Recensioni

Quale, tra le nuove serie di questo Autunno, è la tua preferita?

Lettori fissi

Powered by Blogger.
venerdì 20 maggio 2016


Eccoci arrivati al tanto atteso finale di stagione che, finalmente, risolve l'intera storyline di questa terza stagione. Senza fare spoiler, mi sento di dire una cosa soltanto: ho letteralmente amato questa puntata. 

"Yeah, great idea, Clarke":

Adesso che Ontari è celebralmente morta, risulta ormai evidente a tutti che c'è una sola soluzione per eliminare Alie. Come al solito è Clarke a risolvere la situazione: dopo aver rimosso il chip da sua madre e averla finalmente riportata alla normalità, Clarke le chiede aiuto per realizzare il suo piano. 


Quello che vuole fare, con l'aiuto di Abby e di Murphy, è fare una trasfusione col suo sangue e quello di Ontari. Così, facendo scorrere il sangue della notte nelle sue vene, potrà ingerire il chip che la porterà nella Città della Luce e qui, aiutata e protetta dalla seconda intelligenza artificiale, potrà cercare l'interruttore di spegnimento della donna in rosso. 

Murphy, ancora una volta, è tutti noi: "yeah, great idea, Clarke", le dice nel momento in cui scopre che vuole entrare nella City of Light, dopo averla menata su per 15 episodi dicendo che non l'avrebbe mai fatto. Già, grande idea.

Così, mentre Bellamy, Octavia, Pike & co. tengono occupati Kane e gli altri che si trovano sotto il controllo di Alie, Clarke si addentra in questo mondo super moderno e tecnologico in cui, apparentemente, non esiste sofferenza. Ben presto, però, il corpo di Ontari, a Polis, cominicia a collassare, rendendo Clarke molto debole e quasi morente.

"I'll always be with you":

A salvarla dalla folla inferocita che, su ordine di Alie, si accanisce su di lei, sbuca fuori, sorpresa delle sorprese, Lexa. E chi se lo aspettava? Io sicuramente no.


Heda, super badass come al solito, si libera velocemente di tutti coloro che stanno attaccando Clarke e, con l'aiuto di Abby e Murphy a Polis che stanno facendo il possibile per mantenere in vita il corpo di Ontari, compreso aprirle il petto e rianimare manualmente il suo cuore in pieno stile The 100's Anatomy,  riesce a farla tornare cosciente. 
Inutile dire che anche io, Bellarke shipper convinta, mi sono commossa tantissimo nel rivederle di nuovo insieme. 


E' innegabile il fatto che i sentimenti che le legano sono molto forti, e il fatto che, ancora una volta, Lexa si sacrifichi per salvarla nel momento in cui Raven indica a Clarke la via verso l'interruttore di 
spegnimento, non può che farmi apprezzare ancora di più questa ship. 


Sono arrivata in ritardo, lo so. 

"The City of Light is the only thing that can save you"

Grazie all'aiuto di Raven, Monty ed Harper, quindi, Clarke riesce ad accedere alla "sala di controllo", dove incontra Becca Pramheda e...Alie. Come al solito, la ragazza deve prendere una scelta: distruggere l'intelligenza artificiale oppure lasciare che venga aggiornata, rendendo così impossibile  fermarla. 

La scelta, però, non è così semplice come appare: mentre i secondi prima che l'aggiornamento venga completato definitivamente scorrono veloci e, a Polis, Kane e gli altri stanno attaccando coloro che sono liberi dall'influenza di Alie, Clarke viene a sapere che la terra sta tornando ad essere radioattiva


In sei mesi, infatti, la terra tornerà ad essere inabitabile e quindi mortale per tutti coloro che la abitano. 
Alla fine, Clarke decide di premere comunque la leva che comporta la distruzione di Alie, seppur domandandosi cosa accadrà ora che la terra e la sopravvivenza di tutti gli umani è nuovamente in pericolo.

Nel momento in cui l'intelligenza artificiale viene distrutta, tutti ritornano in loro stessi, felici di essere sopravvissuti. I Kabby si ricongiungono 

Awwww che cupcakes *www*
...e così anche Bellamy e Clarke. Il ragazzo, in particolar modo, non riesce a capire perchè Clarke non stia festeggiando per quella che è stata, probabilmente, l'unica gioia della stagione. Lei aspetta, tuttavia, a rivelargli la verità, ovvero che sono tutti condannati a morire entro sei mesi.


In questo grande clima di sollievo e di felicità, solo due persone, Clarke esclusa, sembrano incapaci di gioire: Jasper che, tornato in se stesso, ha ricominciato a dover portare sulle sue spalle il peso del suo dolore, e Octavia. La ragazza, infatti, mentre tutti si abbracciano felici, uccide Pike, vendicandosi così della morte di Lincoln, mentre tutti la guardano esterrefatti, senza realmente capire cosa stia accadendo.


La stagione si chiude così, quindi: con Octavia che se ne va, ricordando un po' Clarke nel finale della stagione scorsa.

Che dire? Io, personalmente, ho amato questa puntata, ricca di colpi di scena ma anche di momenti emozionanti. E il mio giudizio sulla stagione è, indubbiamente, più che positivo. Voi che ne pensate? Fatemi sapere nei commenti, ci rivediamo l'anno prossimo!

Voto finale: 

"Wel'll figure something out. We always do." 

Grazie per aver seguito questa stagione con me! 

Elisa, "just another day on the ground" addicted. 

Vi ricordo di passare dalla nostra pagina DirettaTelefilm e di iscrivervi al nostro fantastico gruppo.


Ringrazio anche le pagine che mi condividono:


News Letter

Reign cancellato?

A quanto pare non avremo una quinta stagione di Reign . Si concluderà con la quarta stagione, anche a causa di importanti uscite di a...

Datario

Rubriche

Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic

Google+ Badge