Recensioni

Quale, tra le nuove serie di questo Autunno, è la tua preferita?

Lettori fissi

Powered by Blogger.
mercoledì 23 marzo 2016


Eccoci qua: ultimo episodio della seconda stagione di How To Get Away With Murder, ovvero “se questo è un finale”!


Suvvia, non venite a dirmi che vi è piaciuto! Ho letto in rete tanti “Osanna” (siamo in periodo pasquale, la citazione biblica ci sta) a questo episodio tanto da aver pensato di aver visto una puntata diversa da tutti gli altri.


No, non ci siamo proprio. Questo non era un finale, era, al massimo, una puntata ponte verso qualcos’altro.

Salvo dell’episodio solo due scene.
La prima, quella della lettera al piccolo Sam scritta da Annalise, su suggerimento della madre. Il modo per lasciarlo andare e per provare a ricominciare.
La seconda, quella in cui scopriamo che la mamma e la sorella di Annalise sono due di noi: #TeamManzoNate!




Tutto il resto è stato di una noia disarmante.


Philip che si scopre essere vittima di Caleb che ha fatto tutti fessi e alla fine si ammazza o viene ucciso (e onestamente, non ci può interessare di meno sapere come sono andate davvero le cose), con la raccapricciante scoperta che i due fratelli sono davvero parenti dei Lannister.




La grossa grassa famiglia di Annalise con i problemi genitori/figli che boh, non danno e non tolgono nulla né al suo personaggio, né alla storia e sono stati solo un riempi minutaggio.


Oliver che nasconde a Connor la sua ammissione a Stanford e, anzi, addirittura la cancella perché lui si è affezionato ad Annalise e da lì non si vuole schiodare.




Michaela e Asher che stanno per copulare di nuovo, ma poi lei ci ripensa perché è innamorata di un pazzo assassino.

Frank che è il colpevole della perdita del bambino di Annalise perché preso dall’ansia di voler dimostrare quanto è maschio, la tradisce, piazza una cimice nella sua stanza e Mahoney ordina la sua morte (gli è andata male, ma comunque in parte ha ottenuto ciò che voleva). E quindi era questo che doveva a Sam? Il fatto che Sam non l’abbia rivelato ad Annalise? Mah... Alla fine, Frank sparisce, anche perché avrebbe potuto sopportare tutto, ma non vedere Laurel amoreggiare con Wes.




Ed eccolo, lui, l’unico e solo #MaiNaGioiaWes! Che decide di andare a conoscere suo padre e lo vede morire davanti ai suoi occhi per un colpo di pistola sparato da chissà chi.



Questo significa che anche la prossima stagione sarà WesCentrica? Non credo di poterla reggere.

Niente, questa stagione per me, escludendo qualche episodio, è stata un NO su tutta la linea. Non ci siamo proprio, non mi ha presa, non mi hai coinvolta, non mi faceva aspettare con ansia l’episodio successivo e questa conclusione non mi fa fremere in attesa del prossimo autunno.
Sì, sempre ottima la recitazione, la musica, le scene, ma per emozionare ci vuole molto di più. E l’emozione è proprio quello che è mancato in questa stagione: credo che il problema fosse la storia di fondo, sia degli Hapstall che di Wes. Non erano coinvolgenti.

O, forse, il problema è che eguagliare una prima stagione da fuochi d’artificio non è un’impresa in cui tutti sono in grado di riuscire.

La puntata si becca un 



e credetemi quando dico che sono fin troppo buona!

Vi ricordo di fare un salto sulla nostra pagina facebook Diretta Telefilm, sul nostro gruppo e sul profilo Twitter.

Ed un grazie speciale alle pagine che in questi mesi hanno condiviso le mie recensioni.


Se vi va, ditemi cosa ne pensate voi di questo episodio e di tutta la stagione in generale, sono pronta al confronto! ;)

Al prossimo anno,
Raffaella 

News Letter

Reign cancellato?

A quanto pare non avremo una quinta stagione di Reign . Si concluderà con la quarta stagione, anche a causa di importanti uscite di a...

Datario

Rubriche

Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic

Google+ Badge