linfa nuova e di novità alla stagione. Credo che per l'impegno profuso, soprattutto da Gatiss, questo sia un voto più che giusto:


6½




Non mi resta che segnalarvi la prossima puntata: la 9x10 "Face the Raven".
Le cose iniziano a delinearsi... il finale di stagione è una lancetta che scoccherà a breve.
Il futuro del Dottore, ma a questo punto soprattutto di Clara, presto verrà deciso...



  

Per altre news e materiale su Doctor Who, seguiteci sulla nostra pagina Facebook Diretta Telefilm.
Come sempre ringrazio le pagine che pubblicizzano questo materiale.
Grazie perché senza di voi tutto ciò non potrebbe essere pubblicato!





Con affetto, Francesco























News Letter

Reign cancellato?

A quanto pare non avremo una quinta stagione di Reign . Si concluderà con la quarta stagione, anche a causa di importanti uscite di a...

Datario

Rubriche

Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic

Google+ Badge