Recensioni

Quale, tra le nuove serie di questo Autunno, è la tua preferita?

Lettori fissi

Powered by Blogger.
venerdì 11 dicembre 2015

Mi sembra logico arrivare a questo momento anche se non sono mai pronta davvero.
"O Brother Where Art Thou?", un titolo molto poetico e già usato in passato, nonché nome di un film del 2000 che tratta della depressione americana e che usa intenzionalmente tale titolo ripreso dall'Odissea di Omero. La frase a primo impatto sembra strana e da l'impressione di non essere un inglese moderno; infatti, a parte la parola "Brother" che significa "Fratello", le altre parole provengono dall'Old English dove "Art" è il verbo essere "Are" e "Thou" è l'arcaico pronome singolare "You" - veniva usato perché i Britannici dividevano il pronome singolare da quello plurale per differenziare la forma formale e informale, in quanto il nostro "lei" per gli Inglesi era il "voi"-
Appurato il significato principale del titolo, di ciò che ha un significato importante perché è il primo dettaglio di un episodio, di un capitolo, di un libro o di un film passiamo all'analisi della puntata. 





Penso che sia stata l'episodio più bello che io abbia mai visto, il ritorno di Lucifero, il rapporto tra lui e Sam; Amara che cerca Dio come qualsiasi altro uomo sulla Terra, ma ne rimane delusa perché come sappiamo si è preso un periodo sabbatico e poi lei con Dean, il loro legame, il ritorno di una vecchia storia. Tutto ciò mi sembra impossibile, quasi surreale e invece è tutto vero.




Il punto focale è davvero uno solo e uno soltanto: il legame tra due fratelli. Inizia dalla Bibbia, dal vecchio testamento, dall'origine di tutto "In principio Dio creò il cielo e la terra. La terra era informe e deserta e le tenebre ricoprivano l'abisso e lo Spirito di Dio aleggiava sulle acque." Cielo e Terra, Tenebra e Luce: un alto e un basso, due contrasti e due contrari, entrambi si amano, ma il loro Destino è quello di combattere tra loro e così sarà alla fine come è adesso tra Sam e Dean. Gli autori non ci stanno riproponendo una "minestra riscaldata", ma qualcosa di molto più profondo: la vera natura di Supernatural e non sentendomi in grado di biasimarli, ma di incoraggiarli in questa direzione posso affermare che questo episodio è stato epico.







Amara è in cerca del fratello e pur di mettersi in contatto con Lui uccide qualunque persona le intralci la strada. Tenta invano di pregare, ma non succede nulla. Il personaggio alla fine è molto ironico, quasi ingenuo perché l'Oscurità non sa molte cose di questo mondo, una di queste è che i seguaci di Dio non possono vedere il loro Creatore da vivi, ma solo da morti e Lei non capisce come mai milioni di persone a distanza di secoli continuino a pregare per salvare la propria anima e vivere nella pace una volta lasciato il corpo terrestre. 
Durante il suo percorso incontra Dean che preso alla sprovvista cerca in tutti i modi di persuaderla, addirittura tenta di ucciderla, ma senza successo, anzi i due si abbandonano ad un lungo bacio - che io vedo come una sorta di legame, un modo per rendere visibile la loro unione - e quando Dean si distacca da Lei prova a chiederle di essere misericordiosa e clemente con le creature terrestri. Amara concorda con il cacciatore e gli spiega il perché ti tale gesto, ma alla fine vengono interrotti dagli Angeli che si sono uniti per combatterla. Sconfitti i primi tre, una luce abbagliante si apre nel cielo e si scaglia sull'Oscurità facendola scomparire. Nel frattempo Dean è ritornato al parco dove aveva incontrato la donna.









Sam e Lucifero sono la coppia perfetta, l'unione vincente. Tra loro c'è una comicità assurda, da un lato l'Angelo è rimasto l'Ingannatore di sempre e fino alla fine fa credere a Sam che era veramente Dio a parlare con lui, ma dall'altro il cacciatore rifiuta per l'ennesima volta di fargli da tramite e Lucifero ammette ciò che aspettavo da almeno 3 puntate: i messaggi e le visioni era frutto del "trickster", solo lui poteva mettersi in contatto con Sam perché sono legati e lo saranno per sempre. Non importa come e dove arriveranno i Winchester, la loro storia è stata scritta e per quanto non vogliamo pensarci penso che la loro fine sarà la lotta tra i due fratelli ricongiungendo cosi i tasselli che sono stati creati all'inizio di Tutto.
Mark Pellegrino è uno degli attori che ho sempre amato e il suo interpretare Lucifero è veramente fantastico. Rende il personaggio malinconico, dandy, arrogante e grottesco. Il suo rendere il tutto meno drammatico di quanto lo sia è veramente sensazionale. 
Alla fine Sam si ritrova nella gabbia perché Rowena, come è solita fare, ha fatto l'incantesimo creando allo stesso tempo una trappola per il povero Winchester che adesso si RI-trova alle prese con il suo peggior incubo e per di più all'Inferno.





Crowley e Rowena questa volta sono stati un contorno piacevole, hanno accantonato le loro divergenze e hanno aiutato Sam nel trovare Lucifero. Il loro rapporto amore/odio mi piace sempre di più e anche se abbiamo avuto poche scene di loro  devo ammettere che in fin dei conti mi piacciono un sacco. In questa puntata comunque anche loro si sono uniti, madre e figlio, dove alla fine ne escono illesi e forse vincenti perché gli unici ad essere in seri guai sono sempre Dean e Sam, i quali poi alla fine risolveranno tutto. 




Questo episodio mi ha fatto divertire molto; ci sono stati i momenti in cui Sam descrive la sua ultima visione in cui vede Lucy accarezzargli la guancia e Dean che lo guarda con aria preoccupata quasi impaurita, quando Crowley da della mammina al fratello maggiore perché mette bocca sulle decisioni del minore come una suocera oppure le battute intere di Lucifero in cui mi aspettavo un "Good Morning Vietnam". Posso dire di essere tornata tra la quarta e la quinta stagione dove tutto era più difficile, ma anche più ironico e dove le difficoltà venivano superate grazie alla comicità dei personaggi. 
In tutto questo però manca qualcuno che esigo rivedere al più presto: CHUCK dove cazzo sei? O forse dovrei dire DIO

Chiudo qui la mia Recensione della Mid Season Finale e vi lascio con il promo della prossima puntata che pare essere esilarante solo perché c'è Crowley con una tutina.



Voto della puntata: 10 - solo per Mark Pellegrino -


Alla Prossima, 
"We'll always bound each other"
MissW. 

Ringrazio le mie colleghe e tutte le pagine che mi supportano:

News Letter

Reign cancellato?

A quanto pare non avremo una quinta stagione di Reign . Si concluderà con la quarta stagione, anche a causa di importanti uscite di a...

Datario

Rubriche

Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic

Google+ Badge