Recensioni

Quale, tra le nuove serie di questo Autunno, è la tua preferita?

Lettori fissi

Powered by Blogger.
venerdì 23 settembre 2016




Nel variegato mondo delle serie tv si sta diffondendo sempre di più un nuovo genere, ispirato ai vecchi "Crime", ma che presenta delle nuove specifiche caratteristiche.
Potremmo definirlo come una specie di accurata descrizione delle più oppressive organizzazioni criminali conosciute, le quali pur essendo molto diverse tra loro, presentano delle similitudini che le rendono più vicine di quello che si potrebbe credere.
Le serie che per eccellenza incarnano questo nuovo genere sono Narcos e Gomorra.
Narcos documenta e romanza un momento storico fragile per la Colombia,la guerra contro il cartello di Medellin, caratterizzato dalla pesante presenza di uno dei narcotrafficanti più pericolosi e famosi della storia, Pablo Escobar.
Gomorra, d'altronde, si ispira alle vicende narrate nell'omonimo libro di Roberto Saviano, ispirato a reali eventi legati alla camorra, che rimane purtroppo uno dei fardelli italiani più ingombranti.
Tra le analogie che accomunano quest serie, innanzitutto, ci sono le ambientazioni.
Infatti, le “mafie” nascono tutte in luoghi problematici che coincidono spesso col sud di una nazione; così poveri che gli abitanti che ci vivono vedono in questi criminali dei benefattori, capaci di rendere le loro vite migliori.



Ciò viene messo in risalto in questi pseudo documentari, soprattutto dai primi piani delle favelas e dei piccoli quartieri che non nascondono la loro difficile realtà .
Le case ammassate sulle colline sud americane e le vele napoletane compaiono continuamente nella narrazione degli eventi.
Perché lo scenario è fondamentale per chiarire il ruolo che ricoprono narcos e mafiosi.
I capi dei clan sono uomini carismatici, potenti, che possono dare sicurezza e lavoro a chi ne necessita, che regalano un modo per sopravvivere ad una vita fatta di niente .
Questo miscuglio di remissione e gratitudine è palese, riscontrabile in molti aspetti, come nei nomignoli che che inventano per i capi dell'organizzazione (Robin Hood per Pablo o il Don ossequioso per Pietro), ma anche dagli sguardi di ammirazione e di rispetto,e dalle parole.
Si rimarcano continuamente tali elementi, quasi esasperandoli.
La strada della criminalità diventa la soluzione più semplice, una a portata di mano, non come quelle di tipo legale coi loro lenti tempi burocratici.
Si diventa spacciatori, assassini e ladri.
Mossi dalla disperazione,seppure spaventati, uomini e donne quasi ignorano il prezzo da pagare per tutto ciò.
Come possiamo vedere non c'è solo un tipo di  ceto sociale e un età ben precisi, ma una varietà di persone in cui probabilmente prevalgono i giovani, che vengono scelti perlopiù per essere i più ingenui, i più volubili e forse facilmente manipolabili.
È disperazione di un mondo fatto di stenti.
Non c'è spazio, allora, per una normale giovinezza,ma si passa nel tempo di una rapina all'età delle vere scelte.
Sono persino già in grado di uccidere qualcuno, anche se potrebbero avere l'età del figlio del boss, ma che a differenza di questi ragazzi,pedine di un gioco più grande di loro, è quasi intoccabile come qualunque altro componente della famiglia.


Perché non parliamo solo di un insieme di persone unite dallo stesso sangue, ma di specie di ideale in cui credere obbligatoriamente, un patto eterno che non si può sciogliere se non con la morte.
Persino le mogli dei boss si mostrano in modo non convenzionale, ma diventano un vero e proprio braccio destro per i loro mariti, una parte di essi che non può in nessun modo scindersi.
Acquisiscono grande potere, partendo dall'influenza sui capi, che poi si estende ai “sottoposti”.
Tata, ad esempio, influenza le scelte di Escobar.
Lo consiglia, lo preme per agire e quando Pablo fa quello che lei gli chiede, lo sostiene nonostante abbia commesso una strage.


Donna Imma va persino oltre questo ruolo, sostituendo brevemente Don Pietro durante la sua reclusione, prima di essere uccisa.
La moralità, i sentimenti acquisiscono una dimensione nuova; l'amore diventa qualcosa di contorto.
Perché il centro di tutto sono il potere e la ricchezza, la convinzione di essere onnipotenti ,tralasciando tutto ciò che si incontra sul proprio cammino.
La cosa impressionante di Narcos e Gomorra è il modo in cui vengono presentati questi mondi oscuri, ossia dagli occhi di chi vive ogni giorno in essi.
Siamo Pablo, Tata, Genny e una quantità indefinita di personaggi durante il tempo di un episodio.
Entriamo in ogni singola scelta, cercando di capirla anche se per noi, qualcuna non ha alcun senso comunque.
Tutto ci viene snocciolato senza censure.


Magari proviamo anche empatia per qualcuno, ci immedesimiamo.
Si creano team e si ripetono le battute per beffa.
Circolano,persino, parodie che prendono in giro questi aspiranti dei, in realtà solo uomini senza scrupoli.
Ciò, se fatto nel modo giusto, può essere anche un modo per negargli l'importanza che credono di avere, per considerarli individui qualunque.
Ma bisogna capire che c'è  anche un messaggio fondamentale e serio dietro ad ognuno di questi show.
Uno di essi è che "Qualunque sia la motivazione dietro ad un'azione, essa non la giustifica".
Dobbiamo capire che la mafia non è un semplice gioco, ma una situazione che coinvolge reali persone innocenti, la cui unica colpa è seguire la strada giusta o semplicemnte una diversa da quella della criminalità.
Alcuni pensano che un telefilm del genere bolli solo intere nazioni come marce, quando è la violenza che si semina nella realtà a renderle sporche.
Perché una serie tv si limita a descrivere fatti che rendiamo noi possibili, e ci permette unicamente di  capire ciò che dovremmo imparare a correggere .
Solo combattendo l'illegalità evitiamo che compaiano sullo schermo storie sul male che si insinua ogni giorno nelle nostre città.

                                                         
             

News Letter

Reign cancellato?

A quanto pare non avremo una quinta stagione di Reign . Si concluderà con la quarta stagione, anche a causa di importanti uscite di a...

Datario

Rubriche

Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic

Google+ Badge