Recensioni

Quale, tra le nuove serie di questo Autunno, è la tua preferita?

Lettori fissi

Powered by Blogger.
giovedì 14 gennaio 2016

Ed eccoci qui con il terzo appuntamento con la trasposizione di uno dei fantasy più famosi degli ultimi anni.
Cosa dire? Continua il viaggio verso il processo di ammodernamento dei personaggi e delle dinamiche, sul quale ancora non riesco ad esprimermi in maniera compiuta.
Quello che posso dire, però, è che ho trovato l'episodio piacevole, nonostante mi stia persuadendo del fatto che l'evoluzione della situazione decisamente troppo rapida.
In particolare, ancora una volta, i nostri protagonisti vanno e vengono da Arborlon come niente fosse. Comincio a pensare che il format "serie tv" non sia adatto ai fantasy. Di fatto, l'incalzante svolgimento degli eventi tende a smorzare la pigra poesia di questo tipo di opere che, diciamocelo, usano indugiare su determinate dinamiche. O almeno, forse si dovrebbe abbattere la soglia dei 50 minuti, come fa GOT.

Ma veniamo a noi!
Wil si accinge rapidamente a diventare l'eroe dalla scintillante armatura! E per scintillante armatura intendo questo:




Bisogna ammettere che, aldilà del gradimento personale, l'umanizzazione di Wil sia estremamente efficace, almeno per chi non tenda a barricarsi dietro il proprio essere conservatore. In effetti, non è una critica a chi preferisce il libro. Quando ci piace qualcosa è inevitabile storcere il naso di fronte a cambiamenti che non coincidono con quanto ci aspettassimo di vedere. Di certo, però, questo Wil è sveglio, ed ha una lingua tagliente che non dispiace, soprattutto nel relazionarsi con Amberle.



La complicità tra i due è evidente ed immediata. Ovviamente i due personaggi hanno moltissimo in comune, non solo la missione ma anche la storia personale. Questo li porta a condividere situazioni che, da subito, suggeriscono un'intesa difficilmente sostituibile. E con questo, non mi sto riferendo semplicemente al triangolo amoroso che sta già infiammando i dibattiti nel fandom, ma ad una connessione che diventa, per sua natura, inevitabile. Entrambi hanno uno scopo che non hanno scelto, una strada già scritta. Entrambi sono personaggi il cui percorso non può che essere perfetto, laddove la perfezione trascende la dimensione di aggettivo diventando semplicemente la definizione di ciò che è come dovrebbe essere.



Cavoli come sono filosofica.

Forse dovrei indugiare per un quarto d'ora sugli addominali di Wil per riequilibrare il tutto. Oppure potrei spiegare come la somiglianza tra Amberle ed Hermione offuschi completamente il mio giudizio rispetto a questo personaggio.
Ma non lo farò.
Oh no.

Comunque, tra una battuta a doppio senso sulla lunghezza delle orecchie di Wil e l'altra, i due una volta che Allanon li ha salvati dalla furia dovrebbero andare dritti ad Arborlon, cosa che ovviamente non fanno.



Perché è ovvio che quando un tizio saggio e reticente a condividere informazioni ti ordina di fare qualcosa, tu persona che si è ritrovata nel bel mezzo dell'apocalisse senza la minima competenza, decida di fare di testa sua. Nel nobile quanto presuntuoso tentativo di salvare il druido i due finiscono in un'imboscata da parte dei Nomadi. Intrecciando, nuovamente, la loro strada con quella di Eretria, e per la prima volta tutti e tre i protagonisti di questo discusso triangolo amoroso compaiono assieme.



Cephelo si manifesta in tutta la sua sconcertante schifezza. Quest uomo incarna perfettamente il prototipo del cattivo all'americana. Senza la minima possibilità di scusarlo. Cattivo e basta. Il suo atteggiamento nei confronti di Eretria è disgustoso, ma efficacie a catalizzare la simpatia del pubblico sulla zingara che ovviamente ha un atteggiamento ostile nei confronti del mondo e che, tentennando appena sul voler realmente scotennare Amberle, conquista quasi il titolo di eroina.
Non sono i buoni sentimenti a muoverla, è l'ostinazione con la quale persegue la libertà. E questo non è un giudizio, ma un dato di fatto.
Il problema è che la principessa elfo non sembra incline ad avallare i piani di nessuno, ed ancora una volta tenta di salvarsi da sola e di trarre in salvo Wil. Il problema è che sottovaluta il disinteresse del re dei nomadi per sua figlia.



Okay, forse anche il provvidenziale arrivo della furia non è necessariamente da sottovalutare.
Infatti proprio grazie a questo, Wil per la prima volta usa le pietre.



Il che è meraviglioso, considerando che assume le sembianze di un tizio appena uscito da Chernobyl. Se fosso voluto potrebbe essere chiaramente interpretato come un riferimento alle catastrofi nucleari che hanno portato alla distruzione del mondo come lo conosciamo noi.
 Ovviamente la cosa terrorizza il mezz'elfo. Ed è normale. Una volta raggiunto il palazzo e portata Amberle in salvo ha tutta l'intenzione di riprendere in mano la sua vita, sbarazzandosi degli oggetti magici e tutto il resto.
A questo punto c'è un profilo interessante ed intricato che sorge.
Il dualismo tra libero arbitrio e destino.
Wil sceglie di restare. Sceglie di adempiere al suo destino grazie al provvidenziale discorso di Bandon, così come Amberle decide di salvare l'Eterea. Per sua scelta. Nonostante rischi la sua stessa vita.



Ma per entrambi, è anche una questione di destino.
Generalmente la predestinazione mortifica l'eroismo, per come la vedo io. Ma forse non è così. Forse il destino è scritto per chi ha le capacità ed il coraggio di compierlo. O forse, semplicemente, l'eroismo non sta in quello che fai ma in come lo fai.

Detto ciò, l'avventura è appena all'inizio. Abbiamo tanto da vedere e da scoprire. Non ci resta che attendere il prossimo episodio.
Nel frattempo, cosa ne pensate voi?
Un abbraccio, Mika!

Valutazione Episodio:


3 commenti:

Dani ha detto...

Io ho amato Anche questo episodio !la serie non mi sta deludendo minimamente... ad ogni modo, io parlo da non lettrice dei libri! non vedo l'ora di vedere le prossime puntate, complimenti per la recensione! fantastica come sempre alla prossima ciao

Mika ha detto...

Ciao :)
Grazie! Eh io mi sto impegnando davvero tanto a ignorare i libri sia quando la guardo che quando poi recensisco! E' una fatica :P
Grazie mille del commento!

Mika ha detto...

Ciao :)
Grazie! Eh io mi sto impegnando davvero tanto a ignorare i libri sia quando la guardo che quando poi recensisco! E' una fatica :P
Grazie mille del commento!

Posta un commento

News Letter

Reign cancellato?

A quanto pare non avremo una quinta stagione di Reign . Si concluderà con la quarta stagione, anche a causa di importanti uscite di a...

Datario

Rubriche

Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic

Google+ Badge