Recensioni

Quale, tra le nuove serie di questo Autunno, è la tua preferita?

Lettori fissi

Powered by Blogger.
sabato 23 aprile 2016


Quando The 100 incrocia American Horror Story: sono solo io ad aver trovato questa puntata per certi versi inquietante? In alcuni momenti -ma soprattutto in uno, probabilmente avete capito quale- mi è venuta voglia di coprirmi gli occhi. Sono io troppo sensibile?

L'episodio si apre con tre ragazzi tra cui Harper e Miller che, come in ogni buon film horror che si rispetti, si ritrovano a raccontarsi storie del terrore attorno al fuoco. Tutto molto bello e neanche un po' inquietante, se non fosse che ben presto i tre giovani vengono rapiti da una figura misteriosa comparsa dal nulla. Sarà forse uno dei "demoni" di cui parlava uno dei loro racconti? Per il momento non ci è ancora dato saperlo, ma diamo tempo al tempo perchè, verso metà puntata, vedremo che tutti i tasselli di questo episodio combaciano alla perfezione.

Tornando al Team Clarke, vediamo i ragazzi tornare ad Arkadia con lo scopo di riuscire a rintracciare Luna così da poterle affidare il chip e distruggere Alie. Arrivati a "casa", però, i nostri eroi la trovano deserta, dal momento che tutti gli abitanti, ormai nella Città della Luce, sembrano aver abbandonato la stazione. 


Mentre Octavia e Jasper ritrovano un vecchio quaderno di appunti appartenuto a Lincoln che probabilmente contiene degli indizi per poter rintracciare Luna, Raven, Sinclair, Bellamy e Clarke fanno un'interessante scoperta. C'è, infatti, una sorta di "frase segreta" conosciuta dai comandanti e il cui scopo è quello di attivare il chip. Dopo vari tentativi, Sinclair svela l'oscuro arcano: la parola d'ordine è la traduzione latina di "alla ricerca di cose più alte", ovvero "ascende superius". 

Subito dopo questa importante rivelazione, il presunto demone comparso ad inizio puntata attacca anche Raven e Sinclair, rimasti soli. Quest'ultimo, in un grande gesto di amore e altruismo, si sacrifica per salvare l'amica. Quanto mi è dispiaciuto per la sua morte çwç Avevo iniziato ad apprezzarlo davvero molo.

Dopo essere stata, anche lei, aggredita dalla misteriosa figura, Clarke trova un prezioso indizio che le permette di capire chi è il rapitore dei suoi amici. La ragazza, infatti, trova per terra un carillon, e immediatamente si ricorda del suo proprietario: il piccolo Aaron, un abitante di Mount Weather. La ragazza, insieme a Bellamy, capisce così che è il padre del bambino che ha rapito i suoi amici, così per potersi vendicare di tutte le morti causate da Wanheda. 


Una volta che l'uomo della montagna, Emerson, riesce a imprigionare anche Bellamy, alla ragazza non resta altro che guardare, impotente e prigioniera, mentre i suoi amici muoiono lentamente per mancanza di ossigeno. Clarke, come tutti ci aspettavamo, riesce a liberarsi. Ma in che modo lo fa? La ragazza sfrutta il potere del microchip: dopo averlo attivato con la parola d'ordine, lo fa penetrare sotto la pelle di Emerson che, non avendo in sè il sangue del comandante, muore lentamente e dolorosamente. 




















A Polis, invece, le cose non vanno tanto meglio: Ontari scopre che Murphy ha rivelato alla sua ragazza Emori, la quale ricompare dopo episodi di assenza giusto per venire a rovinare la festa, che la nuova Heda non è in realtà altro che un'impostora. 
Jaha si presenta così a Polis con quella che possiamo definire "un'offerta che non si può rifiutare": se Ontari e i Grounders andranno con loro nella Città della Luce, lui in cambio le offrirà il suo aiuto per trovare la fiamma. 

L'episodio si conclude con Ontari, Jaha, Emori e Alie tutti nella stessa stanza, o, per meglio dire, tutti nella Città della Luce. E io che non pensavo fosse possibile detestare così tanti personaggi contemporaneamente. Me illusa.

Ultima considerazione: in questo episodio, per la prima volta da moltissimo tempo, Octavia si è mostrata in tutta la sua fragilità e ha avuto, finalmente, la possibilità di piangere l'uomo che ama. Non so voi, ma questa scena mi ha emozionata moltissimo.
 

Questa 3x12 mi ha fatto capire tre cose di vitale importanza: 

1. Non mi affezionerò mai più a nessun personaggio. Anche Sinclair se n'è andato...mondo crudele
2. Murphy che dice "fuck" rappresenta il mio nuovo orientamento sessuale.
3. Voglio vedere più Kabby e meno Alie & Jaha. Jason Rothenberg, prendi nota. 


Vi lascio con il promo della 3x13 che andrà in onda giovedì 28. Alla prossima recensione!




Voto finale: 


Vi ricordo di passare dalla nostra pagina DirettaTelefilm e di iscrivervi al nostro fantastico gruppo.


Ringrazio anche le pagine che mi condividono:

2 commenti:

Jessica ha detto...

Si stava così bene senza Jaha e la banda della City of Light :(
Io ho imparato che non bisogna mai lasciare nessuno in vita (riferimenti casuali a Emerson)...

Elisa Zaffalon ha detto...

Mi sento una brutta persona a dirlo, ma...già che aveva fatto 381, Clarke poteva fare anche 382.

Posta un commento

News Letter

Reign cancellato?

A quanto pare non avremo una quinta stagione di Reign . Si concluderà con la quarta stagione, anche a causa di importanti uscite di a...

Datario

Rubriche

Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic

Google+ Badge